ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Ricette tipiche toscane: i piatti della tradizione


Tre ricette di piatti tipici toscani

Le ricette dei piatti tipici toscani sono un pezzo di storia di questo paese e non per niente questa regione ci ha regalato il poeta più grande di tutti i tempi (dante), il più grande scienziato (Leonardo) e il più grande pittore (Giotto) al mondo;
con questi presupposti è abbastanza ovvio come anche dal punto di vista culinario la Toscana ci offra un patrimonio di ricette tipiche che è a dir poco eccezionale.
Del resto questa regione può contare su delle precondizioni uniche, un litorale fra i più belli al mondo, pianura, colline, montagna, in Toscana non manca davvero nulla e tutta questa magnificienza sembra trovare sfogo nella cucina tipica tradizionale di questa regione che, non a caso infatti, attira turisti, curiosi ed estimatori da qualunque parte del mondo.

In questo post impareremo a conoscere quali sono i prodotti tipici locali che la Toscana ci regala e vedremo, in chiusura, qualii sono le tre ricette tipiche toscane che abbiamo scelto in rappresentanza di tutti i piatti tipici toscani che vengono tramandati ormai da secoli nella tradizione culinaria di questa regione

Ricette e piatti toscani: i prodotti locali

Davvero pensavi che avremmo potuto evitare, scrivendo un post sulle ricette tipiche toscane, di presentare quelli che erano i prodotti locali d’eccellenza di questa regione?
Ovviamente no! Anche perché sappiamo che quando una persona decide di cimentarsi nella cucina dei piatti tipici toscani, come di un’altra regione, normalmente tende a cercare anche quali sono i giusti abbinamenti di vini, salumi, formaggi e degli altri prodotti tipici che provengono da quella determinata località.
Prima di svelare le tre ricette di piatti tipici toscani che abbiamo scelto per il nostro post, esploriamo più da vicino quali sono le tradizioni culinarie di questa regione e vediamo quali sono i prodotti più buoni che l’enogastronomia toscana ci regala

I vini da abbinare ai piatti tipici toscani

I vini toscani sono un po’ il fiore all’occhiello dell’enologia italiana che già di suo si contraddistingue per l’altissima qualità, tuttavia i vini toscani restano, nell’eccellenza complessiva del panorama enologico nazionale, tra i prodotti più famosi ed apprezzati al mondo

  1. Brunello di Montalcino: insieme al Barolo rappresenta nell’immaginario collettivo internazionale il vino rosso italiano per eccellenza, si tratta di un prodotto “aristocratico” di qualità superiore e che può vantare una tradizione secolare tra le più antiche nel nostro paese
  2. Chianti: è uno dei vini rossi italiani più amati nel mondo, viene prodotto in quasi tutta la Toscana (nelle province di Firenze, Arezzo, Siena, Pisa, Pistoia e Prato) ed è ideale per accompagnare le ricette tipiche di questa regione
  3. Morellino di Scansano: è un vino rosso tipico della provincia di Grosseto, si tratta di uno dei primi vini italiani a denominazione d’origine controllata (dal 1978), un vino asciutto e caldo, assolutamente ideale da abbinare alle ricette tipiche toscane che vedremo più avanti in questo post

Salumi e formaggi tipici toscani

Dopo aver conosciuto i vini più prestigiosi che questa regione ci offre passiamo senza indugio a esplorare il mondo dei formaggi e dei salumi tipici toscani

  1. Buristo: è un affettato prodotto con carne e sangue di maiale, rappresenta uno di quei prodotti tipici della cultura contadina (di questa regione come del resto d’Italia), ad oggi è diventato estremamente raro e resta in produzione solo in alcuni comuni del sud della Toscana
  2. Pecorino Toscano: molte regioni italiane hanno la propria versione del pecorino, la Toscana (che pure è uno dei maggiori produttori di pecorino romano DOC) non fa eccezione
  3. Finocchiona: è probabilmente uno dei prodotti tipici più famosi della toscana, si tratta di un salume realizzato con carne di maiale ed aromatizzato con vino rosso e semi di finocchio

Tre ricette e piatti tipici della cucina toscana

E’ quindi, finalmente, arrivato il momento di svelare quali sono le tre ricette di piatti tipici toscani che abbiamo scelto in rappresentanza della tradizione enogastronomica di questa regione

  1. Ricette tipiche toscane: bistecca alla fiorentina

    La ricetta tipica della bistecca alla fiorentina ha una tradizione antichissima in Toscana, dove veniva, almeno così si racconta, consumata abitualmente durante alcune feste patronali; la ricetta di per se non è complicata, ma occorre preparare la brace ed è quindi questo sostanzialmente l’ostacolo più rilevante nella preparazione di una bistecca alla fiorentina.
    Vediamo subito quindi quali sono gli ingredienti e come preparare una buona fiorentina

    bistecca alla fiorentina: ingredienti

    Bistecca (Una a persona, alta almeno 5cm e con l’osso) | Sale (quanto basta) | Pepe (quanto basta)

    bistecca alla fiorentina: preparazione

    1. Preparare la brace (che deve essere ardente, ma senza fiamma viva)
    2. Cuocere la bistecca per circa 5 minuti sul primo lato (deve essere ben cotta)
    3. Cuocere (sempre per circa 5 minuti) il secondo lato cospargendo di sale grosso un minuto prima che la bistecca sia pronta (così si scioglie col grasso in cottura e si potrà eliminare il sale in eccesso prima di servire)
  2. Ricette tipiche toscane: Farinata gialla

    La farinata di ceci è una ricetta tipica della Liguria ed è un piatto estremamente semplice sia da preparare sia come ingredienti;
    la farinata è uno di quei piatti della tradizione enogastronomica italiana riconducibile al filone della così detta “cucina povera” che, seppure con diverse varianti regionali, caratterizzava la gastronomia del nostro paese che era, non per niente, interamente fondato su una cultura di stampo agricolo e contadino.
    Detto questo vediamo quindi come preparare una farinata al giorno d’oggi

    Farinata gialla: ingredienti

    Farina gialla bramata (300gr) | Cavolo nero (2 mazzi) | Cipolle (due, tritate) | Olio (Evo) | Acqua (1,5L circa) | Sale (quanto basta) | Peperoncino (quanto basta) | Passata di pomodoro (un paio di cucchiai)

    Farinata gialla: preparazione

    1. Preparare un soffritto con la cipolla e il peperoncino
    2. Dopo qualche minuto (quando la cipolla inizia ad appassire) aggiungere il cavolo nero
    3. Dopo una breve cottura (circa 5 minuti) aggiungere la passata
    4. Nel frattempo (in un tegame a parte) mettere a bollire l’acqua
    5. Quando l’acqua inizia a bollire aggiungerla nel tegame coi cavoli
    6. Lasciar riprendere il bollo all’acuqa (ammesso che l’abbia perso) quindi aggiungere la farina gialla
    7. Quindi continuare la cottura per almeno 20 minuti (se il composto si dovesse asciugare troppo aggiungere altra acqua bollente)
  3. Ricette tipiche toscane: il caciucco

    Il caciucco è una zuppa di pesce fra le più famose nel mondo, si tratta di un piatto piuttosto complicato da preparare, tipico della provincia di Livorno ma oggi diffuso un pò in tutto il paese;
    il caciucco è il re delle zuppe di pesce, andiamo quindi a vedere come preparare questa ricetta

    il caciucco: ingredienti

    Pesce misto (1,5Kg, tra palombo, murena, gronchi, scorfani, etc) | Polipi e totani (1/2kg) | Gamberoni (una dozzina) | Sedano (una costa) | Carota (una) | Aglio (tre spicchi) | Origano (quanto basta) | Pomodori (1kg scarso) | Prezzemolo (quanto basta) | Sale (quanto basta) | Peperoncino (quanto basta) | Olio (EVO) | Vino bianco (un bicchiere circa) | Pane a fette (1kg)

    il caciucco: preparazione

    1. Pulire il pesce
    2. Tagliare i pesci più grossi (tenendo da parte le teste), quelli più piccoli possono rimanere interi
    3. Preparare un soffritto (con la carota, la cipolla, l’aglio, etc, tritate finemente)
    4. Appena il soffritto inizia a dorare aggiungere totani e polipi
    5. Quando l’acqua sarò asciugata aggiungere il vino (a fuoco alto) e lasciare sfumare
    6. Quindi aggiungere i pomodori (solo la polpa, vanno quindi precedentemente pelati e ripuliti dei semi)
    7. Quando il primo pesce (totani e polipi) è cotto, metterlo da parte in un altro tegame
    8. Quindi nella stessa pentola mettere a cuocere le teste e i pesci più piccoli (interi)
    9. Lasciare cuocere per una mezz’ora aggiungendo di volta in volta un po’ di acqua se il pesce rischia di attaccarsi
    10. Una volta cotte (le teste e i pesci interi) vanno passati in un passaverdura
    11. Torniamo a versare il passato nel primo tegame (con un po’ d’acqua se troppo denso)
    12. Cuocere quindi i pesci grossi (tagliati a pezzi) nel passato per un quarto d’ora circa
    13. Quindi aggiungere al tutto i polipi e i totani precedentemente messi da parte
    14. In ultimo aggiungere i gamberoni
    15. Cuocere ancora per una mezz’ora e servire bollente accompagnato con le fette di pane
Hai trovato utile questo post sulle ricette, i piatti e i prodotti tipici toscani?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606