ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Depressione mascherata: ecco tutto quello che devi sapere


Depressione mascherata: ecco tutto quello che devi sapereLa depressione mascherata è un disturbo che, con ogni probabilità, riguarda un numero crescente di persone; il fatto infatti che le persone affette da depressione siano in continuo aumento è un dato di fatto e le difficoltà diagnostiche che questo disturbo presenta lasciano presagire che dietro molti disturbi che non trovano altra ragione apparente potrebbe celarsi una mancata diagnosi di depressione mascherata.
In questo post tenteremo di capire insieme che cos’è la depressione mascherata, quali sono le sue cause, i sintomi con cui si manifesta e daremo ancora tante altre informazioni utili per chi volesse provare a comprendere meglio i meccanismi che sono dietro la depressione mascherata

Che cos’è la depressione mascherata

La depressione mascherata si definisce così perché il soggetto tende a somatizzarla; quello che succede, in pratica, è che il soggetto non si percepisce come depresso ma avverte tutta una gamma di disturbi che sono invece la manifestazione fisica del disturbo depressivo. A differenza di altre forme depressive, quindi, la depressione mascherata risulta di difficile diagnosi proprio in virtù del fatto che il diasagio e il malessere psicologico vengono manifestati attraverso sintomi che sono puramente fisici

Depressione mascherata: informazioni generali

Adesso che abbiamo capito meglio cos’è la depressione mascherata e perché si definisce così, entriamo nel vivo di questo post e andiamo a vedere quali sono le cause di questo disturbo, i sintomi attraverso i quali si manifesta, come avviene la diagnosi e come trattare nella maniera più efficace possibile la depressione mascherata

  1. Quali sono le cause della depressione mascherata

    Le cause della depressione mascherata, così come di qualunque altra forma depressiva, sono ancora molto lontane dall’essere perfettamente comprese; i fattori che potrebbero favorire l’insorgenza di questo disturbo sono numerosissimi e vanno dalla predisposizione genetica, passando per stili di vita e abitudini alimentari errate, disturbi del sonno, eventi traumatici a livello psicologico e non solo.
    Come si può vedere le possibili cause che possono giocare un ruolo nell’insorgenza della depressione mascherata sono estremamente numerose e varie fra loro, occorre quindi tentare di identificare la causa specifica che ha scatenato il disturbo in un determinato individuo per poter attuare l’approccio terapeutico migliore per la sua specifica situazione
  2. Depressione mascherata: i sintomi più comuni

    I sintomi della depressione mascherata sono, come accennato, di carattere esclusivamente fisico; tra quelli più frequenti è possibile riscontrare insonnia, mal di testa e vertigini, disturbi intestinali e del sonno, dolore generalizzato, stanchezza cronica. Come si può notare si tratta di sintomi che possono essere facilmente ricondotti a patologie differenti ed è proprio questo, come detto, che rende così complicata la diagnosi di questa patologia.
  3. Come si diagnostica la depressione mascherata

    La diagnosi della depressione mascherata, così come di un qualunque altro disturbo psicologico, risulta sempre particolarmente complicata proprio perché si tratta di un disturbo molto soggettivo; nel caso della depressione mascherata la diagnosi risulta ancora più complessa perché il soggetto stesso non ritiene la depressione una possibilità credibile dato che i sintomi che riscontra sono tutti di carattere prettamente fisico.
    Normalmente quindi si tenta di procedere per esclusione e, una volta escluse le varie patologie che possono aver causato quella determinata sintomatologia, si tende a considerare seriamente la possibilità di una depressione mascherata.
  4. Depressione mascherata: quando rivolgersi al medico

    Il problema quando si parla di depressione mascherata è che i pazienti tendono, ovviamente, a rivolgersi certamente al medico ma segnalando la sintomatologia tendono a fuorviarlo impedendogli quindi una diagnosi puntuale del disturbo; non che sia colpa dei pazienti, per carità, è proprio la natura della patologia a favorire questo tipo di equivoci, è importante quindi che i pazienti, soprattutto quelli che hanno già provato diversi approcci per tentare di risolvere i sintomi che stanno patendo, segnalino al proprio medico i vari tentativi fatti in passato e la possibilità che possa trattarsi di un problema psicosomatico.
  5. Come curare la depressione mascherata

    Quando si parla di cura della depressione mascherata si apre un’antica diatriba che vede contrapporsi i sostenitori degli approcci farmacologici a coloro che invece reputano che i migliori risultati per questo genere di disturbi sia offerto dai rimedi naturali e dai ritrovati omeopatici;
    il terreno di scontro fra queste due fazioni diventa quanto mai cruento proprio quando si parla di disturbi di carattere psicologico. L’approccio di tipo farmacologico che si basa essenzialmente sulla somministrazione di psicofarmaci risulta decisamente aggressivo nei confronti dell’organismo mentre l’approccio naturale evita l’intossicazione dell’organismo conseguente all’assunzione dei farmaci. Ovviamente i sostenitori del trattamento farmacologico affermano che solo così è possibile ottenere un concreto miglioramento della depressione mascherata e, in maniera altrettanto ovvia, la stessa cosa sostiene la parte avversa.
    Sostanzialmente nessuna delle due fazioni ha torto, e quindi nessuna ha ragione, dal momento che è assolutamente comprovato come entrambe le soluzioni possano portare dei benefici ed anzi, spesso i farmaci sono di giovamento a chi non sia riuscito a migliorare adottando rimedi naturali e viceversa, quindi, spesso yoga, psicoterapia e stili di vita adeguati offrono giovamento a quei pazienti che non avevano trovato alcun beneficio nel trattamento a base di farmaci.
    Per quanto ci riguarda noi di unadieta.it non apparteniamo a nessuna delle due fazioni, o meglio, apparteniamo ad una terza fazione ancora, quella che crede che i pazienti dovrebbero avere sempre e comunque l’ultima parola sulla terapia da scegliere; e quindi, secondo il nostro punto di vista, via libera ad entrambe le soluzioni sempre però a fronte di una corretta informazione per i pazienti che potranno così scegliere il metodo più congeniale a loro.

Complicazioni possibili della depressione mascherata

Più che di complicazioni, nel caso della depressione mascherata, sarebbe più opportuno parlare di una riduzione della qualità della vita; le persone affette da questo disturbo che non se ne dovessero rendere conto o per propria noncuranza o a causa di una mancata diagnosi si troveranno a dover fare i conti per una quantità di tempo indefinita con i sintomi di questa patologia, non riusciranno quindi a liberarsi del dolore cronico, delle vertigini o di tutti gli altri sintomi che accompagnano la depressione mascherata e dovranno bene o male conviverci.

Rimedi naturali contro la depressione mascherata

I rimedi naturali contro la depressione mascherata possono offrire concreti benefici sia nel mero trattamento dei sintomi (per alleviare quindi il dolore) ma anche per il trattamento vero e proprio della patologia;
lo yoga, la cura degli stili di vita, dell’alimentazione, lo sport, sono tutte attività che possono aiutare a ridurre in maniera importante il problema della depressione mascherata, ancora di più se a questi viene associata la terapia di tipo psicologico.

Prevenzione della depressione mascherata

Prevenire la depressione mascherata è, probabilmente, possibile anche se non esistono ad oggi prove concrete di ciò; è abbastanza condivisibile in ogni caso che una sana alimentazione e dei corretti stili di vita possano prevenire in maniera efficace non solo tantissime patologie di tipo fisico ma anche molti disturbi di carattere psicologico tra cui, appunto, probabilmente anche la depressione mascherata

Depressione mascherata: come comportarsi

Come abbiamo già fatto in altri post anche in questo caso vogliamo rimarcare l’importanza di tenere un diario quando si inizia a soffrire di sintomi a cui non riesce ad attribuire una causa specifica;
tenere un diario dove ci si appuntano le proprie abitudini (cosa si mangia, quanto si è dormito, se si è praticato sport) ed eventuali malesseri è una piccola abitudine che, se tutti tenessimo, potrebbe poi rivelarsi fondamentale qualora ci dovessimo ritrovare a misurarci con patologie complicate come ad esempio la depressione mascherata.

Hai trovato utile questo post sulla depressione mascherata?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606