ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Una dieta chetogenica? Meglio evitare


dieta chetogenicaUna dieta chetogenica è un modello dietetico caratterizzato dall'assunzione di grandi quantità di grassi e proteine e, nello stesso tempo, molto povero di carboidrati;
sostanzialmente il principio della dieta chetogenica è quello di evitare l'accumulo di grasso facendo in modo che, allo stesso tempo, il grasso già presente nell'organismo venga usato per fini energetici (bruciato quindi).
In pratica diminuendo i livelli di glucosio il corpo sarà costretto a consumare altre fonti energetiche come appunto lipidi e proteine;

questo processo, detto gluconeogenesi, costringe il fegato ed i reni a lavorare in maniera eccessiva in quanto l'uno deve ottenere glucosio dalla sintesi di alcuni aminoacidi gli altri invece devono provvedere a smaltire l'azoto in eccesso che tale sintesi produce.
Da un lato otteniamo quindi le calorie bruciate attraverso un processo che stimola la produzione di ormoni e la produzione di metaboliti che insieme bruciano i grassi e bloccano l'appetito, dall'altro lato però sostanzialmente intossichiamo l'organismo;
questo non va assolutamente trascurato inquanto una dieta chetogenica ha l'antipatica caratteristica di poter causare uremia e chetosi, in sostanza è nociva per la salute e lo è ancora di più per quei soggetti che svolgano un'intensa e costante attività fisica.
Una dieta chetogenica, sostanzialmente, consiste in un'alterazione forzata del metabolismo che, alla lunga, può degenerare e causare effetti deleteri per la salute anche gravi;
non lasciatevi quindi abbindolare dal fatto che questo tipo di dieta può portare effetti piuttosto immediati, se da un lato favorisce lo sviluppo di massa magra, appunto perchè brucia i grassi, dall'altro sottopone il fisico ad uno stress duraturo e continuo.
Esistono tante diete adatte a favorire il dimagrimento ma che non producono gli effetti negativi di una dieta chetogenica la quale viene normalmente adoperata dai medici per la terapia di alcune patologie, come ad esempio alcune forme di epilessia nei bambini, ma solo perchè lo stato di chetosi imposto attraverso l'alimentazione, laddove non arrivano i farmaci, rende possibile una riduzione degli attacchi epilettici.

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606