ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Cibo spazzatura e fertilità


danni cibo spazzatura per la fertilitaAbbiamo già detto di come l'abuso di cibo spazzatura abbia un'incidenza sulla possibilità per le bambine di entrare in pubertà in età precocissima (sin dai sei anni);
a rincarare la dose sull'alterazione ormonale causata dal consumo assiduo di cibo spazzatura arriva adesso una ricerca dell'università americana del western cape che, agli ordini del dottor Ralf Henkel è stata recentemente presentata nel corso del congresso internazionale sulla procreazione assistita di Roma.

I ricercatori sono partiti da analisi antecedenti al loro studio che analizzavano come il consumo di cibo spazzatura incidesse sull'aumento di peso e sull'obesità utilizzando questi dati per mettere in relazione come gli stessi pazienti in condizione di obesità a causa dell'abuso di cibo spazzatura avessero inoltre sviluppato problemi di infertilità in varia misura.
I ricercatori sudafricani, come esposto dallo stesso dottor Henkel nel corso del congresso, sono riusciti a mettere in relazione come l'eccessivo consumo di cibo spazzatura generi normalmente un aumento dello "stress ossidativo" delle cellule del corpo e questo vuol dire, quando la persona è di sesso maschile, un netto calo delle capacità riproduttive dell'individuo, cioè della sua fertilità;
questo succede perchè gli spermatozoi sono, di tutte le cellule del corpo umano, quelle fra le più sensibili a questo processo, lo stress ossidativo, e risentono quindi in maniera più importante dei danni causati dall'abuso di cibo spazzatura.
Lo sperma quindi, semplicemente, diventa meno efficace, causando nelle persone problemi di infertilità in misure differenti;
il danno evidenziato sulla fertilità maschile dall'abuso di cibo spazzatura sembrerebbe essere reversibile, cioè, si potrebbe invertire il trend e recuperare la propria normale capacità riproduttiva adottando una dieta sana ed equilibrata, abbandonando il cibo spazzatura e puntando su stili di vita più sani.
Anche questo dato trova conferma in altre ricerche, come ad esempio quelle relative ai rischi cardiovascolari, che si abbattono sensibilmente nel momento in cui la persona abbandona le cattive abitudine e riprende stili di vita più sani.

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606