Cromopuntura: cos’è, a cosa serve e come funziona la cromopuntura


Cromopuntura: cos’è, a cosa serve e come funziona la cromopunturaLa cromopuntura è una delle tante forme di medicina alternativa che, negli ultimi tempi, stanno trovando sempre maggior diffusione; ovviamente, come sempre accade in questi casi, il dibattito sulla reale efficacia della cromopuntura è tutt’altro che sereno, con l’opinione pubblica divisa tra chi sostiene che si tratta dell’ennesima cialtronata e altri che invece ritengono che il dottor Mandel (l’inventore di questa tecnica) sia una specie genio incompreso. Nel corso di questo post, come sempre facciamo, tenteremo di fornire quante più informazioni possibili ai nostri utenti sulla cromopuntura per fare in modo che ognuno possa farsi un’opinione propria, poi, in chiusura del post, proveremo ad esprimere comunque la nostra opinione in proposito.

Che cos’è la cromopuntura

La cromopuntura è una tecnica che deriva direttamente dall’agopuntura (da cui mutua appunto anche parte del nome) e che consiste nello stimolare i medesimi punti previsti dall’agopuntura utilizzando dei fasci di luce colorata al posto degli aghi. L’inventore di questa tecnica sostiene quindi che, attraverso la stimolazione di tali punti con fasci colorati (da qui quindi il nome cromopuntura) sia possibile correggere alcuni difetti a livello energetico nell’organismo con conseguente beneficio nel trattamento di alcune patologie. Questo è molto semplicemente il fondamento su cui si basa la cromopuntura, vedremo nel corso dei prossimi paragrafi di capire se effettivamente questa tecnica produca degli effetti oppure no, per adesso limitiamoci a questa prima definizione di cosa sia la cromopuntura, una disciplina mutuata dall’agopuntura, quindi, che usa fasci di luce colorata al posto degli aghi

Cromopuntura: informazioni generali

Fin qui ci siamo limitati a dare una prima semplice definizione di cosa sia la cromopuntura e abbiamo detto, nell’introduzione di questo post, come l’efficacia di questa tecnica sia ancora ben lontana dall’essere riconosciuta da tutti. Nei prossimi paragrafi entreremo più nel vivo di questo post e proveremo a capire insieme a cosa serve la cromopuntura, quali sono le opinioni di chi l’ha provata e ancora molte altre informazioni utili prima di svelarvi se, come unadieta.it, ci sentiamo di consigliare questo tipo di trattamento ai nostri lettori oppure no

  1. A cosa serve la cromopuntura

    La cromopuntura viene utilizzata principalmente per trattare alcuni disturbi di grande impatto sulla vita dei pazienti che ne sono affetti ma che non presentano grandi rischi rispetto all’incolumità della persona; l’insonnia ad esempio, gli stati nervosi e di stress, l’ansia, sono tutte condizioni che non rappresentano un reale immediato rischio per la vita della persona ma che impattano comunque negativamente in termini di qualità sulla sua quotidianità. Lo stesso discorso vale anche per le sindromi da dolore cronico (un altro disturbo che la cromoterapia afferma di poter trattare con successo), che pur non mettendo a rischio la vita del paziente ne penalizzano fortemente la qualità complessiva.
  2. Cromopuntura: le opinioni dei pazienti

    Su internet è possibile trovare diversi articoli su siti anche di giornali di rilevanza nazionale in cui i pazienti che si sono sottoposti alla cromopuntura, magari anche con qualche scetticismo stando a quanto raccontano, riferiscono di averne tratto un importante giovamento. Questo però non deve essere preso come un segnale certo che la cromoterapia funzioni davvero, queste esperienze così come vengono raccontate potrebbero essere comunque frutto della suggestione o, peggio ancora, essere state concordate per interessi economici. Ci occuperemo meglio nel prossimo paragrafo di provare a capire se la cromoterapia funziona oppure no, per adesso limitiamoci a evidenziare che non ci risultano opinioni di pazienti che lamentino qualunque tipo di problema dopo essersi sottoposti a cromoterapia
  3. La cromopuntura funziona oppure no

    Come diciamo sempre quando parliamo di medicina alternativa l’importante non è capire se una determinata tecnica funzioni oppure no, o almeno non è la cosa più importante da capire; certamente come ogni altra procedura che si presenti come medica anche la cromopuntura va approfondita, studiata e compresa, tuttavia bisogna rimarcare un altro particolare. Come molte forme di medicina alternativa nella peggiore delle ipotesi la cromopuntura risulterà assolutamente inutile, non produrrà quindi ne effetti positivi ne negativi; dato che in alcuni disturbi (dall’ansia ad alcune sindromi da dolore cronico) la dimensione psicologica gioca un ruolo di primo piano la possibilità di sfruttare la capacità di una tecnica, altrimenti inefficace, di stimolare l’autosuggestione del paziente avviando un processo di guarigione o comunque di miglioramento non dovrebbe mai essere sottovalutata (a nostro parere). Non è quindi un caso che quasi sempre le forme di medicina alternativa, inclusa la cromopuntura, si prefiggano come scopo quello di affiancare la medicina ufficiale nella cura di disturbi che afferiscono quasi sempre al disagio psicologico (ansia, stress, depressione, etc) o al dolore cronico, perché sono a ben vedere i disturbi sui quali l’autosuggestione del paziente può più facilmente condurre a un esito di guarigione. Detto questo alla domanda se la cromopuntura funzioni oppure no ci tocca rispondere che non si sa, attualmente non esistono sperimentazioni sufficientemente attendibili che ne attestino l’efficacia o l’inefficacia.
  4. Applicazioni nel campo delle’estetica della cromopuntura

    La cromopuntura trova applicazione, o almeno così riferiscono i suoi fautori, anche in campo estetico, principalmente nella cura della pelle e dei capelli; a ben vedere anche qui la cromopuntura agisce su quelle condizioni che presentano una correlazione con gli stati di stress, come nel caso della forfora, o comunque che possono avere una dimensione psicosomatica, come nel caso di diversi disturbi della pelle (pensiamo ad esempio ad alcune forme di eruzioni cutanee).
  5. Rischi e controindicazioni della cromopuntura

    La cromopuntura non presenta rischi o controindicazioni di sorta,  come può arrivare facilmente a intuire chiunque, parliamo di una banale esposizione a fasci di luce colorata, privi quindi di qualsiasi possibilità di arrecare danno all’organismo umano. E già questo dovrebbe aprire qualche dubbio sull’efficacia di questo tipo di tecniche. Prendiamo una cosa semplice come il massaggio, diffuso in tutte le culture del mondo e in ogni epoca come fonte di benessere per la persona; ma tanto un massaggio è fonte di benessere se eseguito bene tanto può produrre malessere se eseguito male. Questo perché qualunque tecnica (non solo medica ma anche di semplice rilassamento) se è capace di apportare benefici al corpo umano allora può anche provocare danni; un altro esempio? Lo yoga è una pratica che ormai comunemente tutti sappiamo essere una valida alleata per la nostra salute, ci aiuta a tenerci in forma, a scaricare lo stress, a mantenere le catene muscolari toniche ed elastiche; ma con lo yoga, se non lo si pratica correttamente, ci si può anche far del male. In linea di massima quindi ci sembra scontato che qualunque procedura, lo ripetiamo, sia capace di produrre benessere per il corpo può produrre anche malessere se male eseguita, quindi presenta sempre una qualche controindicazione o rischio; non è questo il caso della cromopuntura e questo, lo ribadiamo, qualche ragionevole dubbio sulla sua efficacia crediamo possa aprirlo

Quanto costa una seduta di cromopuntura

Il costo di una seduta di cromopuntura si aggira intorno alla cinquantina d’euro, che può sembrare ragionevole solo se non si considera che spesso chi prova questo genere di trattamenti può arrivare ad effettuare decine di sedute. Il costo della cromoterapia non può quindi considerarsi esattamente accessibile anche se fare una singola seduta anche solo per curiosità sicuramente non manderebbe sul lastrico nessuno

Cromopuntura: la nostra posizione

Allora, fin qui abbiamo provato a spiegare cosa sia la cromopuntura, a cosa serva e come funzioni; abbiamo anche provato a capire se questa tecnica funzioni o no ma in assenza di studi attendibili ci vediamo costretti a sospendere il giudizio. Se a questo punto la domanda diventasse “come unadieta.it mi consigliereste di trattare un mio problema con la cromoterapia?” la risposta sarebbe no. Intendiamoci, se sei ricco sfondato allora provare non ti costa nulla e se hai voglia di fare un tentativo con la cromopuntura per risolvere un piccolo problema di cui non riesci a liberarti allora fai pure; ma indipendentemente dal problema con cui sei alle prese, se hai poca disponibilità economica e devi scegliere un approccio ti sconsigliamo di partire dalla cromopuntura. Disturbi come ansia o depressione, ad esempio, possono essere trattati infinitamente meglio da uno psicoterapeuta che non con la cromoterapia, per combattere lo stress basta cambiare gli stili di vita e conseguentemente, quindi, anche per combattere tutti quei disturbi che sono correlati allo stress. Posto quindi che come sempre il nostro approccio alla medicina alternativa è quanto più aperto possibile per cui crediamo che ognuno possa poter scegliere anche trattamenti alternativi da affiancare alle tecniche e alle metodologie previste dalla medicina ufficiale, se però ci chiedete se ce la sentiamo di consigliarvi il ricorso alla cromopuntura la risposta, in questo caso, lo ribadiamo, è un no secco.

Cromopuntura: conclusioni

La cromopuntura è una tecnica che si basa sulla stimolazione degli stessi punti previsti nell’agopuntura solo che utilizza fasci di luce colorata al posto degli aghi; come tutte le tecniche di questo tipo anche la cromoterapia non guarda al corpo umano solo dal punto di vista anatomico ma anche da quello energetico. Quello di lavorare sulle correnti energetiche che secondo alcune tradizioni filosofiche rappresentano la parte invisibile dell’anatomia umana è un concetto abbastanza tipico della medicina alternativa, un concetto pienamente ripreso dalla cromoterapia che quindi si presuppone come obiettivo quello di arrivare a correggere l’equilibrio energetico della persona nel suo complesso. Se arrivato a questo punto la cosa ti sembra quanto meno aleatoria allora consolati, noi abbiamo pensato la stessa cosa, infatti, come detto nel paragrafo precedente, non ci sentiamo di consigliare, posta la libertà di ognuno di fare quel che gli pare col proprio corpo, la cromopuntura ai nostri lettori.

Hai trovato utile questo post sulla cromopuntura?
Condividilo sui social network

EFFETTUA LA TUA RICERCA

Sei qui
CATEGORIA WELLNESS
Condividi sui social Condividi su facebook Condividi su google plus
Feed Rss categoria wellness
FEED RSS WELLNESS
Segnala un errore Diventa partner unadieta.it
indice di massa corporea Vai

IL TUO INDICE DI MASSA CORPOREA

IL TUO PESO ESPRESSO IN KG
LA TUA ALTEZZA ESPRESSA IN CM
IMC (Indice di Massa Corporea)
rischio

< 18.5 SOTTOPESO

OK

TRA 18.5 E 24.9 NORMOPESO

pericolo

> 30 OBESO

rischio

TRA 25 E 29.9 SOVRAPPESO

Visita la nostra community dedicata al wellness Torna in home Stampa Torna indietro Contatti Informazioni Torna su