ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Cibi afrodisiaci: più passione con gli afrodisiaci naturali


Cibi afrodisiaci naturali: tra mito e realtà

I cibi afrodisiaci hanno sempre generato una certa curiosità negli esseri umani, tanto che da sempre il genere umano, nelle diverse società, ha cercato di scoprire nuovi afrodisiaci naturali capaci di stimolare la libido e/o il piacere sessuale; prima di andare oltre in questo post dedicato ai cibi e gli afrodisiaci naturali prendiamoci giusto un attimo per capire il significato della parola "afrodisiaco", la derivazione è di origine greca (da Afrodite) e identifica qualunque sostanza venga assunta per stimolare il desiderio o migliorare la prestazione sessuale. L'interesse, mai sopito in realtà, verso cibi e afrodisiaci naturali si è andato rinvigorendo negli ultimi anni sia per l'avvento sul mercato di pillole come il viagra che hanno spinto le persone a immaginare che sia possibile ottenere un effetto simile con sostanze di natura omeopatica, sia inseguito al rinnovato interesse per la cucina in generale, interesse che ben si coniuga con le dinamiche della sessualità e della seduzione. Scopriamo quindi insieme tutto quello che c'è da scoprire sul mondo dei cibi afrodisiaci.

I cibi afrodisiaci e la sessualità

Il concetto di "cibo afrodisiaco" esiste perchè cibo e sesso hanno in comune molte cose, sono entrambi un piacere ed entrambi, in un certo senso, sono delle specie di "giochi" in cui la voglia di esplorare e la curiosità hanno un ruolo fondamentale;
sia il cibo che il sesso, continuando sulle analogie, hanno una dimensione sia privata che sociale, si può mangiare da soli o in compagnia, quindi, così come si può avere una sessualità individuale (autoerotismo) o condivisa (rapporto di coppia).
Cibo e sessualità sono stati compagni di banco, se così si può dire, sin dall'antichità, basti pensare ai tanti dipinti che ritraggono scene di grandi abbuffate nei "baccanali", i luoghi quindi deputati al consumo del sesso erano anche spesso luoghi in cui si consumavano enormi quantità di cibo.
Rispetto all'antichità il concetto che oggi abbiamo di "cibo afrodisiaco" è leggermente cambiato anche perchè la nostra è una società decisamente meno superstiziosa rispetto a qualunque società dell'antichità;
se oggi quindi si considerano afrodisiaci quei cibi che in qualche modo meglio si prestano a giochi di coppia durante il rapporto o che hanno la capacità, o presunta tale, di aumentare la libido, una volta ai cibi afrodisiaci si attribuivano doti ben più improbabili di queste, come ad esempio la capacità di aumentare la fertilità, la qualità e la durata dei rapporti.

Cibi afrodisiaci: tra mito e realtà

Il presupposto che vede i cibi afrodisiaci come capaci di aumentare la libido è sbagliato di fondo; non esistono cibi il cui consumo prima o durante i rapporti possa infulire in maniera più o meno incisiva sui rapporti stessi;
c'è da dire tuttavia che, come spesso accade quando si parla di miti e leggende, esiste certamente un fondo di verità dietro alcune di queste dicerie.
Il sesso, è noto, stimola la produzione delle endorfine (il così detto ormone della felicità) e anche alcuni cibi sembrerebbero avere questa capacità;
ad esempio il cioccolato favorisce il rilascio di endorfine, se ne deduce quindi che il mangiare cioccolato mentre si fa sesso (o comunque durante i preliminari) è un comportamento che ha una sua incidenza nel rilascio di endorfine.
Sempre a cavallo tra mito e realtà stanno tutti quei cibi afrodisiaci, come ad esempio il peperoncino, che si dice abbiano la capacità di migliorare l'erezione maschile;
detto che non esistono cibi capaci di avere questo effetto benefico sulla sessualità maschile occorre evidenziare come, nella capacità di avere una buona erezione, influiscano fattori relativi alla salute, ad esempio, dell'apparato cardiocircolatorio.
Avere quindi una sana alimentazione che permetta di mantenere in salute ed efficienza l'apparato cardiocircolatorio aiuta sicuramente nelle prestazioni sessuali, quindi è corretto dire che l'alimentazione (nel suo complesso) gioca un ruolo nella sessualità (sia maschile che femminile) mentre è formalmente un mito che esistano dei cibi, afrodisiaci appunto, capaci di migliorare le prestazioni se consumati prima o durante le prestazioni stesse.

  1. Cibi afrodisiaci per le donne

    In questo paragrafo vedremo più da vicino i cibi afrodisiaci per le donne, che quindi hanno un maggior potenziale di coinvolgimento sull'universo femminile;
    precisiamo ancora una volta che si tratta in molti casi di falsi miti, se volete provare a giocare un pò non c'è alcun pericolo nel consumare i seguenti cibi afrodisiaci e vedere poi che succede. Vediamo quindi quali sono i cibi afrodisiaci indicati per le donne:
    1. Cioccolato: del cioccolato abbiamo già parlato, proprio per la sua capacità di stimolare il rilascio di endorfine è comunemente considerato il re dei cibi afrodisiaci
    2. Cannella: si tratta di uno dei cibi afrodisiaci di più antico uso, la cannella è una spezia che ha diversi benefici per la salute umana che hanno anche ripercussioni sulla sessualità, oltre questo però è anche una spezia particolarmente profumata e forse anche per questo viene da sempre considerata fra i cibi afrodisiaci più indicati per le donne
    3. Vaniglia: per quanto riguarda la vaniglia le sue proprietà afrodisiache (ma vale anche per la cannella e le prossime due spezie che andremo a vedere) riguardano prevalentemente la sfera olfattiva; l'olfatto gioca un ruolo importante nella libido femminile, per cui gli alimenti con un odore dolce e vagamente fruttato vengono considerati come dei cibi afrodisiaci più che altro in virtù delle loro proprietà olfattive
    4. Zenzero: lo zenzero è una radice ricca di qualità, alcune di queste hanno sicuramente la capacità di incidere anche nella sfera della sessualità, ovviamente lo ripetiamo, ciò non è possibile con un consumo sporadico, ma solo attraverso sane abitudini alimentari; se vuoi comprendere meglio le proprietà di questa radice leggi il nostro post sulla tisana allo zenzero
    5. Zafferano: infine lo zafferano, oltre alle proprietà olfattive, ha (come nel caso dello zenzero) altre qualità organolettiche che lo rendono un alimento particolarmente salutare da consumare; questa sua salubrità va poi a incidere (per merito di meccanismi fisiologici che non approfondiremo in questa sede) nella sfera della sessualità
  2. Cibi afrodisiaci per gli uomini

    Dopo aver esplorato quelli femminili scopriamo quali sono i cibi afrodisiaci per gli uomini; gli afrodisiaci maschili, a differenza di quelli femminili, oltre ai meccanismi olfattivi e di rilascio di alcuni particolari ormoni, si reggono sul mito, ovviamente falso, di essere capaci di migliorare o comunque favorire l'erezione maschile. Vediamo quindi quali sono i cibi afrodisiaci per gli uomini

    1. Peperoncino: rientra fra i cibi afrodisiaci per le sue capacità vasodilatatorie che dovrebbero, il condizionale è d'obbligo, favorire l'erezione maschile; anche altri alimenti avrebbero la stessa capacità, sempre per le proprietà vasodilatatorie, il peperoncino fra questi è il più noto per questo abbiamo deciso di citare solo lui e trascurare invece gli altri cibi afrodisiaci assimilabili al peperoncino
    2. Ostriche e caviale: questi alimenti, ricchi di fosforo e zinco, rientrano fra i cibi afrodisiaci per gli uomini in quanto si ritiene che abbiano la capacità di aumentarne la fertilità
    3. Cacao: come detto nel paragrafo precedente il cioccolato stimola il rilascio di endorfine per questa ragione è probabilmente fra i cibi afrodisiaci più conosciuti ed utilizzati
    4. Avocado: tra i cibi afrdisiaci usati dagli uomini sin dall'antichità troviamo l'avocado, ampliamente usato nelle civiltà precolombiane per le sue presunte capacità di migliorare la fertilità maschile eredita addirittura il suo nome dai genitali stessi maschili (avocado infatti significherebbe testicolo in atzeco)

Afrodisiaci naturali: non solo cibo

Oltre ai cibi afrodisiaci in senso stretto ci sono tutta una serie di sostanze naturali che sotto forma di infusi o essenze si presume abbiano qualità "afrodisiache";
in questo paragrafo tenteremo di capire insieme quali sono questi afrodisiaci naturali, applicando delle distinzioni di specie che ci aiutino a definire se effettivamente si tratta di sostanze con concrete proprietà afrodisiache o se invece, come abbiamo visto nel caso dei cibi afrodisiaci, non si tratti semplicemente di forzature e semplificazioni

  1. Afrodisiaci naturali: gli inibitori del pudore

    Come abbiamo accennato si definiscono afrodisiache anche tutte quelle sostanze la cui assunzione permette non solo un miglioramento delle prestazioni o un aumento della libido ma anche quelle che riducono il "senso di pudore" e facilitano quindi in un certo qual modo i rapporti di natura sessuale.
    Le sostanze più comunemente utilizzate in questo senso possono essere divise sostanzialmente in due grandi famiglie e certamente non ti stupirà scoprire che sono considerati afrodisiaci naturali anche:
    1. le bevande alcoliche: l'assunzione di alcol infatti favorisce la perdità delle inibizioni e per questo motivo bevande alcoliche come ad esempio il vino, sono considerate da sempre come "afrodisiache"
    2. le droghe leggere: alla stregua delle bevande alcoliche le droghe leggere permettono la perdita delle inibizione ma garantiscono una sufficiente padronanza di se durante il rapporto sessuale; l'uso di sostanze stupefacenti anche abbinato al consumo di bevande alcoliche è da sempre considerato come un potente afrodisiaco tanto che il consumo di queste sostanze caratterizzava, nelle società antiche, i riti orgiastici (come quelli dionisiaci) legati alle celebrazioni della fertilità e della sessualità
  2. Afrodisiaci naturali: essenze ed oli

    L'uso di essenze naturali ed oli aromatizzati come afrodisiaci naturali riguarda prevalentemente il ruolo che i profumi hanno sulla libido e la capacità di stimolarla attraverso proprietà di carattere olfattivo; non esistono oli o essenze che siano in assoluto preferibili per un uso afrodisiaco in quanto anche quando si parla di profumi e odori il gusto personale gioca un ruolo non trascurabile.
    E' possibile quindi provare diverse essenze per capire se effettivamente giocare coi profumi può in qualche modo rivitalizzare la propria sessualità o comunque il rapporto di coppia; in particolare l'intimità fra i partner troverà certamente giovamento dal fatto di esplorare questa dimensione della sessualità (quella dell'ambientazione, dell'atmosfera) che troppo spesso viene trascurata dalla maggior parte delle persone
  3. Afrodisiaci naturali: le sostanze energizzanti

    Chiudiamo questo post dedicato ai cibi afrodisiaci e alle sostanze afrodisiache naturali con questo paragrafo dedicato alle sostanze così dette energizzanti;
    l’attività sessuale, come ogni altra attività fisica, prevede un certo dispendio energetico che può incidere negativamente sul rapporto in se.
    Come in tanti altri casi questo punto di vista presenta per certi versi una realtà concreta per altri è semplicemente legenda;
    molte persone, ad esempio, ritengono che il consumo di anfetamine (cocaina e simili) possa migliorare la resistenza nei rapporti sessuali in quanto riduce il senso di fatica e di sforzo, in realtà il consumo di queste sostanze non migliora affatto l’esperienza durante il rapporto, ma anzi la peggiora perché incide negativamente su fattori come la circolazione sanguigna e la respirazione che, nel rapporto sessuale, hanno un ruolo cruciale.
    Differente il discorso per le così dette “bevande energetiche” o simili, che sono invece bevande ricche di zuccheri, sali minerali e (in certi casi) caffeina e che possono effettivamente aiutare l’organismo in determinate circostanze;
    si pensi ad esempio all’estate o comunque a quei climi particolarmente caldi e umidi che effettivamente incidono in maniera negativa sulla capacità del nostro organismo di fare qualunque sforzo (inclusa l’attività sessuale).
    Recuperare i sali minerali persi attraverso l’uso di queste bevande può essere un modo intelligente per migliorare le proprie performance e quindi queste bevande rientrano a pieno titolo sia fra i cibi afrodisiaci sia fra gli afrodisiaci naturali che sono in grado realmente di migliorare le nostre performance sessuali
Hai trovato utile questo post sui cibi afrodisiaci?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606