ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Elezioni: agricoltua biologica per rilanciare il paese


agricoltura biologica

La campagna elettorale entra nel vivo e così l'AIAB (associazione italiana per l'agricoltura biologica) non si lascia sfuggire l'occasione per pungolare i candidati di tutti i partiti relativamente alla necessità per l'Italia di affrontare il tema dell'agricoltura in generale e biologica in particolare in maniera seria come purtroppo da decenni non viene fatto, colmando i vuoti normativi e favorendo investimenti e lavoro;
si tratta di un vero e proprio patto fra il sistema-paese e gli operatori del biologico italiano.
Quello che AIAB propone è un'agenda per l'agroalimentare italiano basata su impegni concreti, un vero piano d'azione sviluppato in dieci punti;

AIAB si impegna inoltre a monitorare l'attività politica in diversi momenti della vita della legisclatura per verificare che questo programma venga effettivamente portato a compimento.
Ecco quali sono i 10 punti pensati dall'AIAB:

  1. Far arrivare a coprire dalla produzione agricola biologica il 20% dei terreni agricoli entro il 2018;
  2. Fare in modo che i servizi pubblici (come ad esempio le mense) si approvigionino 50% di questi prodotti
  3. Attivazione della clausola di salvaguardia europea sulle coltivazioni Ogm;
  4. Raggiungere l'obiettivo del 100% di agricoltura biologica nelle aree Natura 2000;
  5. Ripristinare a beneficio della ricerca bio il fondo creato grazie al prelievo del 2% sulla vendita degli agrofarmaci
  6. Promozione dell'agricoltura sociale e di nuovi modelli di welfare partecipativo
  7. Lotta al consumo di suolo e riduzione della disoccupazione giovanile attraverso il lavoro nelle campagne
  8. Promuovere, favorire e conseguire la sovranità alimentare in Italia
  9. Gestione del verde pubblico con i metodi del biologico
  10. Creazione di un gruppo parlamentare che si occupi attivamente di bio e definizione di una delega a sottosegretario Mipaaf su Biologico e sovranità alimentare

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606