ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Intossicazioni alimentari: in aumento in tutta Europa


Tanti i rischi dovuti alla cattiva conservazione del cibo

L'attenzione verso tutto ciò che riguarda il cibo è andata sempre più aumentando negli ultimi anni, dai temi relativi alla sovranità alimentare, allo spreco di cibo, al problema della fame e della malnutrizione dilagante nel mondo fino ad arrivare, tema che ci riguarda da vicino, alla contraffazione dell'enogastronomia targata made in Italy;
chi ci segue sa che Unadieta.It è in prima linea quando si parla di tutti questi argomenti, oggi in particolare vogliamo parlare di contaminazione del cibo.

Oltre ai problemi dovuti all'inquinameto, dalla contaminazione da diossine, metalli pesanti e via dicendo, esiste anche un problema di contaminazione dovuta alla cattiva conservazione dei cibi e alle carenze della filiera agroalimentare (inclusa la distribuzione);
ogni anno infatti centinaia di migliaia di persone finiscono nei pronto soccorso di tutta Europa intossicate da cibi la cui produzione e/o distribuzione, in modi diversi, avviene senza che siano rispettate le leggi vigenti.
Soltanto qualche giorno fa abbiamo rilanciato dei dati, piuttosto inquietanti, relativi al fatto che più del 30% delle aziende italiane che lavorano col cibo (dai produttori ai ristoratori attraversando tutta la filiera dell'agroalimentare) sono sanzionabili perchè non rispettano le norme previste dall'ordinamento italiano.
Gli alimenti che più frequentemente possono generare problemi di intossicazione sono molto vari, dalle uova al pesce, passando per le carni in genere ma anche, ad esempio, il ghiaccio che è particolarmente soggetto alla contaminazione da microbi resistenti anche alle basse temperature.
E' importante quindi che tutti gli operatori del settore food siano assolutamente consapevoli della grandissima responsabilità che hanno nei confronti della popolazione quando maneggiano il cibo, cibo che poi arriva sulle nostre tavole e che viene consumato ovviamente anche da parti di popolazione ancora più sensibili ai problemi delle intossicazioni alimentari come ad esempio bambini e donne incinta in particolar modo.
La lotta per un cibo di qualità deve riguardare però tutti, non solo gli operatori del settore, ma soprattutto i consumatori che devono premiare coi loro acquisti le aziende che lavorano in maniera responsabile;
troppo spesso infatti noi consumatori manchiamo nel segnalare alle autorità situazioni palesemente fuori da ogni norma, ci riferiamo in particolar modo a ristoranti e markets dove non vengono rispettate le più elementari norme igeniche e in cui la sporcizia è palese o, addirittura, per quel che riguarda i markets, situazioni in cui finiscono in vendità alimenti scaduti o visibilmente deteriorati (alimenti coperti da muffe, banchi frigo con alimenti esposti all'aria e indifesi da mosche ed altri insetti solo per fare un esempio).
La situazione non è affatto da trascurare perchè, complice anche la crisi e l'ineducazione, i casi di intossicazione alimentare sono in aumento in tutta Europa, diventa quindi fondamentale in un contesto di questo tipo che tutti noi iniziamo a vivere con maggior senso di responsabilità il nostro rapporto col cibo e che ci decidiamo a segnalare alle autorità competenti in maniera puntuale e ricorrente tutte quelle situazioni dove il mancato rispetto delle leggi avviene ogni giorno alla luce del sole.

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606