ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Rinosettoplastica: la chirurgia estetica e funzionale del setto nasale


Rinosettoplastica: la chirurgia estetica e funzionale del setto nasaleLa rinosettoplastica è un procedimento chirurgico che sta diventando sempre più frequente anche in Italia per motivi che avremo modo di approfondire meglio nel corso di questo post; ciò che ci preme evidenziare sin da subito, invece, è che quando parliamo di rinosettoplastica non stiamo parlando solo di un intervento di carattere estetico ma di una procedura chirurgica che ha anche un valore “funzionale”.
Come avremo modo di vedere nei prossimi paragrafi, infatti, si ricorrere alla rinosettoplastica non solo per migliorare l’estetica del naso ma anche per correggere e ripristinare la piena funzionalità del setto nasale

Che cos’è la rinosettoplastica

La rinosettoplastica è una procedura chirurgica che permette di rimodellare il naso sia con finalità estetiche ma soprattutto per recuperare una corretta funzionalità del setto nasale; una deviazione del setto, come ben sanno le persone che hanno questo tipo di disturbo, comporta una serie di problemi a livello respiratorio a partire dalla congestione nasale (che può cronicizzare originando sinusiti ed altri disturbi) fino ad arrivare alle apnee notturne. Fino a solo qualche anno fa le persone con questo genere di disturbi tendevano a conviverci, oggi invece, grazie alla rinosettoplastica, è possibile correggere le deviazioni del setto nasale per risolvere così anche tutti quei disturbi che sono direttamente correlati a questa condizione

Rinosettoplastica: informazioni generali

Fin qui abbiamo avuto modo di comprendere meglio cosa sia la rinosettoplastica e abbiamo rimarcato come questo tipo di intervento non abbia finalità solo meramente estetiche ma anche di carattere funzionale; nei prossimi paragrafi tenteremo di definire meglio quale differenze ci siano tra la rinosettoplastica funzionale e quella estetica, quali siano i vantaggi e i benefici di una rinosettoplastica, quanto può costare, in quali casi può diventare una procedura medica coperta dal servizio sanitario nazionale (e quindi mutuabile) e tenteremo di dare quante più informazioni utili per tutti coloro che (per un motivo o per l’altro) fossero interessati a conoscere meglio il mondo della rinosettoplastica

  1. La rinosettoplastica in chirurgia estetica

    Si definisce rinosettoplastica estetica, molto semplicemente, qualunque procedura chirurgica vada ad alterare la naturale conformazione del naso senza che sussistano esigenze di carattere clinico o comunque funzionale a giustificare questo tipo di intervento. Attraverso la rinosettoplastica estetica si procede quindi a rimodellare la naturale forma del naso al fine di renderla più armoniosa rispetto ai lineamenti del viso.
  2. La rinosettoplastica funzionale

    Si definisce invece rinosettoplastica funzionale quel procedimento che, sempre andando a rimodellare o comunque a correggere la forma del setto nasale, punta non tanto o comunque non solo a conseguire un miglioramento estetico per il paziente quanto a recuperare la piena funzionalità del naso che, come abbiamo accennato in uno dei paragrafi precedenti, potrebbe aver subito alterazioni tali da pregiudicare una corretta e normale respirazione. La differenza tra rinosettoplastica funzionale ed estetica è quindi molto sottile, soprattutto alla luce del fatto che, seppure molte persone decidano di avvalersi della rinosettoplastica principalmente per ragioni di carattere estetico, finiscono generalmente col trarne un giovamento anche sotto il profilo funzionale.
  3. Differenza tra rinoplastica e rinosettoplastica

    La differenza tra rinoplastica e rinosettoplastica è decisamente più netta rispetto alla differenza che intercorre tra rinosettoplastica funzionale ed estetica; molto semplicemente si definisce quindi rinoplastica la procedura di chirurgia estetica che si occupa di rimodellare il naso (ma senza andare a toccare il setto nasale). Quando invece l’intervento chirurgico che mira a rimodellare il naso prevede che si operi anche sul setto nasale (indipendentemente dalle finalità, che siano di carattere estetico o funzionale non ha quindi alcuna rilevanza) allora si parlerà più specificatamente di rinosettoplastica.
  4. Vantaggi e benefici della rinosettoplastica

    I vantaggi e i benefici del sottoporsi ad una rinosettoplastica possono essere molto vari tra loro; mentre per quanto riguarda i benefici della rinosettoplastica funzionale questi risultano grosso modo intuitivi, dato che sono direttamente correlati al recupero della capacità di respirare correttamente, non bisogna dimenticare che questo genere di procedure hanno spesso notevoli (e certe volte anche maggiori) benefici da un punto di vista più squisitamente psicologico. Oltre le problematiche a livello funzionale avere il setto nasale deviato o comunque un naso le cui proporzioni sono disarmoniche rispetto al resto del viso spesso causa (per le persone che hanno questo tipo di problema) un malessere psicologico che può anche essere importante. Spesso questo genere di malessere si protrae sin dall’infanzia e quindi per molti pazienti liberarsi di quel naso così “ingombrante” diventa in tutto e per tutto la fine di un incubo.
  5. Rinosettoplastica mutuabile: quando è possibile

    Per definire al meglio quando la rinosettoplastica può essere mutuabile e quando no è importante introdurre due definizioni non particolarmente note al grande pubblico e che riguardano la differenza tra chirurgia plastica e chirurgia estetica; la chirurgia plastica si occupa di ricostruire (o rimodellare) determinate parti del corpo con l’intento di recuperarne la funzionalità, la chirurgia estetica, invece, che pure è una branca della chirurgia plastica, non ha finalità di carattere funzionale ma, come il nome stesso suggerisce, ha scopi di carattere meramente estetico. Diciamo questo perché non solo la rinosettoplastica è mutuabile, ma tantissimi altri interventi di chirurgia plastica (non estetica quindi) lo sono allo stesso modo; affinché la rinosettoplastica sia mutuabile (quindi a carico del sistema sanitario nazionale e completamente gratuita per il paziente) è necessario che l’intervento abbia un valore prevalentemente funzionale. Con questo intendiamo dire che è prassi normalmente consolidata quando si parla di rinosettoplastica funzionale di non trascurare la dimensione estetica dell’intervento (ovviamente se il paziente lo desidera) ma a monte dello stesso deve esserci una necessità di carattere funzionale. Proviamo a fare un esempio per capirci meglio e immaginiamo una ragazza col setto nasale deviato e un problema (correlato a questa condizione) di apnee notturne; ebbene, in questo caso non solo la rinosettoplastica è mutuabile (quindi gratuita per la paziente) ma ci sarà anche la possibilità di operare (contestualmente) per migliorare l’estetica del viso. Al contrario, in assenza di una necessità di carattere funzionale la rinosettoplastica non può essere finanziata dal sistema sanitario nazionale e non è quindi mutuabile.

Tempi di recupero e convalescenza della rinosettoplastica

I tempi di recupero ed in generale la convalescenza dopo un intervento di rinosettoplastica possono variare anche sensibilmente di caso in caso; in linea di massima è fondamentale seguire le indicazioni rilasciate dal medico e assumere correttamente i farmaci che saranno stati prescritti. Tra le principali accortezze ricordiamo che occorre evitare di indossare gli occhiali per un periodo orientativamente di almeno tre settimane dopo l’intervento e segnaliamo che normalmente per almeno 15 giorni sarà necessario indossare una mascherina protettiva. L’edema e il gonfiore che si manifestano tipicamente dopo l’intervento si riassorbono tipicamente in un periodo di tempo di 15 giorni, mentre per la cicatrizzazione a livello osseo del setto nasale necessitano normalmente una trentina di giorni

Rinosettoplastica: rischi e complicazioni possibili

Qualunque intervento chirurgico presenta rischi di complicazioni, non fa eccezione la rinosettoplastica per quanto occorra rimarcare come si tratti di una procedura tra le più sicure in assoluto; i principali rischi a livello post operatorio riguardano prevalentemente processi infettivi che raramente però originano conseguenze serie dal momento che il paziente continua ad essere seguito dal medico di fiducia anche nel periodo post operatorio proprio per evitare ogni rischio di complicazione. In linea di massima quindi la rinosettoplastica è un intervento assolutamente sicuro, per quanto, come detto, la possibilità di complicazioni non può essere esclusa del tutto

Informazioni sul costo e sui prezzi di una rinosettoplastica

Come accennato in uno dei paragrafi precedenti la rinosettoplastica, se funzionale, è una procedura mutuabile e, per tanto, a carico del sistema sanitario nazionale e completamente gratuita per il paziente; qualora la rinosettoplastica abbia invece finalità meramente estetiche il costo in tal caso è a carico del paziente. In questa seconda ipotesi i prezzi della rinosettoplastica possono variare anche sensibilmente in base alla città, alla struttura e al medico che andrà ad eseguire l’intervento, a titolo orientativo possiamo dire che la rinosettoplastica ha un costo che parte dai 3000€ ma che può arrivare a superare i 7000€ in determinati casi. Ovviamente oltre alla struttura e al medico che opererà incide sul costo della rinosettoplastica anche la complessità specifica di quel determinato intervento.

Rinosettoplastica: conclusioni

La rinosettoplastica è una procedura di chirurgia plastica che mira a ricostruire e/o rimodellare il setto nasale; la rinosettoplastica può essere funzionale se si pone come obiettivo quello di ripristinare le condizioni per una corretta respirazione del paziente mentre si definisce estetica in quei casi in cui non sussistono motivazioni di carattere clinico a giustificare l’intervento. Quando la rinosettoplastica è funzionale l’intervento è mutuabile per cui interamente a carico del sistema sanitario e gratuita per il paziente, qualora abbia invece finalità meramente estetiche allora l’intervento sarà interamente a carico del paziente.

Hai trovato utile questo post sulla rinosettoplastica?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606