ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Dormire di più per dimagrire meglio


dormire

Dormire poco non aiuta a dimagrire, anzi, fa ingrassare;
che dormire poco, meno di sei ore al giorno, fosse tutt'altro che salutare per il nostro organismo è cosa abbastanza risaputa ma da oggi, grazie ad uno studio pubblicato sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics dai ricercatori della Pennsylvania State University, sappiamo anche che la mancanza di sonno non fa dimagrire.
Se è vero che, come recita un famoso motto popolare, chi dorme non prende pesci è quindi altrettanto vero che chi dorme poco prende chili;
lo studio mette in rilievo come la mancanza di sonno, anche se non eccessiva, può generare uno squilibrio energetico il quale, a sua volta, comporta un aumento dell'appetito e, conseguentemente, aumento di peso.

La squadra Pennsylvania State University agli ordini della dott.ssa Sharon Nickols-Richardson sembrerebbe essere riuscita a mettere in relazione la carenza di sonno con un'alterazione del normale equilibrio ormonale nell'organismo;
in altre parole al diminuire delle ore di sonno aumenterebbe il rilascio nell'organismo di un particolare ormone, la grelina, mentre un'altro ormone tenderebbe invece a diminuire, la leptina, e sono proprio questi due ormoni, in maniera diversa, a regolare l'aumento della diminuzione della sensazione di fame aumentando o diminuendo le possibilità che questa riesca o meno a dimagrire.
Per il suo studio il team di ricerca ha considerato una serie di dati pubblicati tra il 1996 e il 2011 per stabilire come la privazione del sonno agisca sul bilancio energetico giornaliero e, conseguentemente, sul peso e sugli eventuali scompensi ormonali sull'organismo legati alla presenza della grelina, della leptina, dell'insulina, del glucosio e del cortisolo, l'ormone che rileva lo stress;
ciò che ne è emerso è che chi non dorme un numero di ore sufficiente al giorno, almeno sei ore, presenta una minore sensibilità all'insulina, un aumento della grelina e, al contrario, diminuzione della leptina, mentre chi invece associa ad una corretta alimentazione un minimo di attività sportiva, con un adeguato numero di ore di riposo, tende a dimagrire più facilmente.
Il dato interessante è che se da un lato oltre il 35% della popolazione adulta americana soffre di obesità dall'altro almeno il 28% della popolazione dorme meno di sei ore al giorno;
per quanto quindi per conservare il proprio peso forma non si possa prescindere da una maggior cura del proprio stile di vita, una sana dieta ed attività sportiva regolare, questo studio dimostra come anche altre abitudini possano incidere sul benessere della persona come ad esempio appunto i comportamenti legati al sonno potrebbero avere un ruolo importante sulla capacità di una persona di dimagrire.
La dott.ssa Nickols-Richardson sottolinea come comprendere meglio questi meccanismi possa aiutare a combattere il problema dell'obesità ed il suo studio dimostra quanto sia importante avere uno stile di vita sano per mantenersi oltre che in forma in buona salute.

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606