ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Grassi saturi e insaturi: che differenza c'è e cosa sono


La differenza fra grassi saturi ed insaturi

Grassi saturi o insaturi? Questo è il problema ed anche l'argomento di questo nuovo post di shakespeariana ispirazione;
a parte gli scherzi capire la differenza fra grassi saturi ed insaturi è imporante anche e soprattutto qui sul web, dove in proposito regna sovrana una certa confusione.
Oltre a definire cosa sia meglio per l'alimentazione umana, se i grassi saturi o insaturi, vedremo anche qual è la differenza fra i due e impareremo a conoscerli meglio. Prima di entrare nel vivo dell'argome iniziamo col dire, sin da subito, che in linea di massima il principio è che un'alimentazione ricca di grassi saturi è deleteria per la salute mentre, al contrario, una dieta ricca di grassi insaturi risulta avere un valore importante a livello di prevenzione

Differenza fra grassi saturi e grassi insaturi

Siamo sicuri che non cascherai dalle nuvole quando ti diremo la prima, e sostanziale, differenza fra grassi saturi e insaturi;
sei pronto...
Semplicemente si distinguono in saturi ed insaturi i grassi in base alla loro origine, potremmo quindi tranquillamente parlare di grassi animali (saturi) e vegetali (insaturi);
non si tratta di una differenza assoluta (ad esempio l'olio di palma che è un prodotto vegetale è ricchissimo di grassi saturi) ma pur essendo certamente una semplificazione ci permette comunque con una buona approssimazione di definire quali possano essere gli alimenti in cui sono presenti grassi saturi e quali invece contengano grassi insaturi.
La differenza non è solo questa, ovviamente, ma è un distinguo importante da fare quando parliamo di grassi anche perchè permette a chiunque di cogliere in maniera semplice ed intuitiva la differenza fra questi due termini, saturo ed insaturo, che altrimenti sarebbe ai più oscura.
Un'altra differenza sostanziale fra grassi insaturi e saturi è rilevabile proprio dal punto di vista degli effetti sul nostro organismo; mentre i grassi saturi hanno la tendenza a danneggiare la salute umana (aumentano il colesterolo, favoriscono l'insorgenza di malattie cardiovascolari) i grassi insaturi (presenti in alimenti come noci, mandorle, semi, etc) sembrano invece possono avere un effetto protettivo sulla nostra salute

Cosa sono i grassi saturi

I grassi saturi, quelli prevalentemente di origine animale, sono certamente dannosi per la nostra salute;
ovviamente, come non facciamo altro che ripetere ormai da 3 anni, è importante definire che, quando si parla di alimentazione, non esistono alimenti che possiamo demonizzare in assoluto.
Una dieta sana ed equilibrata permette infatti di tenere a bada anche quei problemi che possono essere causati dal consumo (non dall'eccesso) di grassi saturi;
la questione quindi è che, come al solito, si può tranquillamente dire che una dieta ricca di grassi saturi è potenzialmente letale per l'organismo umano ma questo non vuol dire che non si possano consumare alimenti in cui ci siano grassi saturi (come ad esempio affettati, formaggi, ed altri alimenti prevalentemente di origine animale).

Cosa sono i grassi insaturi

Spesso sul web nei post in cui si parla di grassi saturi ed insaturi si finisce col fare una certa confusione e probabilmente anche noi non siamo riusciti ad essere perfettamente chiari fin qui; il problema è che spesso passa il concetto che i grassi insaturi (quelli vegetali) siano sempre e comunque una valida e sana soluzione per l'alimentazione umana.
Bisogna però precisare che i grassi insaturi possono essere estremamente pericolosi per la salute umana tanto, e forse anche di pù, quanto i grassi saturi.
Molti prodotti vegetali vengono soggetti ad un procedimento chiamato idrogenazione che li rende assolutamente deleteri per l'alimentazione umana;
non bisogna quindi dare per scontato che i grassi di origine vegetale siano sempre positivi per la salute umana, certamente i grassi insaturi presenti naturalmente in alimenti come le noci e i semi sono estremamente salutari, ma bisogna diffidare dai grassi vegetali presenti nella maggior parte dei prodotti industriali (sulle cui etichetta è riportata la dicitura grassi idrogenati)

Meglio i grassi saturi o insaturi?

Adesso penserai che siamo impazziti, ma la risposta a questa domanda è entrambi!
Fin qui abbiamo visto come sia certamente preferibile evitare una dieta ricca di grassi saturi, ma non abbiamo ancora visto che ci sono alimenti importanti da integrare nella nostra alimentazione; in questi alimenti proprio la presenza di grassi saturi diventa un valora aggiunto (lo vedremo meglio nel prossimo paragrafo).
Allo stesso modo quando parliamo di grassi insaturi sappiamo che sono un prezioso alleato per la nostra salute ma abbiamo anche visto come esistano delle circostante (come nel caso dei grassi idrogenati) in cui invece questo aspetto positivo dei grassi insaturi scompare.
Ancora una volta, quindi, possiamo dire senza timore di essere smentiti che serve equilibrio e varietà quando si parla di alimentazione e che non conta tanto quello che mangi ma le quantità e il modo in cui lo mangi.

I grassi saturi: alcune precisazioni

Abbiamo detto che il consumo di alimenti ricchi di grassi saturi andrebbe limitato sottolineando come il consumo di grassi saturi non vada demonizzato ma occorra comunque rimarcare come la moderazione debba sempre essere la parola d'ordine quando parliamo di grassi saturi.
Quello che non abbiamo detto è che ci sono alcuni casi in cui anche i grassi saturi diventano un valido alleato per la nostra salute;
esiste infatti un tipo di grassi saturi (i trigliceridi a catena media) che sono utili per il nostro organismo, non alzano il colesterolo, vengono assorbiti più facilmente e si comportano quasi più come dei carboidrati che non come dei grassi.
I trigliceridi a catena media (MCT) sono presenti in alimenti come le mandorle ed il burro e questo ovviamente non vuol dire che se ti ingozzi di burro dalla mattina alla sera non ne pagherai le conseguenze, ma semplicemente che, come ripetiamo sempre, una dieta equilibrata e varia si dimostra sempre la soluzione migliore per mantenere in salute l'organismo umano.

I grassi insaturi: le criticità

Abbiamo detto in apertura di questo post come, sia pure semplificando, si possano definire insaturi i grassi di origine vegetale ed saturi quelli di origine animale; abbiamo anche detto come i grassi insaturi siano normalmente dei preziosi alleati per la nostra salute, tranne che in alcuni casi come ad esempio quello dei grassi idrogenati.
Di idrogenazione abbiamo parlato anche in altri post, adesso vogliamo spiegare meglio cosa significa questa parola; si tratta sostanzialmente di un procedimento chimico teso a migliorare al contempo sia la conservabilità dei prodotti a base di grassi insaturi, sia per renderli solidi a temperatura ambiente.
Questo procedimento provoca un aumento esponenziale di grassi "cattivi" (acidi grassi trans) ed è il motivo principale per cui spesso sentiamo parlare di "crociata" contro i grassi idrogenati.

Hai trovato utile questo post sulla differenza fra grassi saturi ed insaturi?
Condividilo sui social network!

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606