ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

L'importanza delle fibre nell'alimentazione


Spesso sentiamo parlare della grande importanza che le fibre hanno in una sana alimentazione e della necessità di integrarle nella nostra dieta quotidiana;
ma che cosa sono esattamente le fibre?
Sostanzialmente si tratta di un insieme di composti di origine vegetale resistenti all'idrolisi degli enzimi digestivi;
non spaventatevi difronte al termine idrolisi, si tratta di un concetto molto semplice da comprendere, in parole povere stiamo parlando di una reazione chimica che avviene normalmente nel nostro organismo tesa a ridurre gli elementi composti che ingeriamo in molecole più semplici usando l'acqua come base della reazione.

Affinchè questo processo di sintesi possa aver luogo c'è però la necessità di far entrare in gioco un "catalizzatore" che, nell'organismo umano, è rappresentato appunto dagli enzimi digestivi.

Esistono sostanzialmente due grandi classi di fibre alimentari:

  1. quelle solubili: che possono fermentare ed hanno la capacita di formare un composto gelatinoso che da un lato rallenta lo svuotamento intestinale ma dall'altro interferisce con l'assorbimento di glucidi (zuccheri e carboidrati) e lipidi (grassi) riducendo il colesterolo nel sangue ed abbattendo la possibilità di insorgenza di patologie cardiovascolari.
  2. quelle insolubili: per la digestione delle quali, a differenza delle prime, non essendo fermentabili, e necessaria una grande quantità acqua, cosa che aumenta il volume delle feci, che diventano quindi abbondanti e più morbide (quasi una poltiglia); ciò permette di aumentare la velocità con cui essite transito per l'intestino, diminuendo perciò l'assorbimento dei nutrienti.

Il consumo di fibre in una dieta equilibrata, come abbiamo avuto modo di sottolineare in diversi articoli, è fondamentale proprio per la facoltà che le fibre hanno di prevenire l'insorgenza di alcune forme neoplastiche intestinali particolarmente aggressive (come il tumore al colon) anche perchè, come dicevamo poco sopra, l'aumento della velocità di transito delle feci nell'intestino abbatte l'assorbimento, non solo dei nutrienti, ma di diverse sostanze tossiche presenti nell'intestino, proprio perchè abbatte il tempo durante il quale le pareti intestinali devono rimanere a contatto con queste tossine.
Come se non bastasse il consumo abituale di fibre durante i pasti, aumentando la sensazione di sazietà, evità l'insorgenza di obesità e di sovrappeso, abbatte l'assorbimento di grassi e zuccheri, abbatte la produzione di insulina nell'organismo e contribuisce a mentenere sana ed efficiente la flora batterica intestinale;
gli effetti benefici sono importanti anche per la prevenzione di patologie meno gravi di quelle neoplastiche come ad esempio dislipidemie lievi, diverticolosi del colon, stitichezza, arterosclerosi, diabete, e calcolosi cistifellea.

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606