ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Dieta mediterranea: cultura e tradizione


dieta mediterraneaDi tutte le diete possibili quella mediterranea è sicuramente fra le nostre preferite; anche se noi siamo dei fans "sfegatati" della dieta vegetariana, la dieta mediterranea vi da l'opportunità di un'alimentazione altrettanto sana senza per questo rinunciare al consumo di carne (che tuttavia non è l'elemento cardine intorno cui ruota questo tipo di dieta).
Come un modello nutrizionale che non come una dieta in senso stretto, tuttavia, se avete letto la nostra introduzione al canale diete, e avete compreso il nostro approccio all'argomento, noi non troviamo opportuna questo tipo di distinzione.

Questo tipo di dieta trae il nome e la propria struttura del tipo di alimentazione comunemente e storicamente diffuso fra le popolazioni che si affacciano sul mediterraneo;
tra le ovvie differenze che caratterizzano l'impronta di una dieta mediterranea e che si contraddistinguono sostanzialmente per le ovvie differenze sociali e culturali dei vari paesi di riferimento, questo modello alimentare trova però una radice comune nel alto consumo di alimenti a base vegetale e nel consumo invece moderato di alimenti di origine alimentare.
Ciò trova la sua ragion d'essere non tanto in motivazioni di carattere "ideologico" (come nel caso delle diete vegetariane), ma in motivazioni di carattere prettamente economico;
si tratta infatti di un tipo di dieta che caratterizza storicamente gli strati più "poveri" delle varie popolazioni, ad esempio in Italia il modello si consolida fra le popolazioni rurali (braccianti e contadini) che non potevano permettersi in passato il consumo di alimenti di origine animali (ed in particolar modo carne e formaggi) proprio a causa del loro elevato costo.
Il consumo di carne e formaggi era infatti prerogativa delle classi più agiate, questo storicamente ha dato le basi a questo tipo di dieta, originando anche una grande quantità di ricette tipiche e tradizionali, la così detta cucina povera, che è povera solo per modo di dire in quanto è ricca invece di nutrienti, di sapori e di odori.
La qualità maggiore di questo modello è in primo luogo la capacità di prevenire alcune fra le maggiori patologie dell'epoca moderna (diabete, obesità e malattie cardiovascolari per fare un esempio) oltre che offrire un'ottima soluzione per la perdita di peso.

Caratteristiche della dieta mediterranea:

  1. Innazitutto l'elevato consumo di frutta e verdura, di cereali (e pane in particolare), patate, legumi, noci e semi.
  2. L'Olio d'oliva è essenzialmente la principale se non forse l'unica fonte di grassi.
  3. Consumo moderato di prodotti caseari, pesce e pollame, raro e scarso consumo di carne rossa.
  4. Anche l'uso di uova è piuttosto moderato
  5. Consumo quotidiano e moderato di bevande a base alcoolica come ad esempio vino e birra.

Proprio al consumo di vino e di birra vogliamo dedicare qualche rigo;
si tratta infatti di due bevande che hanno un legame profondo con la cultura e le tradizioni dei popoli mediterranei e, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, sono alimenti di origine perfettamente naturale e biologica, caratterizzati dalla presenza di nutrienti importanti nella dieta di qualunque individuo e dalle notevoli influenze benefiche sull'organismo, come nel caso dei polifenoli per il vino rosso, che sono potenti antiossidanti, e dei cereali (malto e orzo) per quanto riguarda la birra.
Inoltre essendo tali bevande ottenute per macerazione dei prodotti che le compongono, esse mantengono perfettamente intatte tutte le qualità nutrizionali degli alimenti che le compongono.

Dieta mediterranea ricerche scientifiche e prevenzione:

  1. Pur non riducendo in maniera rilevante il livello di colesterolo nel sangue la dieta mediterranea, anche per gli alti livelli di acidi grassi e omega-3 che la caratterizzano, ha la capacità di ridurre in maniera importante la possibilità di insorgenza di malattie cardiache e ictus, soprattutto negli uomini.
  2. Uno studio del 2006, su una base di 2000 soggetti con età media 76 anni, sembra aver evidenziato la capacità della dieta mediterranea di incidere in maniera rilevante sull'insorgenza dell'Alzheimer.
  3. Inoltre la dieta mediterranea ha la capacità di limitare l'insorgenza di diabete di secondo tipo (una vera e propria piaga per la nostra epoca, si calcola infatti che nei prossimi trent'anni il numero di persone affette da questa patologia nei paesi occidentali aumenterà nell'ordine del 150% - fonte organizzazione mondiale della sanità)

In ultimo, ma non per importanza, desideriamo sottolineare come l'adesione a una dieta mediterranea, proprio perchè strettamente legato ai territori in cui si sviluppa, abbia la capacità di preservare, oltre che la nostra salute, la biodiversità, che è condizione fondamentale per la sopravvivenza del genere umano, oltre che avere un effetto benefico sul sostrato economico-sociale delle nazioni proprio perche si basa sul consumo di alimenti tipici e tradizionali la cui coltivazione non può prescindere da una forte geolocalizzazione nei territori di origine.

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606