Danni alla salute da bibite gassate

Danni alla salute da bibite gassate

Sono buone, dissetanti, spesso alla moda, ultrapubblicizzate e...
Alle volte potenzialmente letali!
Stiamo parlando delle bibite gassate, di tutti gli alimenti disponibili sugli scaffali dei supermercati, probabilmente, tra i più pericolosi per la nostra salute;
di tutti gli scompensi che queste bevande possono provocare, tra i più importanti c'è senza dubbio l'abbassamento del livello di potassio nel sangue con conseguente costipazione e debolezza muscolare, tale diminuzione è dovuta essenzialmente alla presenza di glucosio, fruttosio e caffeina, fra i principali ingredienti delle bibite gassate. Ancora problemi cardiaci e circolatori, aumento di peso (anche se consumate bibite così dette light, imbottite cioè di dolcificanti, di modo che oltre ai normali danni causati da qualunque bibita gassata si vadano a sommare anche quelli dovuti all'abuso di dolcificanti), carie e danni di vario tipo ai denti e al loro smalto, problemi renali oltre che, per finire, giusto per non farci mancare nulla, un bel pò di danni al fegato per contorno. Uno dei tanti killer silenziosi che compongono queste deliziose bevande è un conservante, usato da anni dalle industrie che producono le bibite gassate, di nome E211, meglio noto come sodio benzoato, il quale, fra le tante caratteristiche più o meno letali, ha la simpatica tendenza a diventare cancerogeno (almeno secondo quanto ritiene uno studio inglese poi rilanciato dall'indipendent e dal corriere della sera in Italia) quando si combina con la vitamina C.
Ciò avviene in quanto il conservante in questione tende a danneggiare l'attività dei mitocondri che sono delle vere e proprie centrali energetiche delle cellule capaci di prelevare energia dagli alimenti di cui ci nutriamo e che possono essere messi completamente knockout dall'abuso di bevande gassate e, conseguentemente, di sodio benzoato.
Ma andiamo avanti, come se questo non bastasse;
un altro componente simpaticissimo di queste bibite è l'acido fosforico.
Volete sapere quali danni può provocare l'acido fosforico al vostro organismo?
Ne siete proprio sicuri?
Ok, allora vediamo, invecchiamento della pelle e dei muscoli, danni al cuore e ai reni anche gravi, più in generale patologie e sintomi come l'indebolimento delle ossa, neoplasie del pancreas e addirittura alcuni tipi di paralisi sono associati al consumo eccessivo di bibite gassate;
laddove per eccessivo non intendiamo 2 litri al giorno della vostra bibita gassata preferita, studi recenti su cavie da laboratorio dimostrano che sono bastati 15 giorni ai poveri topolini, sottoposti ad una dieta ricca di acido fosforico (una cosa in stile supersize me), per fare una brutta fine.
Beh, ecco, come possiamo dirvelo in un modo soft...
non possiamo!
I topolini sono morti tutti entro 15 settimane dall'inizio dell'esperimento e tutti mostravano segni evidenti di invecchiamento precoce.
Particolarmente inquietanti i dati di uno studio epidemiologico portato avanti dal dottor Mallath, presentati nel corso della Digestive Disease Week conference, che sembrano mettere in relazione i dati relativi all'aumento dell'incidenza del tumore all'esofago con quelli relativi all'aumento del consumo di bibite gassate nel mondo occidentale;
in poche parole sembra che il numero di casi di tumore all'esofago siano aumentati negli ultimi anni di pari passo con l'aumentare del consumo di bibite gassate fra la popolazione, tali dati sono così simili fra loro da lasciare adito a molti e forti dubbi.
Insomma, se non l'aveste capito, ce n'è abbastanza da non dormirci la notte per una ventina di giorni;
e se dalla lettura di quest'articolo vi è venuto in mente quel solito pensiero che accompagna la vita di molti di noi "ma, allora cosa, vogliono ammazzarci tutti?", sappiate che non è l'industria a farlo, ma siete voi, che vi state ammazzando, con le vostre stesse mani.
Ed è proprio questa la cosa più divertente di tutte, che state facendo tutto da soli, ogni volta che consumate cibo spazzatura, ogni volta che comprate bibite gassate;
meditate gente, meditate.

EFFETTUA LA TUA RICERCA

Sei qui
CATEGORIA FOOD
Condividi sui social Condividi su facebook Condividi su google plus
Feed Rss categoria food
RSS CATEGORIA FOOD
Segnala un errore Diventa partner unadieta.it
indice di massa corporea Vai

IL TUO INDICE DI MASSA CORPOREA

IL TUO PESO ESPRESSO IN KG
LA TUA ALTEZZA ESPRESSA IN CM
IMC (Indice di Massa Corporea)
rischio

< 18.5 SOTTOPESO

OK

TRA 18.5 E 24.9 NORMOPESO

pericolo

> 30 OBESO

rischio

TRA 25 E 29.9 SOVRAPPESO

Visita la nostra community dedicata al biologico Torna in home Stampa Torna indietro Contatti Informazioni Torna su