ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Dieta ipolipidica: ecco in cosa consiste


Dieta ipolipidica contro il colesterolo alto

La dieta ipolipidica dimostra bene quello che noi di Unadieta.It sosteniamo da sempre e cioè che il termine dieta non può identificare semplicemente un regime alimentare attraverso il quale perdere peso ma deve iniziare ad essere percepito come sinonimo di “stile alimentare”;
la dieta ipolipidica, come capiremo meglio nel corso di questo post, è infatti pensata con ben altre finalità che non il semplice dimagrimento, ma punta invece a permettere la perdita di peso favorendo al contempo il miglioramento della salute generale della persona, così come del resto dovrebbe essere per ogni dieta degna di questo nome.

Che cos’è la dieta ipolipidica

La dieta ipolipidica altro non è che un regime alimentare pensato per permettere al nostro organismo di abbassare il colesterolo; in questo senso, quindi, non ha nulla a che vedere con il concetto di dimagrimento perché gli obiettivi di un piano alimentare di tipo ipolipidico riguardano strettamente il problema del colesterolo alto. Una dieta ipolipidica è quindi la miglior soluzione che puoi adottare per ridurre il colesterolo con buona pace di quei pubblicitari che ogni giorno provano a convincerci che sia sufficiente consumare quel determinato prodotto di quella determinata marca, se davvero vuoi ridurre i livelli di colesterolo presenti nel tuo sangue c’è solo una cosa che puoi fare, iniziare a seguire una dieta ipolipidica

Dieta ipolipidica e colesterolo alto

Quando si parla di dieta la domanda che più comunemente mi capita di sentire è, immancabilmente:
“Ok, ma funziona davvero?”
Questo tipo di diffidenza ha delle ragioni che a mio parere sono ben precise, la colpa è, come al solito, di quei geni del male dei giornalisti italiani che dopo essersi laureati in lettere non perdono occasione di scrivere centinaia di pezzi sulle diete in cerca di due o tre lettori in più a cui propinare le loro ricette da quattro soldi; quello che succede, quindi, è che la gente prende per oro colato ogni stupidaggine che trova scritta sulle riviste (o sul web) seguendo peredissequamente ed in maniera acritica gli schemi delle diete che gli vengono consigliate senza porsi minimamente il problema dell’affidabilità e della credibilità della persona che ha fisicamente scritto quel mare di porcherie.
Anche la dieta ipolipidica non fa eccezione a questo schema, ti basterà infatti fare un giro sul web per trovare decine di articoli su siti anche importanti che presentano schemi relativi a presunte diete ipolipidiche;
si tratta di schemi che non solo sono pericolosi per la tua salute, qualora decidessi di seguirli, ma che non hanno alcuna credibilità dal momento che, per strutturare un piano alimentare sano ed equilibrato, è indispensabile avere una conoscenza diretta del paziente, conoscerne gli stili di vita, le abitudini e i gusti alimentari, il peso, l’età, il sesso e ancora decine di altri fattori senza i quali è semplicemente folle (se non addirittura criminale) pensare di poter proporre una dieta.
Quindi se hai problemi di colesterolo alto rivolgiti a un professionista (dietologo o nutrizionista) che possa strutturare per te una dieta ipolipidica adeguata alle tue esigenze e caratteristiche; tenta di stare invece il più possibile alla larga dagli schemi di dieta ipolipidica che puoi trovare in abbondanza su internet, o quanto meno fallo se ci tieni davvero alla tua salute.

Dieta ipolipidica: cosa mangiare

Dopo le doverose precisazioni del paragrafo precedente tentiamo di capire un po’ meglio quali alimenti sarebbe maggiormente opportuno integrare in una dieta ipolipidica per favorire l’abbassamento del colesterolo nel sangue; non si tratta ovviamente di un menù precompilato da seguire (sarebbe del resto estremamente incoerente per quello che abbiamo fin qui detto), ma semplicemente di un’analisi di quegli alimenti più indicati per consentire la riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue.
Vediamo quindi quali sono gli alimenti che non dovrebbero mai mancare in una dieta ipolipidica al contempo sana ed equilibrata e quali invece sono i cibi che andrebbero evitati per scongiurare il rischio che il tuo colesterolo continui a salire

  1. Alimenti da integrare in una dieta ipolipidica

    Come sempre iniziamo col dire che non è sufficiente consumare uno o più alimenti fra quelli che andremo a vedere per consentire la riduzione del colesterolo, una dieta andrebbe sempre valutata nel suo complesso, per la sua capacità di essere equilibrata e di includere tutta la gamma di nutrienti che sono fondamentali per la salute del nostro organismo; fatta questa doverosa precisazione andiamo subito a vedere quali sono gli alimenti che non dovrebbero mai mancare in una dieta ipolipidica
    1. Frutta e verdura: le linee guida per una sana alimentazione prevedono che ognuno consumi almeno 3 porzioni al giorno di frutta e verdura, questo rimane consigliabile anche nel caso si segua una dieta ipolipidica
    2. Alimenti integrali: sono sempre da preferire a quelli prodotti a partire da farine bianche (quelle raffinate)
    3. Fibre: le fibre alimentari sono fondamentali per il nostro organismo, lo sono anche nel caso della dieta ipolipidica
    4. Latte, formaggi e probiotici: il consumo di alimenti derivati dal latte, come formaggi e yogurt, è importante per la nostra salute, tuttavia nel caso si segua una dieta ipolipidica occorre praticare una distinzione preferendo sempre i prodotti più magri ed evitando il consumo dei prodotti più grassi
    5. Olio EVO: come condimento evita burro, margarina e simili (come ad esempio lo strutto), preferisci sempre l’olio extravergine d’oliva, ovviamente con moderazione e preferibilmente a crudo
    6. Legumi: il consumo di legumi non presenta alcuna controindicazione nelle diete ipolipidiche, sono anzi estremamente salutari e puoi consumarli in assoluta tranquillità
    7. Pesce azzurro: si tratta di un alimento eccezionale per la nostra salute, come del resto è ormai estremamente noto, e che può essere consumato in tranquillità dalle persone che hanno l’esigenza di seguire una dieta ipolipidica
  2. Alimenti da evitare in una dieta ipolipidica

    Vediamo quindi quali sono gli alimenti che, al contrario di quanto abbiamo fin qui visto, andrebbero invece evitati o comunque consumati con estrema moderazione nel quadro di una dieta ipolipidica finalizzata alla riduzione del colesterolo
    1. Condimenti: dovresti consumare con estrema moderazione, o meglio ancora evitare, tutti quei condimenti particolarmente grassi come, ad esempio, il burro, la margarina, la maionese, etc
    2. Prodotti da forno: crackers, grissini, persino il pane, soprattutto se prodotti con farine bianche; nel discorso rientra ovviamente anche la pizza per quanto, è importante sottolinearlo, oggi come oggi molte pizzerie realizzano i loro prodotti con farine integrali e biodinamiche (molto usata ad esempio la farina di kamut), per cui, in questi casi, una pizza ogni tanto puoi anche mangiarla (purchè sia una pizza semplice, una margherita o una marinara, e non quelle piene di condimenti extra)
    3. Affettati: gli affettati sono alimenti poco sani per tutti, se hai problemi di colesterolo alto e segui una dieta ipolipidica dovresti eliminarli completamente dalla tua dieta
    4. Formaggi grassi: come detto c’è formaggio e formaggio, non devi affatto eliminare questo alimento dalla tua dieta, solo preferire a quelli grassi i formaggi più magri
    5. Pesce: attenzione perché il pesce non è tutto uguale, come abbiamo visto nel paragrafo precedente puoi consumare senza problemi il pesce azzurro o comunque quello magro, evita invece il pesce grasso come, ad esempio, tonno, salmone, anguilla e, ovviamente, i bastoncini di pesce
    6. Frittura e fast food: c’è bisogno di dirlo? Inizia a fare ciao ciao con la mano e fai uscire dalla tua vita fritti, cibi da fast food e da rosticceria
    7. Dolci: sono un alimento abbastanza critico per le persone che seguono una dieta ipolipidica, iniziamo ad escludere dalla dieta tutti gli alimenti preconfezionati (snak, biscotti, merendine), se proprio non riesci a rinunciare ai dolci preparali in casa, evita lo zucchero bianco (usa quello di canna comunque con moderazione), evita i condimenti più golosi (creme e cioccolata) preferendo invece frutta e yogurt come sostituti, riduci il numero di uova, evita il burro (lo so, è un po’ complicato, ma meglio di niente no?)

Benefici della dieta ipolipidica

La dieta ipolipidica presenta diversi benefici, si tratta di un regime alimentare che permette non solo la riduzione del colesterolo, ma migliora anche lo stato di salute generale della persona perché tendenzialmente elimina, o comunque riduce sensibilmente, il consumo di alimenti grassi o comunque deleteri per la salute umana (come affettati e carni rosse ad esempio).
Altro valore aggiunto della dieta ipolipidica è la sua capacità di consentire un buon dimagrimento se correttamente strutturata in tal senso, essendo una dieta caratterizzata dal consumo di alimenti poco grassi può essere facilmente rivisitata in chiave ipocalorica per consentire al contempo sia la riduzione del colesterolo sia quella del peso e del grasso adiposo

Controindicazioni della dieta ipolipidica

La dieta ipolipidica non presenta alcun tipo di controindicazione, ovviamente deve essere sempre strutturata da un medico dietologo; per questo tipo di dieta, infatti, è preferibile evitare di rivolgersi a un nutrizionista in quanto si presume che se hai l’esigenza di seguire una dieta ipolipidica probabilmente il tuo quadro complessivo di salute risulta già compromesso (magari in misura solo lieve) e comunque è abbastanza probabile che tu stia assumendo dei farmaci, è quindi indispensabile rivolgersi a un medico dietologo (e non a un nutrizionista) per evitare interazioni indesiderate fra i farmaci che assumi e la nuova dieta ipolipidica che inizierai a seguire

Hai trovato utile questo post sulla dieta ipolipidica?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606