ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Massaggio: che meraviglia


il massaggio

Il massaggio è senza dubbio una delle forme di terapia più antiche mai ideata dall'uomo, consolidata nei secoli (ma potremmo dire tranquillamente nei millenni) s'è andata perfezionando nella tecnica fino ai giorni d'oggi;
nasce sostanzialmente come gesto spontaneo, naturale, ognuno di noi istintivamente tende a "massaggiare" una parte del proprio corpo quando prova del dolore senza per questo avere una preparazione specifica o senza padroneggiare una tecnica particolare.
Sono tanti i motivi per cui si ricorre al massaggio, può essere impiegato per fini estetici, rilassanti o anche medici in senso stretto.
I benefici sono tanti, più o meno intuitivi, dal rilassamento al miglioramento della circolazione, dall'eliminazione delle cellule morte (coi benefici che ne conseguono per la pelle) fino al recupero delle normali funzioni articolari (come nel caso della fisioterapia).

Normalmente la pratica del massaggio si affianca a tecniche di natura olistica, per questo motivo al fine di ottenere il miglior risultato in termini di benefici imprescindibile è lo studio del contesto in cui la seduta viene effettuata;
nulla va lasciato al caso, il massaggio è un'esperienza di benessere a 360°, odori, colori, musica, luci, tutto ha una rilevanza all'interno della seduta.
Fondamentali sono quindi la scelta degli olii, della musica di sottofondo, delle candele o degli incensi o, in poche parole, di tutto quanto possa contribuire a generare uno stato di relax nella persona durante la seduta.
Diverse sono le modalità con cui il massaggio può essere effettuato, comunemente viene effettuato impiegando gli arti superiori (mani, polsi, braccia ed avambracci), ma può essere effettuato anche con i piedi e persino con tutto il corpo.
In base alla parte del corpo che il massaggiatore utilizza per la seduta possiamo riconoscere diverse tecniche per quanto tutte queste siano sostanzialmente riconducibili a quattro tecniche di base.

Tecniche di massaggio: lo sfioramento

è la base fondante di ogni massaggio, lo sfioramento viene sostanzialmente effettuato coi palmi delle mani rivolte verso il basso scorrendo alternativamente sulla pelle della persona in modo costante e in direzione della corrente venosa; i movimenti sono lenti e particolarmente leggeri allo di instaurare un primo contatto psicofisico con la persona e migliorare al contempo la circolazione e calmare i nervi in tensione.

Tecniche di massaggio: la frizione

utilizza sostanzialmente gli stessi movimenti dello sfioramento ma viene svolto in maniera più energica, facendo quindi più pressione al fine di agire più in profondità ridando elasticità ai tessuti e contribuendo a riattivare la circolazione.

Tecniche di massaggio: l'impastamento

questa manovra agisce sull'asse trasversale dei muscoli, rispetto allo sfioramento ed alla frizione arriva più in profondità e serve per eliminare la tensione oltre che arrivare a stimolare una superficie più amplia della pelle; praticato soprattutto nelle zone del corpo dotate di una massa muscolare voluminosa (cosce, fianchi e glutei per esempio) ha oltre tutto un'azione defaticante sul muscolo.

Tecniche di massaggio: la percussione

consiste sostanzialmente in una serie di colpi più o meno rapidi su una determinata parte del corpo; tali movimenti possono essere eseguiti in una zona fissa o avanzando con le dita su una determinata zona del corpo, favoriscono la vasodilatazione e l'aumento della contrattilità muscolare e vengono solitamente utilizzati al termine del trattamento per ridare tono.

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606