Il consumo di cibo biologico in Italia


cibo biologico

Nuovo sondaggio sul consumo di cibo biologico nelle famiglie italiane realizzata da Eurisko sui prodotti in vendita presso la grande distribuzione;
secondo lo studio il consumo di cibo biologico è cresciuto del 7,3% dal 2011 al 2012 e questo nonostante la crisi.
Crisi che comunque ha inciso sulla crescita del settore generando una flessione sull'incremento rispetto all'anno precedente di quasi 2 punti, il biologico era infatti cresciuto tra il 2010 e il 2011 di ben 9 punti.

Gli italiani si orientano verso il cibo biologico soprattutto negli acquisti di dolci, biscotti e snack in genere (la crescita di questo settore specifico è di oltre 22 punti) e nell'acquisto di bevande analcoliche (crescita del 16%);
bene anche pasta (quasi +9%), frutta ed ortaggi (quasi 8 punti) e prodotti caseari (+4,5%), calano invece le uova (circa 2 punti) che rimangono però in cima alle preferenze degli italiani costituendo da sole il 13% circa della spesa totale.
C'è da dire che gli acquisti in fatto di biologico sono orientati verso un ventaglio piuttosto ristretto di prodotti, i primi venti infatti coprono da soli il 75% della spesa complessiva;
salgono i consumi nei discount (25,5%), e il paese sembra spaccato in due, ben il 70% dei consumi riguarda le città del nord mentre il trend decresce spostandosi più a sud con il 23% circa delle città del centro e appena il 7% del sud (che registra un calo nel volume di spesa).

CONDIVIDI SUVai
condividi su twitter
FACEBOOK
condividi su twitter
GOOGLE PLUS
Unadieta.It © 2017 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606
Torna in homepage