ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Astinenza da nicotina: i nostri consigli per contrastare i sintomi


Astinenza da nicotina: i nostri consigli per contrastare i sintomiL’astinenza da nicotina è il motivo principale per cui smettere di fumare è così difficile; le sigarette, infatti, sono in tutto e per tutto una droga, procurano quindi sia astinenza che assuefazione, e come succede per la droga quando si decide di smettere di fumare i primi periodi possono rivelarsi davvero terrificanti. In questo post oltre a vedere nel dettaglio quali sono i sintomi dell’astinenza da nicotina tenteremo di darti dei consigli per aiutarti a contrastarla e tutte le informazioni che possono essere utili per liberarti una volta per tutte del vizio delle sigarette

I sintomi dell’astinenza da nicotina

Prima di presentarti quali sono le tecniche più efficaci per contrastare l’astinenza da nicotina è opportuno fare una rapida carrellata dei sintomi che tipicamente accompagnano l’astinenza da questa sostanza; questo è importante, come capirai meglio nei prossimi paragrafi, per elaborare una valida strategia nel momento in cui decidi di smettere di fumare e ridurre il più possibile l’impatto dei sintomi da astinenza da nicotina. Non dilunghiamoci quindi oltre e andiamo a vedere più da vicino come si manifesta l’astinenza:

  1. Irritabilità: è il sintomo più noto dell’astinenza da nicotina, il nervosismo, l’ansia e l’irritabilità accompagneranno tutto il primo periodo dopo che avrai smesso di fumare, ma non temere, se riuscirai a resistere allo stress per qualche giorno ti libererai per sempre delle sigarette
  2. Insonnia: a peggiorare il tuo umore contribuirà l’insonnia o comunque altri disturbi del sonno che sono tipici dell’astinenza da nicotina, nei prossimi paragrafi troverai dei validi consigli per ridurre il più possibile l’impatto di questo tipo di sintomi
  3. Appetito: uno dei motivi per cui molte persone nemmeno iniziano a fumare è la paura di ingrassare, uno dei sintomi dell’astinenza da nicotina è infatti l’aumento dell’appetito anche se va evidenziato che recentemente alcuni studi sembrerebbero suggerire che questo sintomo dell’astinenza da nicotina sia più un luogo comune che una realtà

Ovviamente a questi sintomi si accompagna un desiderio fortissimo di fumare, e qui c’è poco da fare, per contrastare questo tipo di sintomo dovrai appellarti alla tua forza di volontà; non mollare però, superato il primo periodo tutto questo diventerà un motivo di orgoglio per te e soprattutto (questo lo dico da fumatore che purtroppo non è ancora riuscito a liberarsi del vizio) se sei riuscito a smettere di fumare praticamente puoi riuscire in qualunque impresa, smettere di fumare è infatti una delle prove più difficili in cui una persona possa cimentarsi.

Tecniche, farmaci e consigli contro l’astinenza da nicotina

Per quanto i sintomi dell’astinenza da nicotina siano un passaggio che non puoi eludere in alcun modo nel momento in cui decidi di smettere di fumare, esistono un po’ di cose che puoi fare, se non per eliminarli, quanto meno per contrastare i sintomi dell’astinenza da nicotina; nei prossimi paragrafi vedremo nello specifico come puoi fare per raggiungere questo obiettivo

  1. Farmaci da banco contro l’astinenza da nicotina

    Le gomme e i cerotti a base di nicotina anche se non sono dei farmaci in senso stretto sono comunque dispositivi medici che possono aiutarti a tamponare i sintomi dell’astinenza; presta attenzione però perché tanto i cerotti quanto le gomme contengono essi stessi nicotina e, anche se ti saranno certamente d’aiuto per ridurre il numero di sigarette che fumi, non incidono in maniera significativa nel ridurre la tua dipendenza da nicotina, che è poi la causa principale che ti porta a fumare. Tenta quindi di utilizzare questi “strumenti” con moderazione altrimenti tutti i tuoi sforzi verranno vanificati.
  2. Rimedi naturali contro l’astinenza da nicotina

    Vediamo quindi quali possono essere dei rimedi “naturali” per smettere di fumare che non prevedano l’uso di gomme o cerotti a base di nicotina; per semplicità e per rendere più scorrevole la lettura abbiamo diviso questi consigli in base ai sintomi che abbiamo visto in precedenza. Ecco quindi i nostri consigli per aiutarti a contrastare i sintomi dell’astinenza da nicotina:
    1. Contro l’irritabilità: riduci al minimo le fonti di stress, se hai deciso di smettere di fumare tenta di farlo in un periodo in cui sei in ferie, altrimenti lo stress che normalmente qualunque attività lavorativa procura aumenterà la tua irritabilità, per non dire di come l’irritabilità potrebbe nuocerti in un ambiente lavorativo. Se puoi, quindi, prenditi almeno una decina di giorni di ferie da lavoro di modo da poterti dedicare con impegno a liberarti del vizio del fumo
    2. Contro l'insonnia: per combattere i disturbi del sonno che accompagnano l’astinenza da nicotina il miglior consiglio che ti si possa dare è quello di stancarti (fino allo sfinimento se necessario); vai a correre, fai delle lunghe passeggiate, vai in palestra, fai sport, sposta i mobili di casa, fai tutto quanto ti è possibile per arrivare a fine giornata stanco, in questo modo prendere sonno sarà più semplice. Attenzione, questo non vuol dire che il tuo sonno sarà normale, esistono infatti altri disturbi del sonno oltre all’insonnia, però certamente ti aiuterà a evitare di dormire poche ore per notte e questo dovrebbe essere utile anche per ridurre l’irritabilità
    3. Contro l'appetito: anche se, come accennato, l’aumento dell’appetito dovuto all’astinenza da nicotina potrebbe essere più un luogo comune che una realtà vera e propria è pur sempre vero che molte persone lamentano questo tipo di problema dopo aver smesso di fumare; quello che puoi fare è prima di tutto tentare di bere di più durante i pasti (di modo da aumentare il senso di sazietà) e poi consumare più verdure rispetto a quanto tu non faccia normalmente. In parole più semplici ci sono due modi per evitare di ingrassare, o sforzarti di non mangiare più del solito (cosa che però aumenterà lo stress e, conseguentemente, l’irritabilità) oppure invece di lavorare sulla “quantità” del cibo che mangi, concentrarti sulla “qualità” consumando alimenti poco grassi e preferibilmente di origine vegetale. In parole ancora più semplici ti direi (tra il serio e il faceto) ad esempio una cosa del tipo: hai fame? Sfondati di carote! E spero che così il concetto risulti un po’ più chiaro.
  3. Astinenza da nicotina ecco perché ricominci a fumare

    Le sigarette danno sicuramente anche una dipendenza di tipo psicologico (ad esempio i primi tempi quando smetterai di fumare ti sentirai imbarazzato a volte dal non sapere come tenere occupate le mani, ma grazie a dio oggi ci sono gli smartphone che possono esserti utili in questo senso), tuttavia il vero motivo per cui è così difficile smettere di fumare è la nicotina, una sostanza che provoca una fortissima dipendenza. Nel prossimo paragrafo tenteremo di conoscere meglio questa sostanza, del resto, come si dice, conoscere il tuo nemico è l’arma migliore per batterlo
  4. Conosci il tuo nemico: che cos’è la nicotina e perché provoca astinenza

    La nicotina è un composto organico naturalmente presente nelle piante del tabacco che lo producono con finalità di autodifesa nel tentativo di, non saprei in quale altro modo scriverlo, evitare di farsi mangiare dagli erbivori; quello che in pochi sanno è che si tratta di una sostanza estremamente tossica per l’uomo, e sufficiente infatti una dose compresa tra i 30 e i 60 mg per uccidere una persona (la quantità che diventa letale varia in base al peso dell’individuo). Un’altra cosa di cui quasi nessuno è a conoscenza è che la nicotina è presente, anche se in quantità più limitate, in alimenti come i pomodori, le melanzane, le patate e i peperoni. Ecco quindi che dalla conoscenza del nostro nemico, la nicotina, ricaviamo informazioni utili ad arginare l’astinenza da questa sostanza prodotta dal fumo di sigaretta; per quanto detto si deduce infatti che, consumando questi alimenti, è possibile, anche se solo lievemente, ridurre la portata dei sintomi dell’astinenza da nicotina.
  5. Quanto dura l’astinenza da nicotina

    L’astinenza da nicotina inizia praticamente subito, già circa un’ora dopo l’ultima sigaretta, e può durare fino a un massimo di tre settimane; la durata dipende anche dal livello di assuefazione della persona per cui tanto più un fumatore è accanito tanto maggiore sarà la durata, in termini di giorni, dell’astinenza da nicotina.
    L’apice, in termini di sintomi, si tocca orientativamente dopo i primi 2/3 giorni di astinenza, periodo al termine del quale l’organismo avrà ormai smaltito ogni residuo di questa sostanza; anche se, come detto, affinché si instauri nuovamente una situazione di normalità è necessario che passi almeno un mese, trascorsa la prima settimana, che è la più dura, dopo la strada inizia ad essere in discesa. Una settimana di sacrifici, quindi, e potrai rimpadronirti della tua vita, mi sembra uno scambio equo non credi?

Il tuo medico può aiutarti a superare l’astinenza da nicotina

Sono tantissimi i modi in cui il tuo medico può aiutarti a superare l’astinenza da nicotina, probabilmente il migliore sta nel guidarti nella scelta di cerotti o gomme per superare la dipendenza e nel definire come e quanto puoi fare affidamento su questo tipo di strumenti; non solo, il tuo medico di fiducia può indicarti un centro antifumo che ti fornisca il supporto di cui hai bisogno e magari darti qualche idea su come fare per smettere di fumare. Del resto i consigli che puoi trovare qui, o su qualunque altro sito internet, sono pensati per poter essere validi un po’ per tutti, mentre il tuo medico di fiducia ti conosce personalmente e può esserti infinitamente più utile di quanto non potremmo mai essere noi di unadieta.it per superare i sintomi dell’astinenza da nicotina.

Astinenza da nicotina: i centri antifumo

I centri antifumo sono strutture specializzate nell’offrire supporto ai tabagisti che vogliano liberarsi del vizio del fumo; ce ne sono diversi su tutto il territorio italiano, se sei interessato ad avvalerti di questa possibilità o se sei solo curioso e desideri saperne di più ti rimandiamo al sito dell’istituto superiore di sanità dove puoi trovare l’elenco completo di tutti i centri antifumo accreditati in Italia e scegliere quello più vicino a te

Astinenza da nicotina: adesso che sai quanto è dura non ricascarci

Siamo arrivati alla fine di questo nostro viaggio sull’astinenza da nicotina, sperando che questo post ti sia stato d’aiuto ne approfitto per farti i miei migliori auguri perché tu possa davvero liberarti delle sigarette per sempre e, soprattutto, per ricordarti una cosa: adesso che sai quanto è difficile smettere e quanto sia brutta l’astinenza da nicotina fai il possibile per non ricaderci più, non ne vale davvero la pena.

Hai trovato utile questo post sull'astinenza da nicotina?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606