ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Inalatore termale: cosa sono e a cosa servono gli inalatori termali


Inalatore termale: cosa sono e a cosa servono gli inalatori termali L’inalatore termale è un dispositivo medico utile principalmente nella prevenzione di alcune patologie croniche che ha conosciuto una grande diffusione negli ultimi anni anche grazie a prezzi che sono diventati sempre più accessibili; grazie a questa buona diffusione la terapia inalatoria domiciliare sta riscuotendo un successo sempre maggiore, anche perché non sempre è possibile recarsi fisicamente a fare un ciclo di cure termali per cui spesso si ripiega sulla terapia domiciliare che è sicuramente più accessibile non solo dal punto di vista economico ma forse soprattutto da quello logistico. L’inalatore termale è quindi diventato un oggetto molto familiare nelle case di molti italiani che magari sfruttano la possibilità offerta dal SSN di eseguire un ciclo di cure termali gratuitamente all’anno e poi ricorrono alla terapia inalatoria domiciliare come supporto a quella seguita presso il centro termale.

Che cos’è un inalatore termale

Un inalatore termale è un dispositivo capace di nebulizzare l’acqua; attraverso questo strumento, quindi, è possibile acquistare le acque termali in bottiglia (che si possono trovare on line e nei negozi specializzate) e seguire comodamente da casa la terapia inalatoria termale. Ovviamente i trattamenti che possono essere eseguiti in un centro termale non sono tutti replicabili a livello domiciliare, in questo senso quindi gli inalatori termali non possono essere considerati come sostitutivi dei trattamenti specialistici cui ci si può sottoporre presso i centri termali ma rappresentano una valida terapia di supporto. Nei prossimi paragrafi avremo modo di entrare nel vivo di questo post sugli inalatori termali, per adesso limitiamoci a questa prima definizione che ci permette di capire che si tratta di un dispositivo atto a nebulizzare le acque termali in bottiglia.

Inalatore termale: informazioni generali

Un inalatore termale è uno strumento simile ad un aerosol, non si tratta dello stesso dispositivo e i due termini non vanno usati come sinonimi, tuttavia l’esempio dell’aerosol rende bene l’idea di come possa funzionare un inalatore termale; detto questo, quindi, nei prossimi paragrafi avremo modo di capire meglio a cosa serve, quanto costa, che accortezze richiede per essere usato e ancora molte informazioni utili riguardo gli inalatori termali.

  1. A cosa serve un inalatore termale

    L’inalatore termale è utile nel trattamento dei disturbi delle vie respiratorie sia acuti che cronici; tra le patologie che è possibile trattare e prevenire attraverso la terapia inalatoria domiciliare segnaliamo disturbi come bronchiti, laringiti, tracheiti, sinusiti, faringiti, riniti e sindromi simili. E’ importante ricordare che stiamo parlando di un dispositivo medico che se usato impropriamente, come vedremo meglio più avanti, potrebbe avere risultati contrari a quelli sperati per cui è sempre preferibile valutare l’uso di un inalatore termale di comune accordo col proprio medico di fiducia proprio per evitare ogni tipo di rischio o di errore correlato all’uso di questo dispositivo
  2. Quanto costa un inalatore termale

    Il costo di un inalatore termale non è particolarmente esoso, ovviamente l’importo può variare in maniera anche rilevante in base alla marca e alle caratteristiche del singolo prodotto, in linea di massima però possiamo dire che il costo di un inalatore termale ha un prezzo compreso orientativamente tra i settanta e i centocinquanta euro. Su internet è possibile trovare numerosi modelli differenti adatti alle più disparate esigenze per cui sia quelli meno costosi sia i modelli più sofisticati che costano mediamente un poco di più.
  3. Accortezze e precauzioni nell’uso degli inalatori termali

    La principale accortezza riguardo l’uso degli inalatori termali riguarda la necessità di concordare preventivamente col medico la durata e la quantità dei cicli; normalmente l’uso di questi apparecchi è sconsigliato quando sono in corso processi infettivi di qualche tipo e si preferisce far partire la terapia inalatoria domiciliare quando il disturbo che si intende trattare è già in fase di remissione. Per il resto si tratta, come stiamo per vedere nel prossimo paragrafo, di un dispositivo assolutamente facile da usare per chiunque, a patto però che, come spiegato, i vari cicli vengano concordati col medico di fiducia e non decisi autonomamente e arbitrariamente dal paziente.
  4. Inalatore termale: come si utilizza

    L’inalatore termale è composto sostanzialmente da una caldaia (che nebulizza l’acqua) che viene collegata alla bottiglia di acqua termale attraverso un apposito tubo che è parte integrante di questo apparecchio; normalmente è necessario aggiungere un po’ d’acqua (preferibilmente distillata per evitare l’accumulo di calcare) direttamente nella caldaia per sostenere la pressione necessaria a prelevare l’acqua dalla bottiglia. L’acqua termale verrà quindi liberata sottoforma di nebbia (a una temperatura di circa quaranta gradi) dall’inalatore attraverso un apposito beccuccio e andrà inalata preferibilmente per via nasale.
  5. Come scegliere un buon inalatore termale per bambini

    Gli inalatori termali per i bambini sono gli stessi che sono disponibili in commercio per gli adulti, non esistono accortezze particolari da avere, così come per gli adulti i cicli vanno concordati col medico di fiducia allo stesso modo nel caso di bambini bisognerà concordare la terapia col pediatra. Normalmente la terapia inalatoria domiciliare non viene fatta seguire ai bimbi con meno di tre anni di età ma anche in questo caso il problema non si pone a patto di rivolgersi al pediatra prima di prendere qualsiasi tipo di decisione.

Dove si può acquistare un inalatore termale

Gli inalatori termali sono disponibili sugli e-commerce on-line e nei negozi specializzati della tua città; se desideri fare un confronto sui prezzi dei vari modelli puoi usare il servizio google shopp che ti aiuterà sicuramente a farti un’idea sui vari modelli disponibili in commercio e sui loro costi. Se invece desideri acquistare il tuo inalatore termale in un negozio fisico della tua città puoi valutare di rivolgerti ad una farmacia o parafarmacia, ma anche alcuni negozi di ortopedia hanno in vendita questo genere di dispositivi; in ogni caso il tuo farmacista di fiducia potrà darti delle indicazioni utili su dove comprare il tuo inalatore termale nella tua città.

Rischi e controindicazioni degli inalatori termali

Non ci sono particolari rischi o controindicazioni nell’uso degli inalatori termali tuttavia, come spiegato nei paragrafi precedenti, questo tipo di dispositivi andrebbe usato sempre durante il periodo remissivo dei vari disturbi ecco perché durata e quantità dei cicli andrebbero sempre concordati col medico di fiducia.

Inalatore termale: conclusioni

L’inalatore termale è un dispositivo medico che consente di eseguire la terapia inalatoria a livello domiciliare; sebbene questo tipo di trattamento non possa essere considerato alla stregua di quelli che possono essere fatti presso i centri termali rappresenta comunque una valida terapia di supporto. L’inalatore termale, molto semplicemente, consiste in una caldaia che preleva, con un apposito tubo, l’acqua termale dalla sua bottiglia e la nebulizza a una temperatura di circa 40°. Gli inalatori termali sono oggi abbastanza diffusi, anche grazie ai prezzi accessibili, e ampliamente impiegati per trattare disturbi come bronchiti, laringiti, tracheiti, sinusiti, faringiti e riniti.

Hai trovato utile questo post sugli inalatori termali?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606