ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Coccigodinia: cause sintomi e rimedi


Coccigodinia: cause sintomi e rimediLa coccigodinia è una patologia che riguarda appunto il coccige, cioè il tratto terminale della colonna vertebrale;
quest’osso è caratterizzato dal raggruppamento di 3/5 unità vertebrali fuse fra loro e rappresenta, con ogni probabilità, l’esistenza, nei nostri antenati, di una vera e propria coda.
In questo post tenteremo di capire che cos’è la coccigodinia, quali sono le cause di questa patologia, come fare a trattarla oltre che tentare di dare quante più informazioni possibili alle persone affette da coccigodinia che dovessero leggere questo post

Che cos’è la coccigodinia

Si definisce coccigodinia il dolore a carico del bacino e più in particolare del coccige o comunque degli spazi anatomici circostanti; le cause di questa malattia possono essere diverse, come vedremo più avanti, mentre per quanto riguarda l’approccio terapeutico migliore per contrastare la coccigodinia dipende direttamente dalle cause che hanno scatenato il dolore, per questo motivo la diagnosi risulta particolarmente importante per trattare in maniera efficace la coccigodinia

Coccigodinia: Informazioni generali

Anche se la coccigodinia è una patologia che potrebbe colpire chiunque anche a prescindere dall’età, a livello epidemiologico questa patologia sembra avere un’incidenza maggiore nelle persone di sesso femminile e tende ad insorgere, tipicamente, dopo i primi 40 anni di età

  1. Cause della coccigodinia

    Sostanzialmente la coccigodinia è causata da una mobilità innaturale del coccige, fra le cause che possono portare a questa condizione segnaliamo:
    1. Parto: il parto, ma anche la gravidanza in se (specie dalla fine del terzo trimestre) causa uno stress eccessivo sia per il coccige sia per i muscoli e i tendini ad esso legati
    2. Infortuni: un forte colpo causato da una caduta o da altri incidenti può causare un trauma sufficientemente importante da favorire l’insorgenza di una coccigodinia
    3. Obesità: risulta abbastanza intuitivo come, nel caso dell’obesità, il coccige si ritrovi a dover sopportare pressioni enormemente più importanti di quanto non avvenga nel caso di persone con un peso nella norma, questa situazione, protratta nel tempo, può generare un processo infiammatorio che si paleserà, appunto, in una coccigodinia
    Oltre alle cause fin qui viste ce ne sono delle altre, diciamo più fisiologiche; una coccigodinia può essere causata, ad esempio, banalmente dall’età (è quindi uno di quegli acciacchi che possono capitare con l’andar degli anni), ma anche alcuni tipi di sport (come il ciclismo o la canoa) possono favorire l’insorgenza di questo tipo di patologia. Da non trascurare, infine, il ruolo che la sedentarietà e una cattiva postura possono avere nell’insorgenza della coccigodinia
  2. Coccigodinia: i sintomi più comuni

    La coccigodinia è sostanzialmente una sindrome dolorosa, per cui il suo sintomo principale è appunto il dolore;
    fatta eccezione per quei casi in cui il dolore è innescato da un trauma, casi in cui sarà possibile riscontrare lividi, ematomi, ed altri segni di questo tipo, normalmente la coccigodinia non si accompagna ad altri sintomi oltre la manifestazione dolorosa.
    I dolori della coccigodinia possono riguardare il bacino ma anche essere irradiati verso le gambe (che potrebbero apparire gonfie) e acuirsi in alcune particolari circostanze (come nel caso delle mestruazioni quando la coccigodinia colpisce una donna)
  3. Come si diagnostica la coccigodinia

    Normalmente per diagnosticare la coccigodinia al medico è sufficiente un colloquio col paziente teso a definire l’entità dei sintomi; tipicamente si procede comunque con una visita della colonna vertebrale tesa prevalentemente a escludere la presenza di ascessi o altre masse che potrebbero essere la causa del dolore avvertito dal paziente; solo raramente può essere necessaria una radiografia per escludere questo tipo di rischi
  4. Coccigodinia: quando rivolgersi al medico

    Come tutte le patologie causate da dolore cronico è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico di fiducia il prima possibile; nel caso di dolori episodici (non particolarmente frequenti quindi) o comunque riconducibili a un trauma di qualche tipo (come ad esempio una forte botta) e possibile soprassedere per qualche giorno per vedere se il dolore passa da solo, qualora però il dolore risultasse particolarmente intenso o comunque non scemasse da solo in tempi ragionevolmente brevi (uno o due giorni) sarà opportuno rivolgersi immediatamente al proprio medico curante
  5. Qual è il trattamento per la coccigodinia

    Il trattamento più comune contro la coccigodinia è la somministrazione di farmaci antinfiammatori e antidolorifici, il che di solito è sufficiente a risolvere il problema nel giro di qualche settimana; tuttavia in alcuni casi il dolore persiste, potrà essere allora utile ricorrere a terapie complementari (fisioterapia, ginnastica posturale, etc), al fine di permettere di lavorare anche su tendini e muscoli. Il ricorso alla chirurgia per il trattamento della coccigodinia risulta invece estremamente raro

Coccigodinia: complicazioni possibili

Il decorso più importante che la coccigodinia possa presentare, così come per altre patologie simili, è la cronicizzazione del dolore; se trascurato questo problema può infatti essere molto invasivo per la quotidianità di un individuo, il dolore infatti, specie quando molto forte, risulta tale da impedire alla persona di compiere azioni anche estremamente semplici come, per esempio, quella di restare seduti

Rimedi naturali contro la coccigodinia

La coccigodinia può essere trattata anche con rimedi naturali, chi avesse una forte diffidenza verso i farmaci può infatti orientarsi a sfruttare le proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche di moltissime piante officinali comunemente reperibili in erboristeria; tuttavia, soprattutto in caso di dolore cronico, consigliamo di rivolgersi sempre al proprio medico di fiducia per definire il modo migliore di procedere

Prevenzione della coccigodinia

Come abbiamo visto nel paragrafo dedicato alle cause la coccigodinia può essere provocata da sforzi esagerati (come nel caso di alcune pratiche sportive) ma anche da patologie come ad esempio l’obesità; per prevenire questa patologia, quindi, è importante avere uno stile di vita sano, senza strafare con lo sport, e tenendo sotto controllo il peso in eccesso. Tenere questi piccoli comportamenti permetteranno, entro i limiti del ragionevole, di prevenire questo tipo di patologia

Cosa fare in caso di coccigodinia

In caso di coccigodinia una delle prime cose utili da fare, oltre che rivolgersi al proprio medico, è definire quale possa essere la causa scatenante del dolore; anche perché, come abbiamo già avuto modo di dire, un trattamento efficace di questa patologia non può prescindere dalla conoscenza delle cause che hanno provocato la coccigodinia.

Hai trovato utile questo post sulla coccigodinia?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606