ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Polimenorrea: cause, sintomi e cura della polimenorrea


Polimenorrea: cause, sintomi e cura della polimenorreaLa polimenorrea, nonostante il nome altisonante, altro non è che una condizione in cui il ciclo mestruale si manifesti prima del previsto; se la polimenorrea costituisce un episodio sporadico è un sintomo che non deve dettare alcuna preoccupazione, tuttavia va segnalato che non sempre un sanguinamento prematuro è dovuto al fatto che il ciclo mestruale sia effettivamente anticipato, in alcuni casi infatti questo può essere sintomo di altre patologie ginecologiche come nel caso dell’iperplasia endometriale. In questo post tenteremo di capire meglio cos’è la polimenorrea, da cosa è causata, quali sono i sintomi e le malattie correlate a questo disturbo

Sintomi della polimenorrea

Non si può parlare di sintomi veri e propri della polimenorrea anche perché questi coincidono sostanzialmente con quelli del normale ciclo mestruale; in realtà la polimenorrea potrebbe essere essa stessa un sintomo caratterizzato appunto dalla comparsa anticipata del ciclo mestruale

Cause della polimenorrea

Le cause di polimenorrea possono essere principalmente due, o una riduzione della fase proliferativa (condizione che non presenta particolari criticità) o un aumento della fase secretiva, particolare questo che potrebbe stare ad indicare problemi di infertilità;
risulta inoltre abbastanza intuitivo come tra le cause della polimenorrea ricadano tutta una serie di squilibri ormonali che possono alterare in modo anche considerevole il normale ciclo mestruale della donna

  1. Polimenorrea e menopausa

    La polimenorrea è frequentemente uno dei primi sintomi dell’arrivo della menopausa, le donne che si trovano nella fascia d’età più delicata, tuttavia, non devono trascurare eventuali sanguinamenti intramestruali in quanto, come accennato, potrebbe certo trattarsi di polimenorrea (ed in questo caso non desterebbe alcuna preoccupazione) ma potrebbero anche essere delle emorragie dovute ad altre patologie; occorre quindi in ogni caso segnalare un episodio di polimenorrea al proprio ginecologo il quale potrà poi fare tutte le verifiche necessarie per comprendere se effettivamente questo sintomo è imputabile all’imminente menopausa o se non si tratta invece del sintomo di qualche altra patologia
  2. Polimenorrea e stress

    Come detto la polimenorrea può essere causata da diverse alterazioni del normale equilibrio ormonale della donna, se ne deduce che avendo un forte stato di stress la capacità di scombussolare il normale rilascio degli ormoni la polimenorrea potrebbe essere tranquillamente anche la conseguenza di un forte stato di stress;
    in questi casi la cosa è quasi sempre episodica e tende a non ripetersi nel tempo anche perché lo stato di stress viene superato e l’organismo riprende a funzionare regolarmente
  3. Polimenorrea e gravidanza

    Come detto la polimenorrea potrebbe anche essere un sintomo relativo a determinati problemi di infertilità della donna, se ne deduce quindi che risolvendo lo scompenso ormonale che ha originato la polimenorrea si potrebbe favorire la possibilità di rimanere incinta per quelle donne che hanno riscontrato difficoltà in tal senso.
  4. Polimenorrea e tiroide

    Sempre per il motivo che la polimenorrea ha tra le sue cause principali gli scompensi di natura endocrinologa risulta intuitivo come alcune particolari alterazioni a livello tiroidale potrebbero originale facilmente questo tipo di disturbo; anche se nella maggior parte dei casi la polimenorrea è un sintomo che non deve destare grosse preoccupazioni è importante comunque segnalarlo al proprio ginecologo di fiducia proprio in virtù delle numerose patologie che potrebbero trovare una qualche correlazione con questo tipo di disturbo
  5. Polimenorrea e malattie correlate

    Oltre ai casi già citati dei problemi a carico della tiroide, dello stress e della menopausa (per quanto queste ultime due circostanze non possono essere considerate propriamente delle patologie) fra le varie patologie correlate alla polimenorrea riscontriamo diversi problemi di carattere cardiaco dal momento che, come alcuni studi sembrano suggerire, le donne con questo tipo di problemi sembrano essere più soggette alla polimenorrea.

Diagnosi della polimenorrea

Una volta segnalato al proprio ginecologo l’episodio di sanguinamento questi provvede, qualora necessario, ad effettuare alcuni precisi esami che servono a definire se l’emorragia sia causata effettivamente da una polimenorrea o se abbia invece altre ragioni; sempre che questo tipo di dubbio si ponga, perché la paziente potrebbe ragionevolmente segnalare che non si tratta di un semplice sanguinamento ma del vero e proprio ciclo mestruale sopraggiunto in anticipo rispetto a quanto previsto (i canonici 24 giorni).
Appurato che la polimenorrea non rappresenta un evento episodico il medico procede normalmente con un trattamento farmacologico di tipo ormonale, testo evidentemente a ripristinare il normale equilibrio ormonale della paziente.

Prevenire la polimenorrea

Come per ogni altro disturbo a carattere ormonale anche nel caso della polimenorrea risulta complicato parlare di prevenzione in senso lato anche perché non sempre le dinamiche che provano questi scompensi a livello endocrinologo sono perfettamente comprese; tuttavia è senza dubbio sensato ipotizzare che delle sane abitudini di vita e dei corretti stili di vita possano essere importanti alleati nella prevenzione non solo della polimenorrea ma anche di tanti altri disturbi e questo nonostante non esistano ad oggi prove incontrovertibili a sostegno di ciò.

Rimedi naturali contro la polimenorrea

La polimenorrea non è un disturbo che possa essere trattato con rimedi naturali o soluzioni fai da te; episodi di polimenorrea vanno invece segnalati tempestivamente al proprio ginecologo il quale, come stiamo per vedere nell’ultimo paragrafo, dopo aver fatto tutte le valutazioni del caso, procederà ad affrontare la situazione nella maniera più opportuna.

Polimenorrea: cure e trattamenti

La polimenorrea viene normalmente trattata con terapia ormonale, sarà ovviamente il ginecologo, dopo tutte le indagini del caso, a definire il trattamento più adeguato per la singola paziente prescrivendo i farmaci più opportuni in base alle particolarità del caso in se.

Hai trovato utile questo post sulla polimenorrea?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606