ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Verruca plantare: cause sintomi e rimedi contro le verruche plantari


Verruca plantare: cause sintomi e rimedi contro le verruche plantariUna verruca plantare è uno di quegli incidenti che possono capitare a chiunque e probabilmente è anche fra i disturbi più antipatici fra quelli così comuni; in questo post tenteremo di capire che cos’è una verruca plantare, quali sono le sue cause, i sintomi, come si riconosce una verruca plantare e, ovviamente, come va trattata.
In fine dedicheremo un po’ di attenzione per capire quali sono i rischi correlati a questo disturbo e, soprattutto, come fare a prevenire il rischio di contrarre una verruca palantare.

Cos’è una verruca plantare

Una verruca plantare è una verruca che colpisce, appunto, la pianta del piede che è anche, vedremo più avanti perché, una delle parti del corpo più soggette a questo tipo di problema; le verruche, per dare una definizione completa dell’argomento del nostro post, sono delle escrescenze, di natura benigna, che si formano inseguito a un’infezione cutanea dovuta al famigerato papilloma virus (HPV).

Verruca plantare: Informazioni generali

E’ ormai noto come l’HPV (papilloma virus) sia un’infezione che riguardi una parte enorme della popolazione (si calcola che più del 50% degli italiani l’abbia contratta nel corso della sua vita), le verruche sono solo l’espressione più banale di quello che può provocare questo tipo di virus. Nei prossimi paragrafi vedremo quali sono le principali cause di una verruca plantare, i sintomi attraverso cui è possibile riconoscerla, come si diagnostica e, ovviamente, qual è la cura più efficace contro le verruche plantari.

  1. Cause delle verruche plantari

    Abbiamo avuto modo di accennare che le verruche plantari, come ogni altro genere di verruca, siano provocate dal papilloma virus; quello che non abbiamo detto è come mai contrarre questo virus e finire così per procurarsi una verruca plantare sia così facile. Normalmente quest’infezione si contrae frequentando posti in cui, oltre al via vai di persone, si riscontri la presenza di un clima caldo e umido; tipicamente i luoghi in cui è più facile contrarre una verruca plantare sono quindi le docce delle palestre e degli impianti sportivi, le saune, le piscine, insomma, tutti quei luoghi che sono tipicamente frequentati da molte persone e caratterizzati da temperature miti e alta umidità. Ciò succede perché il virus ha bisogno di temperature miti per sopravvivere e la macerazione della pelle a contatto con un ambiente molto umido (come sotto la doccia ad esempio) favorisce l’aggressione da parte del virus e quindi l’infezione.
  2. Sintomi delle verruche plantari

    La verruca plantare si presenta come una piccola lesione situata sotto la pianta del piede o comunque fra le dita (non sul dorso quindi); si presume che l’infezione possa rimanere asintomatica per molto tempo, tuttavia quando si manifesta risulta facilmente riconoscibile. La verruca plantare risulta somigliare ad una callo di colore giallo o grigio e, sebbene le verruche non siano generalmente dolorose, provoca dolore anche forte proprio perché situata in una parte del corpo (la pianta del piede generalmente) soggetta a numerose pressioni e sfregamenti
  3. Come si diagnostica una verruca plantare

    Le verruche plantari sono diagnosticabili attraverso una semplice visita dermatologica, anche perché a differenza di quanto non accada per altre forme di verruche (come ad esempio quelle genitali) sono perfettamente riconoscibili ad occhio nudo. Per quanto riguarda la possibilità di ricorrere ad un esame di tipo istologico è evenienza che si presenta solo molto raramente, ricordiamo in ogni caso che, seppure benigne, le verruche, plantari o no, sono comunque sempre delle formazioni di tipo neoplastico e quindi, in particolari casi, un esame istologico potrebbe avere una certa valenza in termini di prevenzione e questo nonostante il fatto che la possibilità che questi disturbi evolvano in forme maligne è pressocchè pari a zero.
  4. Verruche plantari: quando rivolgersi al medico

    Per quanto appena detto risulta intuitivo come in caso di verruca plantare sia sempre meglio evitare il fai da te e rivolgersi al proprio dermatologo di fiducia; anche se si tratta di un disturbo che suscita un certo imbarazzo le verruche plantari sono una cosa che può capitare a chiunque e perciò non si deve avere alcun timore nel rivolgersi al proprio dermatologo. A conferma di ciò basti riflettere sul fatto che le verruche plantari sono estremamente contagiose per cui se ne deduce che qualunque soluzione, magari messa in atto in modo maldestro, potrebbe favorire l’infezione invece che risolverla; nessuna paura, quindi, e nessun imbarazzo, quando si nota una verruca plantare la cosa migliore è rivolgersi quanto prima ad un dermatologo o al proprio medico di fiducia
  5. Come si cura una verruca plantare

    Frequentemente la verruca plantare tende a rientrare da sola e altrettanto frequentemente da luogo a recidive;
    considerato questo e il fatto che una verruca può metterci anche diversi mesi (persino anni) a guarire da sola, per non parlare del fatto che, come accennato, si tratta di un disturbo abbastanza fastidioso e doloroso, lascia intuire come la scelta di “aspettare che passi da sola” non sia la più efficace che si possa fare per contrastare e curare una verruca plantare. La cura migliore per una verruca plantare, che è anche quella che ci permette di ridurre il più possibile il rischio di recidive, consiste in trattamenti più radicali come, ad esempio, l’elettrocoagulazione (che consiste nell’essiccare la verruca a livello superficiale per poi raschiarla via), oppure l’uso di acidi o sostanze caustiche che bruciano in profondità la verruca plantare; anche se questi metodi che abbiamo appena descritto possono sembrare un po’ cruenti non sono affatto dolorosi e sono abbastanza risolutivi per le piccole verruche, per quelle più grandi o più complicate da trattare si procede invece con il trattamento laser che, a scapito del nome più tranquillizzante, è invece la cura contro le verruche plantari più dispendiosa e dolorosa per i pazienti

Verruca plantare: complicazioni possibili

Come detto la possibilità che una verruca plantare possa originare un qualunque tipo di complicazione è più unica che rara; attenzione però, questo non deve portare a considerare che tutte le verruche siano uguali, nel caso delle verruche genitali, solo per fare un esempio, i rischi di complicazioni (per quanto comunque rari) sono certamente maggiori di quanto non accada per le verruche plantari

Rimedi naturali contro le verruche plantari

Come abbiamo accennato ci sentiamo di sconsigliare di procedere con soluzioni fai da te o rimedi naturali di qualunque tipo per trattare le verruche plantari, onde evitare il rischio di fare qualche pasticcio e visto anche il fatto che, particolare non del tutto trascurabile, rivolgersi ad un dermatologo esperto per curare una verruca non è una cosa poi così dispendiosa

Prevenzione delle verruche plantari

Come detto le verruche plantari si contraggono tipicamente negli ambienti caldi e umidi come ad esempio le docce, le piscine, e via dicendo; se ne deduce quindi che basterà avere dei comportamenti corretti per prevenire in maniera efficace il rischio di contrarre una verruca plantare.
Per prima cosa evita di farti prestare l’asciugamano (portalo da casa), evita di appoggiare il tuo asciugamano dove capita e usa sempre delle ciabatte quando usi una doccia pubblica; ovviamente abbi cura di mantenere anche le ciabatte pulite ed evita di prestarle al primo che passa perché potrebbe essere proprio quello che, a sua insaputa, ti passa le verruche plantari. Assicurati di indossare sempre biancheria pulita, cambia frequentemente anche gli asciugamani di casa e (quanto meno a casa tua) tieni sempre ben pulito il bagno e il piatto doccia.

Cosa fare in caso di verruca plantare

Come abbiamo detto in precedenza in caso di verruca plantare la prima cosa da fare, ed anche la più intelligente, è contattare un dermatologo di fiducia il quale, dopo aver preso visione della situazione, saprà senz’altro stabilire il trattamento più adeguato per curare la tua verruca plantare.

Hai trovato utile questo post sulle verruche plantari?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606