ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Iperemesi gravidica: cause e rimedi contro le nausee mattutine


Iperemesi gravidica: cause e rimedi contro le nausee mattutineL’iperemesi gravidica è una condizione che colpisce orientativamente meno di una donna ogni cento fra quelle che aspettano un bambino; non si tratta, a scapito di quanto la maggior parte della gente creda, delle normali nausee mattutine che colpiscono praticamente tutte le donne durante la gravidanza, ma di un disturbo vero e proprio che va affrontato in quanto tale.
In questo post tenteremo di capire meglio cosa è l’ iperemesi gravidica, quali sono le sue cause, i sintomi più comuni e molto altro ancora.

Che cos’è l’iperemesi gravidica

Si definisce iperemesi gravidica una forma particolarmente aggressiva e, al limite, persino invalidante, delle normali nausee che colpiscono le donne durante i primi mesi della gravidanza;
rispetto alle nausee, però, l’ iperemesi gravidica viene considerata a tutti gli effetti una patologia che richiede trattamenti adeguati per evitare ogni rischio di scompenso per la futura mamma o il bimbo.

Iperemesi gravidica: Informazioni generali

Mentre le nausee mattutine colpiscono più dell’80% delle donne in stato interessante l’ iperemesi gravidica riguarda una percentuale molto più bassa delle future mamme (si stima inferiore al 1%);
chi dovesse riscontra nausee particolarmente violente accompagnate frequentemente da vomito, spossatezza, disidratazione, non dovrebbe sottostimare questi sintomi ma dovrebbe invece rivolgersi immediatamente al proprio medico per una valutazione più accurata della situazione

  1. Cause dell’ iperemesi gravidica

    La causa dell’ iperemesi gravidica non è ancora perfettamente nota, alcuni studiosi credono che abbia motivazioni di carattere genetico, altri ancora invece sembrano più orientati a identificare la causa di questa condizione in altre malattie precedenti alla gravidanza (depressione, disturbi tiroidei, etc);
    in ogni caso, ad oggi, non esiste una causa dell’ iperemesi gravidica che sia comunemente accettata dalla comunità scientifica, quello che sappiamo per certo è che riguarda un numero abbastanza ridotto di future mamme e che è una patologia che, se correttamente trattata, non pone solitamente grossi rischio ne per la mamma ne per il bambino
  2. Iperemesi gravidica: i sintomi più comuni

    I sintomi dell’ iperemesi gravidica potrebbero essere facilmente confusi con quelli delle normale nausee tipiche della gravidanza, tuttavia se le nausee sono particolarmente frequenti nell’arco della giornata ed accompagnate altrettanto frequentemente da vomito allora il rischio che non si tratti di normali nausee ma di iperemesi gravidica è abbastanza concreto; meglio rivolgersi quanto prima al proprio medico di fiducia
  3. Come si diagnostica l’ iperemesi gravidica

    Sostanzialmente l’ iperemesi gravidica si diagnostica sulla base dei sintomi e per esclusione, appurato che le cause delle crisi di vomito non siano altre patologie e in presenza di perdita di peso e/o disidratazione si può facilmente presumere che si tratti di iperemesi gravidica;
    assicurarsi che i sintomi non siano causati da altre malattie è comunque fondamentale visto lo stato di gravidanza per cui, in presenza di sintomi particolarmente aggressivi, si tende normalmente ad effettuare tutte le analisi necessarie per scongiurare il rischio di patologie ben più gravi di un’ iperemesi gravidica, non deve quindi stupire più di tanto che si proceda in questo modo in presenza di una possibile diagnosi di iperemesi gravidica.
  4. Iperemesi gravidica: quando rivolgersi al medico

    Come accennato l’ iperemesi gravidica è una cosa completamente differente dalle normali nausee anche perché il fatto di vomitare frequentemente favorisce la disidratazione e le perdita di peso con conseguenti rischi anche per lo sviluppo del feto; di conseguenza in presenza di nausee particolarmente frequenti ed aggressive è sempre bene rivolgersi quanto prima al proprio medico di fiducia per una valutazione più accurata dei sintomi
  5. Come si cura l’ iperemesi gravidica

    La cura dell’ iperemesi gravidica dipende direttamente dallo stato di salute della futura mamma;
    qualora le crisi di vomito non siano troppo frequenti, non si manifesti un problema serio di disidratazione e, soprattutto, la cosa non interferisca con normale aumento del peso preventivato allora frequentemente ci si orienta verso un trattamento “soft” della patologia, basato sulla dieta (si aumenta la frequenza dei pasti e si privilegia il consumo di alcuni particolari alimenti), nei casi più importanti potrà richiedersi una vera e propria terapia ricostituente.
    Il trattamento farmacologico per la gestione della nausea è normalmente riservato solo ai casi di iperemesi gravidica più complicati e risulta estremamente raro, i trattamenti più comuni sono infatti di tipo “naturale” e si basano sulla cura dell’alimentazione, come detto, e il consumo di particolari alimenti (ricchi di vitamine e minerali).

Iperemesi gravidica: complicazioni possibili

L’ iperemesi gravidica può portare complicazioni anche gravi se trascurata, perché il vomito frequente causa disidratazione, impedisce il corretto assorbimento degli alimenti e inibisce l’aumento di peso o, addirittura, in alcuni casi, favorisce il dimagrimento.
Di conseguenza risulta intuitivo come nel caso di iperemesi gravidica sia fondamentale rivolgersi quanto prima al proprio medico di fiducia per evitare qualunque tipo di complicazione

Rimedi naturali contro l’ iperemesi gravidica

I rimedi naturali contro l’ iperemesi gravidica sono, come accennato, particolarmente efficaci;
tra i rimedi naturali più usati abbiamo il consumo di tisane (come ad esempio la tisana allo zenzero), capaci di ridurre le nause e favorire l’idratazione dell’organismo.
Dal momento che l’approccio alimentare (cioè basato sulla dieta) risulta essere un’arma particolarmente efficace contro questo tipo di disturbo valuta anche la possibilità, magari dopo esserti consultata col tuo medico di fiducia, di rivolgerti ad un bravo nutrizionista.

Prevenzione dell’ iperemesi gravidica

Difficile prevenire una patologia come l’ iperemesi gravidica dal momento che, come detto, si tratta di un disturbo di cui, ad oggi, non si conoscono ancora perfettamente le cause;
purtroppo non c’è nulla che tu possa fare per ridurre questo tipo di rischio durante la tua gravidanza, si tratta di cose che possono succedere. Tuttavia, anche in virtù del fatto che, come abbiamo visto, si tratta di una situazione che solo in maniera estremamente rara può portare un significativo rischio per la salute della mamma o del bambino ci sentiamo di consigliarti, se anche tu hai questo tipo di problema, di non vivere questa situazione con ansia e di affidarti con la massima tranquillità e con la massima fiducia al tuo medico di riferimento.

Cosa fare in caso di iperemesi gravidica

Una delle prime cose da fare qualora si avesse il dubbio di soffrire di iperemesi gravidica è quella di tenere un diario alimentare, appuntandosi tutto ciò che si mangia, la frequenza delle nausee e degli attacchi di vomito;
questa abitudine potrebbe permettere di definire una dieta ancora più incisiva nel trattamento dell’ iperemesi gravidica. Ovviamente, come già ampliamente ripetuto, altrettanto importante, in caso di iperemesi gravidica, è rivolgersi al proprio medico di fiducia affinché si possa scongiurare la presenza di qualunque altra patologia e definire il trattamento e l’approccio terapeutico più indicato per la tua specifica situazione.

Hai trovato utile questo post sull' iperemesi gravidica?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606