Denti bianchi: cos'è e come funziona una mascherina sbiancante denti


Denti bianchi: cosa sono e come funziona una mascherina sbiancante dentiLa mascherina sbiancante per i denti è una delle varie soluzioni che possiamo scegliere se desideriamo dare una nuova giovinezza al nostro sorriso; col passare degli anni, infatti, è abbastanza comune che i denti perdano il loro colore naturale vuoi perché non pratichiamo un’attenta igiene orale, vuoi perché non ci sottoponiamo alla abituali visite dentistiche periodiche per l’ablazione del tartaro o, più semplicemente, perché gli stili di vita errati (tabagismo, eccessivo consumo di caffè, etc) finiscono col macchiare i nostri denti. Lo sbiancamento dentale attraverso apposite mascherine, quindi, come vedremo, può rappresentare una buona soluzione per chi desideri tornare ad avere denti bianchi e più sani

Che cosa sono le mascherine sbiancanti per i denti

Una mascherina sbiancante è un dispositivo che il dentista usa per sbiancare i denti; le mascherine sbiancanti somigliano sostanzialmente a dei paradenti (o ai bite contro il bruxismo) ma sono pensate per consentire di applicare un gel sbiancante (a base di perossido di carbammide) e per fare in modo che questo gel entri in contatto solo con i denti e non con le gengive. Le mascherine sbiancanti per denti, quindi, sono in definitiva personalizzate sulla base del “morso” del singolo paziente e costruite su misura; un motivo in più per conservarle anche dopo la fine del trattamento sbiancante, potranno essere utilizzate in futuro per applicare altri prodotti (come ad esempio quelli contro la sensibilità dentinale) o anche solo semplicemente per ripetere il trattamento sbiancante a distanza di quattro o cinque anni

Mascherina sbiancante denti: informazioni generali

Fin qui abbiamo avuto modo di spiegare che le mascherine sbiancanti per i denti sono dei dispositivi che consentono di sbiancare i denti attraverso l’applicazione di un gel a base di perossido di carbammide (una sostanza capace di veicolare il perossido di idrogeno, che altro non è che acqua ossigenata, nota appunto per la sua capacità decolorante) che entra in contatto solo con la superficie dentale e non con le gengive. Nei prossimi paragrafi tenteremo di capire per quale motivo il ruolo del dentista è così importante quando parliamo di mascherine sbiancanti, perché deve intervenire il dentista anche se stiamo parlando di uno sbiancamento che viene fatto a livello casalingo, quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle mascherine sbiancanti e ancora molte altre informazioni e consigli utili per chi avesse la necessità di sottoporsi a uno sbiancamento dentale

  1. Mascherine sbiancanti: il ruolo del dentista

    Anche se le mascherine sbiancanti sono pubblicizzate come un rimedio casalingo per sbiancare i denti in realtà per l’uso di questi dispositivi il ricorso al dentista è imprescindibile; per prima cosa, come abbiamo già avuto modo di accennare, queste mascherine devono essere personalizzate sulla base della dentatura del singolo paziente, il dentista dovrà quindi procedere a fare un calco dei denti del paziente e ad inviarlo presso un laboratorio odontotecnico che si occuperà, a quel punto, di realizzare la mascherina vera e propria. In secondo luogo, ma non meno importante, non tutti i pazienti possono sottoporsi a questo tipo di trattamenti per lo sbiancamento dentale, affinché si possa ricorrere alle mascherine sbiancanti, infatti, è necessario che il cavo orale sia in buona salute, non devono essere presenti carie e le gengive devono essere in buona salute (non deve quindi esserci recessione gengivale in corso); tutte queste valutazioni, ovviamente, spettano al dentista di fiducia, ecco spiegato perché pur essendo un metodo casalingo (come stiamo per vedere nel prossimo paragrafo) il ricorso alle mascherine sbiancanti per denti non può prescindere dall’intervento del dentista
  2. Sbiancamento fatto a casa (at-home bleaching)

    Come abbiamo già ampliamente ripetuto lo sbiancamento con mascherina è una procedura di tipo casalingo; normalmente nel giro di un paio di settimane dalla prima visita (in cui il dentista avrà proceduto a fare il calco dei denti del paziente) è possibile ritirare presso lo studio del proprio dentista la coppia di mascherine (una per l’arcata superiore e una per quella inferiore) insieme con tutte le istruzioni del caso su come usarle. In questo paragrafo proveremo a riepilogare le principali accortezze da usare nell’impiego di una mascherina sbiancante per denti, resta implicito, ovviamente, che tali indicazioni verranno fornite dal dentista di fiducia ed è alle indicazioni del dentista che il paziente si deve attenere prima che alle nostre. In ogni caso la mascherina sbiancante va indossata preferibilmente di notte (se indossata durante il giorno va portata per almeno due ore e per le due ore successive si dovrebbe evitare di mangiare, bere, fumare); il paziente dovrà aver cura di lavarsi accuratamente i denti e passare il filo interdentale prima di indossare la mascherina, sulla quale avrà preventivamente apposto il gel a base di perossido di carbammide. Qualora il gel fuoriuscisse dalla mascherina è consigliato rimuoverlo delicatamente ed evitarne quindi l’ingestione; al mattino, una volta levata la mascherina sbiancante, lavarla e pulirla accuratamente del gel residuo prima di riporla nell’apposita custodia.
  3. Vantaggi delle mascherine per sbiancare i denti

    Il principale vantaggio di questa tecnica per sbiancare i denti è che le mascherine costano meno rispetto ad altre tecniche (anche perché il lavoro del dentista è sensibilmente inferiore); a questo si aggiunge il fatto che alcuni degli effetti collaterali dovuti all’uso del perossido di carbammide (primo tra tutti la sensibilità dentinale) sono sensibilmente ridotti sia perché il contatto del gel con le gengive grazie alle mascherine è praticamente nullo e secondo perché le quantità di perossido di idrogeno (il vero agente sbiancante che viene veicolato dal perossido di carbammide) rilasciata risulta sensibilmente inferiore alle tecniche più in uso in passato. Tutto questo, ovviamente, senza alcuna ripercussione sull’efficacia del trattamento sbiancante grazie al quale si può avere un miglioramento fino a 15 tonalità del colore naturale dei denti
  4. Sbiancare i denti: svantaggi delle mascherine sbiancanti

    Le mascherine sbiancanti non presentano dei veri e propri svantaggi o rischi di qualunque natura (anche perché il loro uso è sempre supervisionato dal dentista) tuttavia presentano un limite nella durata del trattamento; l’azione sbiancante non è quindi riconoscibile dalla sera alla mattina ma potrà essere constatata entro una decina di giorni dall’inizio del trattamento. Anche per questo si procede normalmente a fare delle fotografie prima dell’inizio del trattamento sbiancante, di modo da poterne apprezzare più facilmente l’efficacia
  5. Controindicazioni all’uso delle mascherine sbiancanti

    Come accennato l’uso delle mascherine sbiancanti è consentito solo ai pazienti che presentino un cavo orale in buona salute; niente carie, quindi, e gengive in buono stato sono le precondizioni irrinunciabili per questo tipo di trattamento. Come tutti i prodotti sbiancanti per denti anche le mascherine non devono essere usate dai minori di 12 anni e dalle donne durante il periodo della gravidanza

Mascherine per sbiancare i denti: dove comprarle

On line e in farmacia è possibile trovare non solo i vari gel sbiancanti ma anche dei bite universali che dovrebbero poter essere usati da tutti; si tratta quindi di mascherine di un’unica taglia che non sono personalizzate ne tanto meno personalizzabili. Sinceramente ti sconsigliamo di ricorrere al fai da te se hai deciso di voler provare un trattamento sbiancante con mascherina, meglio rivolgersi al dentista; questo ti darà la tranquillità di fare le cose nel modo giusto, senza alcun rischio o pericolo di cui doverti successivamente pentire mentre, per quanto riguarda i costi, di questo ci occuperemo meglio nel prossimo paragrafo.

Costo delle mascherine per sbiancare i denti

Il costo di una mascherina sbiancante per denti può variare sensibilmente a seconda che tu ti rivolga a un dentista o scelga una soluzione fai da te (quest’ultima ovviamente meno onerosa, ma neanche tanto come vedremo). I bite a taglia unica o le mascherine sbiancanti con gel preapplicato diffuse in commercio hanno prezzi che partono dai 40/50€ mentre il ricorso al dentista per lo stesso trattamento ma realizzato in maniera professionale e con tutte le garanzie del caso può avere un costo di circa 100/150€. Ora, che il dentista costi di più del fai da te è tutto sommato anche abbastanza ovvio, ma come abbiamo avuto modo di capire la differenza nel costo è così bassa (appena 100€ nella peggiore delle ipotesi) che davvero non vale la pena ricorrere al fai da te per lo sbiancamento dentale, molto meglio rivolgersi a un dentista.

Mascherina sbiancante per denti: conclusioni

Una mascherina sbiancante è un dispositivo che permette di sbiancare i denti attraverso l’applicazione diretta (sulla superficie del dente, evitando il contatto con le gengive) di un gel a base di perossido di carbammide; le mascherine sbiancanti possono essere acquistate on line o presso le farmacie, ma si tratta di bite mono-taglia, non personalizzabili, che non sono esattamente l’ideale. Rivolgendosi al dentista, invece, è possibile farsi costruire delle mascherine personalizzate (attraverso un calco in gesso della nostra dentatura) e questo rende il trattamento più sicuro ed efficace. In termini di costi, infine, lo sbiancamento dei denti con mascherina è una procedura comunque abbastanza accessibile, le mascherine mono-taglia (quelle fai da te per intenderci) hanno un prezzo che parte dai 50€ mentre dal dentista un trattamento professionale che comprende la costruzione delle mascherine e la supervisione del dentista in caso di problemi durante il trattamento casalingo (che dura circa una decina di giorni) e comprensivo anche delle visite di controllo raramente supera i 150€

Hai trovato utile questo post sulle mascherine sbiancanti?
Condividilo sui social network

EFFETTUA LA TUA RICERCA

Sei qui
CATEGORIA WELLNESS
Condividi sui social Condividi su facebook Condividi su google plus
Feed Rss categoria wellness
FEED RSS WELLNESS
Segnala un errore Diventa partner unadieta.it
indice di massa corporea Vai

IL TUO INDICE DI MASSA CORPOREA

IL TUO PESO ESPRESSO IN KG
LA TUA ALTEZZA ESPRESSA IN CM
IMC (Indice di Massa Corporea)
rischio

< 18.5 SOTTOPESO

OK

TRA 18.5 E 24.9 NORMOPESO

pericolo

> 30 OBESO

rischio

TRA 25 E 29.9 SOVRAPPESO

Visita la nostra community dedicata al wellness Torna in home Stampa Torna indietro Contatti Informazioni Torna su