ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

La ginnastica bioenergetica

Ginnastica bioenergetica

Prima di iniziare a parlare di ginnastica bioenergetica occorre fermarci a fare alcune precisazioni che torneranno utili per capire quali sono i presupposti a cui si rifà questa forma di ginnastica. Nella filosofia orientale, ma di questo abbiamo residui anche nella cultura occidentale, l’IO di una persona non è visto come un’unità perfetta ma viene considerato come una specie di trinità (in questo senso, secondo alcuni, anche la trinità cattolica non sarebbe altro che una rappresentazione allegorica di questo); tale “trinità” è rappresentata dall’unione fra corpo, mente e spirito (secondo l’allegoria cattolica il padre come la mente, il figlio come il corpo, lo spirito santo come l’anima) ed è su questo concetto che si fonda sostanzialmente la ginnastica bioenergetica come stiamo per vedere nei prossimi paragrafi

Che cos'è la ginnastica bioenergetica

Ginnastica bioenergetica: info ed eserciziCome abbiamo appena visto la filosofia orientale guarda all’essere umano come ad un unione fra corpo, mente e spirito, ovviamente se questa unione è in equilibrio l’uomo (o la donna) si ritrova in uno stato di benessere psico-fisico ottimale, se invece quest’unione è sbilanciata l’uomo può percepire come preponderante la dimensione razionale (della mente) a quella del corpo e/o dello spirito. Qualunque tipo di squilibrio comporta un qualche tipo di malessere, secondo questo punto di vista; la ginnastica bioenergetica si pone quindi come obiettivo quello di migliorare la percezione e la consapevolezza del proprio corpo, migliorando l’equilibrio fra spirito, mente e corpo attraverso degli esercizi pensati anche per sbloccare quegli stati emotivi che si ripercuotono negativamente su tutto il corpo.

Tutto quello che devi sapere sulla ginnastica bioenergetica

La ginnastica bioenergetica, anche perché presuppone delle conoscenze piuttosto estese che vanno oltre il semplice allenamento, è un tipo di ginnastica che difficile può essere fatta in casa; inoltre alcuni degli esercizi praticati sono da svolgere rigorosamente in gruppo. Se desideri fare della ginnastica bioenergetica devi quindi trovare un istruttore di fiducia e essere disposto a lavorare all’interno di una classe, in gruppo quindi. Nei prossimi paragrafi andremo a vedere più da vicino i benefici, le controindicazioni e tenteremo di comprendere l’effettiva efficacia della ginnastica bioenergetica

Benefici della ginnastica bioenergetica

Uno dei principali benefici della ginnastica bioenergetica rappresenta, a mio parere, la possibilità di trattare attraverso l’esercizio fisico anche problematiche di carattere psicologico; le persone che hanno subito dei traumi, come ad esempio un lutto o un’infanzia difficile, possono certamente trovare benefici, nel lungo periodo, dalla pratica della ginnastica bioenergetica. Uno degli scopi di questa attività, infatti, è lavorare sui così detti “blocchi emotivi” rievocandoli attraverso l’esecuzione di determinati movimenti (lo vedremo più nel dettaglio in uno dei prossimi paragrafi)

Controindicazioni della ginnastica bioenergetica

La ginnastica bioenergetica non presenta alcuna controindicazione, come d’altronde qualunque altro tipo di ginnastica si basi su movimenti a corpo libero da eseguire in maniera lenta ed equilibrata; può essere quindi praticata da tutti, indipendentemente dall’età, fatta eccezione ovviamente per quei casi in cui un precario stato di salute non costituisca di per se un ostacolo sostanziale alla pratica di qualunque attività fisica o sportiva

Efficacia della ginnastica bioenergetica

Nel parlare dell’efficacia della ginnastica bioenergetica corre l’obbligo di fare un doveroso distinguo; se la tua esigenza è quella di mantenerti in forma, non hai quindi particolari problemi di sovrappeso, la ginnastica bioenergetica è sicuramente una forma di attività fisica efficace. I dubbi, più che legittimi, riguardano la capacità di questa ginnastica di apportare un reale beneficio dal punto di vista del benessere e dell’equilibrio psichico. Come tutte le discipline di origine orientale già i presupposti (quella che abbiamo chiamato trinità, cioè l’unione corpo, mente, anima) non sono necessariamente condivisibili da tutti. Per spiegarmi meglio è evidente come molti di voi non crederanno, per fare un esempio banale, nell’anima, cosa che è assolutamente legittima, per tanto queste persone vedranno nella ginnastica bioenergetica una specie di superstizione; al contrario, chi invece fosse convinto di questi presupposti e del ruolo che anche il corpo ha nel rielaborare i traumi a livello psicologico questo potrebbe essere un buon metodo per tentare di tenersi in forma non solo al livello del corpo ma anche a quello della mente e dello spirito. E’ quindi un problema di punti di vista personali che non è, allo stato attuale, possibile dirimere in alcun modo; in certe cose ci si crede oppure no, e per adesso, nonostante i progressi scientifici, non può che essere così.

Ginnastica bioenergetica: esercizi e informazioni

In questi ultimi paragrafi tenteremo di dare alcune ultime informazioni aggiuntive sul tema della ginnastica bioenergetica concentrandoci su un aspetto che fin qui abbiamo trascurato e cioè la tipologia di esercizi eseguiti, l’utilizzo o meno di attrezzi specifici e le fasce muscolari maggiormente coinvolte da quegli stessi esercizi

Attrezzi usati nella ginnastica bioenergetica

La ginnastica bioenergetica è sostanzialmente una ginnastica a corpo libero, per cui non richiede l’uso di attrezzi per essere svolta; ovviamente per gli esercizi a terra è utile avere un materassino, ma per il resto la ginnastica bioenergetica non richiede l’uso di altri attrezzi

Muscoli coinvolti nella ginnastica bioenergetica

La ginnastica bioenergetica si basa sostanzialmente sulla ricerca di un miglior equilibrio psico-fisico, già questo dovrebbe lasciar intendere come gli esercizi pensati per questa attività siano ragionati in maniera tale da coinvolgere tutte le varie fasce muscolari che compongono il corpo umano.
In realtà questa è una prerogativa di quasi tutte le forme di ginnastica a corpo libero, in quanto il movimento stesso del corpo presuppone che vengano messe in moto (per quanto in maniera differente) un gran numero di fasce muscolari differenti; contrariamente invece a quanto non succeda nell’allenamento con pesi o con macchine che consentono invece di lavorare su specifiche fasce muscolari.

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606