ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Palloncino intragastrico: tutto quello che devi sapere


Palloncino intragastrico: tutto quello che devi sapereIl palloncino intragastrico è certamente uno dei ritrovati per dimagrire che ha riscosso più successo negli ultimi anni, prima di addentrarci nel vivo di questo post e vedere cosa sia un palloncino intragastrico, come si usi e tutte le informazioni necessarie per chi abbia deciso di provare a dimagrire usando questo dispositivo, diciamo sin da ora che si tratta di uno strumento sicuramente utile per le persone con forti problemi di obesità. Per tutti coloro che invece abbiano soltanto problemi di peso in eccesso, di pochi chili di cui liberarsi, il palloncino intragastrico non rappresenta una scelta valida, a voi, ci dispiace, toccherà continuare a faticare in palestra e sacrificarsi con le diete

Che cos’è un palloncino intragastrico

Un palloncino intragastrico altro non è che un palloncino in silicone riempito con una soluzione fisiologica (di modo da non presentare alcun rischio per la salute in caso di rottura) e posto nello stomaco attraverso endoscopia (in pratica calato attraverso la bocca senza alcun intervento chirurgico).
Si tratta quindi di un intervento assolutamente non invasivo e che rappresenta in molti casi l'ultima opportunità per quei pazienti con importanti problemi di obesità

Palloncino intragastrico: consigli e informazioni utili

Adesso che abbiamo capito meglio cos’è un palloncino intragastrico e che sappiamo per chi è indicato (ovvero sia per le persone con problemi di obesità) entriamo nel vivo del nostro post e proviamo a capire meglio come funziona questo dispositivo, quanto peso permette di perdere, il costo e molte altre informazioni utili

  1. Come funziona un palloncino intragastrico

    Il palloncino intragastrico permette di aumentare la sensazione di sazietà in quanto parte della tasca dello stomaco risulta “occupata” dalla massa del dispositivo;
    questo permette alle persone con problemi di obesità di misurarsi con maggior successo in una dieta in quanto la sensazione della fame, che è tipicamente il primo motivo per cui le persone obese abbandonano la dieta, risulta notevolmente ridotta.
  2. Palloncino intragastrico: quanto peso puoi perdere

    Grazie al palloncino intragastrico puoi perdere tutto il peso di cui hai bisogno; come accennato stiamo parlando di un dispositivo particolarmente utile nel trattamento dell’obesità, se ne deduce quindi che il palloncino intragastrico è perfettamente in grado di permettere ad una persona obesa di ritornare ad un peso nella norma, stiamo quindi parlando di molti chili.
  3. Dove acquistare un palloncino intragastrico

    Il palloncino intragastrico non si acquista, essendo un trattamento sanitario consentito per le sole persone con problemi di obesità e indice di massa corporeo superiore a 30, questo dispositivo è disponibile per i pazienti che ne fanno richiesta attraverso le strutture facenti parte del sistema sanitario nazionale.
    Per lo stesso motivo risulta ovvio come l’uso di questo dispositivo sia consentito solo previa costante monitoraggio da parte di personale medico qualificato.
    Non si deve quindi fare confusione con altri ritrovati, disponibili in farmacia e senza ricetta, che vengono pubblicizzati come qualcosa di molto simile al palloncino intragastrico ma che sono in realtà qualcosa di completamente diverso; alludendo così, se non fosse chiaro, a tutte quelle pillole dimagranti ampliamente disponibili in commercio e che (gonfiandosi nell’intestino dopo l’assunzione) sfruttano un principio di funzionamento abbastanza simile a quello del palloncino intragastrico.
  4. Quanto costa un palloncino intragastrico

    Il costo del palloncino intragastrico può variare in base alla struttura che effettuerà l’impianto e alle condizioni di salute della persona; in alcuni casi infatti, quando la perdita di peso è direttamente correlata alle possibilità di sopravvivenza della persona, questo tipo di trattamento potrebbe essere anche interamente a carico del sistema sanitario nazionale. Prova a chiedere al tuo medico di fiducia maggiori informazioni sui costi di questo tipo di trattamento nella tua situazione.
  5. Palloncino intragastrico: per chi è indicato

    Come accennato il palloncino intragastrico è indicato a persone con problemi di obesità e BMI maggiore di 30;
    ci preme precisare arrivati a questo punto che normalmente il palloncino intragastrico viene rimosso dopo un periodo di circa 6 mesi trascorsi i quali, se l’individuo non riuscirà a modificare in maniera rilevante le proprie abitudini di vita, facilmente si potrebbe finire col recuperare in breve tempo i chili appena persi.
    Il palloncino intragastrico, agendo sullo stimolo della fame, è sicuramente un dispositivo che consente la perdita del peso in eccesso ma se da un lato il dimagrimento risulta certamente più semplice che non con una normale dieta, dall’altro, una volta estratto, senza una serie di accortezze da parte del paziente presenta gli stessi rischi di causare un effetto yoyo (rapido recupero del peso appena perso) come qualunque altra dieta.

Palloncino intragastrico: controindicazioni

Il palloncino intragastrico se impiantato da personale medico qualificato, nei modi e nelle circostanze previste, non presenta alcun tipo di controindicazione, anzi, può essere tranquillamente considerato al pari di un dispositivo salva vita dal momento che ha permesso, e permette tutt’ora, il recupero del peso forma per tante persone la cui aspettativa di vita sarebbe risultata estremamente ridotta senza una significativa perdita di peso.
Se una volta molte di queste persone finivano per rassegnarsi alla loro obesità, vedendo così drasticamente ridotta la propria aspettativa di vita, oggi, grazie al palloncino intragastrico, questo è un rischio che risulta essere notevolmente ridotto rispetto anche solo a qualche anno fa.

Opinioni comuni sul palloncino intragastrico

E’ comunemente condiviso dalle persone comuni che il palloncino intragastrico consenta un dimagrimento rapido, sicuro e senza alcuna fatica; questo però è vero solo in parte.
Se da un certo punto di vista il palloncino intragastrico consente certamente di dimagrire, non va dimenticato che chi opta per questa strada non può prescindere dal farsi seguire da personale medico specializzato, il che significa che comunque si dovrà seguire una dieta e, con ogni probabilità, iniziare a praticare sport; la differenza, rispetto alle normali diete, sta nel fatto che lo stimolo della fame, grazie al palloncino intragastrico, risulta sensibilmente ridotto e questo permette alle persone di seguire la dieta prescritta con maggior semplicità.
Oltre questo c’è da ricordare, come accennato in uno dei paragrafi precedenti, che qualora il paziente non sfruttasse questo periodo di tempo (di solito parliamo di sei mesi) per modificare sensibilmente le proprie abitudini, alla fine della dieta, una volta estratto il palloncino intragastrico, sarà praticamente certo che il paziente riprenda tutto il peso perso in maniera abbastanza veloce.

Palloncino intragastrico: complicanze

L’impianto del palloncino intragastrico può portare a diverse complicazioni sia nel periodo di tempo immediatamente successivo all’intervento di impianto ma anche dopo; alcune di queste complicazioni (come il gonfiore esofageo e addominale) tendono a sparire abbastanza velocemente, altri sintomi invece (come ad esempio crampi, nausea, vomito e dolori addominali) possono presentare qualche difficoltà in più.
In ogni caso il rischio di complicazioni maggiore è rappresentato dalle ostruzioni (intestinali o esofagee) che potrebbero essere causate dal palloncino stesso.
Ovviamente il monitoraggio costante da parte del proprio medico di fiducia permette di ridurre al minimo i rischi per la salute di chi dovesse decidere di impiantarsi un palloncino intragastrico

Hai trovato utile questo post sul palloncino intragastrico?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606