ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Giusta postura con la ginnastica correttiva

Ginnastica correttiva

La ginnastica correttiva, come capirai meglio leggendo il resto del post, è probabilmente un argomento troppo vasto da trattare in un singolo articolo e questo perché, sostanzialmente, può variare in maniera rilevante secondo le esigenze di chi la pratica; in questo post tenteremo di trattare l’argomento ginnastica correttiva in maniera generale, senza addentrarci in particolarismi e casi specifici, al fine di rendere la lettura di questo post il più scorrevole possibile e adatta ad ogni tipo di esigenza.

Che cos'è la ginnastica correttiva

Ginnastica correttiva: info ed eserciziLa ginnastica correttiva, come il nome stesso suggerisce, è una forma di esercizio fisico pensata per correggere quegli errori posturali, che più o meno abbiamo tutti, e che col trascorrere del tempo si ripercuotono su tutto il nostro organismo sotto forma di dolori e acciacchi vari; per fare questo la ginnastica correttiva lavora principalmente sull’elasticità delle articolazione e sull’aumento della tonicità e della massa muscolare che le sostengono.

Tutto quello che devi sapere sulla ginnastica correttiva

Per prima cosa è fondamentale rimarcare come la ginnastica correttiva non debba mai e in alcun modo essere praticata con metodo “fai da te” perché, ancor più che per altre forme di ginnastica, il rischio concreto è quello di eseguire male i movimenti e finire con l’aggravare la propria situazione invece che migliorarla; fa eccezione invece il caso di chi, dopo aver praticato la ginnastica correttiva col supporto di un professionista e avendone correttamente imparato i movimenti, volesse continuare a praticarla autonomamente per risparmiare qualche euro, che in questi tempi di crisi è cosa più che naturale.

Benefici della ginnastica correttiva

Dal momento che la ginnastica correttiva viene seguita principalmente da persone con problemi articolari concreti resta abbastanza intuitivo che uno dei principali benefici, se non forse il principale, di questa forma di esercizio consiste appunto nella possibilità di ridurre il dolore, che solitamente accompagna questi disturbi, aumentando la massa muscolare e migliorandone l’elasticità al fine di garantire un maggior supporto alle articolazioni stesse. Inoltre attraverso la ginnastica correttiva è possibile appunto correggere (entro i limiti del ragionevole) problemi quali l’iperlordosi o l’iperscifosi, la scoliosi ed altri disturbi di questo genere che sono, come accennato, frequentemente accompagnati da dolori più o meno cronici.

Controindicazioni della ginnastica correttiva

Come abbiamo già avuto modo di rimarcare la principale controindicazione alla ginnastica correttiva sta nella necessità, inderogabile, di avvalersi del supporto di un professionista competente, onde evitare di aggravare le proprie condizioni e rischiare di farsi male, anche molto. Va ben tenuto presente che lo scopo della ginnastica correttiva non è fondamentalmente quello di fare esercizio fisico quanto invece quello di conseguire un miglioramento delle proprie condizioni di salute attraverso l’esercizio fisico teso alla correzione di tutti quei difetti di postura che, alla lunga, possono arrivare persino a deformare lo scheletro umano (basti pensare ad esempio alla scoliosi)

Efficacia della ginnastica correttiva

La ginnastica correttiva, se eseguita nella maniera giusta, è assolutamente efficace e probabilmente il metodo migliore per ridurre il dolore e migliorare la qualità della vita di quei soggetti che dovessero essere affetti da disturbi quali ad esempio, come ampliamente ripetuto, la scoliosi; in particolar modo chi oramai si ritrovasse a convivere con frequenti assunzioni di antidolorifici a causa di questo genere di disturbi potrà trovare sicuro beneficio da questo tipo di ginnastica a patto che venga seguito da un professionista competente

Ginnastica correttiva: esercizi e informazioni

Una cosa che abbiamo omesso di dire fin qui sulla ginnastica correttiva è l’importanza in termini di prevenzione che questa gamma di esercizi ha nel processo di crescita di un bambino; iniziamo col dire che, essendo sostanzialmente una ginnastica basata su movimenti a corpo libero, la ginnastica correttiva non comporta una smodata crescita della massa muscolare e quindi può essere praticata in serenità anche dai bambini in età pre-adolescienziale. La ginnastica correttiva, praticata sin da bambini, aiuta a prevenire l’insorgenza di quei difetti di postura che, negli anni, tendono normalmente ad evolvere in vere e proprie patologie (ancora una volta basti pensare all’iperlordosi, solo per fare un esempio).

Attrezzi usati nella ginnastica correttiva

La ginnastica correttiva, come abbiamo già avuto modo di scrivere, è sostanzialmente una ginnastica a corpo libero; in taluni casi può essere consigliabile l’utilizzo di strumenti particolari, come nel caso delle gym ball, giusto per fare un esempio. Ovviamente starà all’istruttore definire se sia opportuno o meno, in base alle esigenze specifiche di ogni singola persona, includere nell’allenamento l’uso di attrezzature specifiche.

Muscoli coinvolti nella ginnastica correttiva

Sostanzialmente la ginnastica correttiva può andare a lavorare su tutti i muscoli del corpo anche se questo avviene abbastanza raramente; solitamente infatti si tende a fare un lavoro molto specifico teso a migliorare il più velocemente possibile le condizioni della persona. Anche in questo caso spetterà sostanzialmente all’istruttore stabilire quali fasce muscolari coinvolgere in maniera prevalente, sempre sulla base delle esigenze di ogni individuo

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606