ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

440 tonnellate di cibo buttate: buon anno!


Spreco alimentare

Abbiamo già avuto occasione di parlare della piaga, per una volta non solo italiana, dello spreco di cibo e delle varie iniziative in tutta Europa, da Enna alla Germania, tese a trovare una soluzione allo spreco di cibo;
oltre al paradosso di vivere in un mondo dove metà della popolazione muore di fame mentre l'altra metà, quella appunto che spreca, si ammala sempre più diffusamente di patologie connesse alla sovralimentazione (obesità, diabete, disturbi cardiovascolari) a rendere ancora più insopportabile questa forma di spreco è il fatto che nel pieno della crisi bruciamo ogni anno miliardi di euro in sprechi alimentari.

Proprio in questi giorni, a comprova di quanto fin qui detto, vengono diffusi i dati della campagna "food we want" secondo i quali nel solo periodo compreso fra natale e capodanno gli italiani hanno letteralmente buttato via oltre 440 tonnellate di cibo (in nemmeno 10 giorni) per un danno economico di circa 50€ a nucleo familiare, 1,32MLD bruciati nel paese tra natale e capodanno.
A parte un vago senso di disgusto ci rimane anche la beffa di leggere che, se da un lato il paese persevera nel preservare l’ennesimo rito opulente di una società con evidenti grossi problemi di carattere cognitivo, stranamente la politica sembra azzeccare una scelta (col beneficio del dubbio rispetto alle effettive possibilità che l’annuncio di questi giorni possa tradursi in qualcosa di concreto) e diffonde direttamente per mano, o per meglio dire per bocca, del Ministro dell'Ambiente Andrea Orlando che sarà il prossimo 5 febbraio, in concomitanza della giornata mondiale contro lo spreco alimentare, la data fissata per la prima riunione del gruppo per la lotta contro gli sprechi alimentari;
gruppo che dovrà produrre entro un anno un programma nazionale contro lo spreco alimentare.
Allora niente, questo articolo era sinceramente lungo almeno il doppio, ma abbiamo reputato opportuno autocensurarci.
1,32MLD di cibo in discarica tra natale e capodanno?
A parte la censura, traduciamo in versi apocrifi…
Per i cenoni di Natale e Capodanno si sono spesi 3MLD ( una manovra, signori, gli Italiani si sono mangiati in due giorni una piccola finanziaria ) e la cosa più esilarante è che circa il 30% (1,32MLD) è andato dalla cassa del supermercato alla discarica direttamente, passando per la tavola ma senza passare dal via.
Buon anno, ragazze e ragazzi, buon anno.

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606