ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Anchilosi dentale: cause sintomi e rimedi


Anchilosi dentale: cause sintomi e rimedi L’anchilosi dentale è un disturbo abbastanza fastidioso con cui dover fare i conti anche perché, come vedremo meglio nel corso di questo post, la risoluzione di questo problema richiede l’intervento di un dentista particolarmente esperto e comunque non è detto che quanto tentato per recuperare uno o più denti coinvolti porti ad un effettivo successo. In questo post tenteremo quindi di capire che cos’è l’anchilosi dentale, quali ne sono le cause, i sintomi più comuni ed, ovviamente, tenteremo anche di capire quali sono le cure e i trattamenti più efficaci contro questa malattia

Che cos’è l’anchilosi dentale

L’anchilosi dentale è una condizione in cui uno o più denti si fondono con l’osso mandibolare che ne impedisce il corretto movimento ortodontico; l’intervento del dentista è quindi fondamentale per risolvere questa situazione e riposizionare correttamente il dente.

Anchilosi dentale: Informazioni generali

Come abbiamo detto l’anchilosi dentale non è un disturbo propriamente facile da trattare e può capitare che i trattamenti messi in atto non portino i risultati sperati indipendentemente dalla competenza del dentista che è andato ad operare.

  1. Cause dell’anchilosi dentale

    Le cause dell’anchilosi dentale non sono ancora perfettamente note, si presume in ogni caso che possano giocare un ruolo preponderante nell’insorgenza di questo disturbo fattori di carattere ereditario; è altrettanto presumibile che anche altri fattori di criticità che tipicamente hanno una loro incidenza nell’insorgenza di patologie a carico del cavo orale, possano avere un ruolo anche nella genesi dell’anchilosi dentale.
  2. Anchilosi dentale: i sintomi più comuni

    Il principale sintomo dell’anchilosi dentale riguarda proprio l’aspetto del dente, che appare in qualche modo “sommerso”, in pratica inglobato nell’osso; oltre agli ovvi problemi di masticazione, con tutto ciò che ne consegue, l’anchilosi dentale può originare diversi disturbi correlati, anche di carattere psicologico, per questo motivo sarebbe opportuno essere tempestivi al massimo nel trattare questo tipo di disturbo.
  3. Come si diagnostica l’anchilosi dentale

    La diagnosi dell’anchilosi dentale è piuttosto semplice, spesso infatti e sufficiente l’osservazione accurata del cavo orale per notare questo disturbo (che ha del resto una conformazione piuttosto tipica); può in ogni caso essere utile un esame radiografico per avere un quadro più complessivo della situazione prima di decidere quale sia il modo migliore di procedere.
  4. Anchilosi dentale: quando rivolgersi al medico

    E’ sempre preferibile in caso di anchilosi dentale rivolgersi al proprio medico di fiducia quanto prima, anche perché questo disturbo ha effetti negativi su molti aspetti della salute, a partire dal favorire una cattiva masticazione; è quindi fondamentale muoversi tempestivamente in caso di anchilosi dentale per evitare ogni tipo di possibile complicazione
  5. Come si cura l’anchilosi dentale

    La cura dell’anchilosi dentale dipende dallo stato del dente stesso, in alcuni casi è possibile intervenire chirurgicamente per riposizionare il dente ed evitare di doverlo asportare; in molti altri casi però questo potrebbe non essere possibile, s’impone quindi la rimozione completa del dente soggetto ad anchilosi che è al contempo la soluzione più radicale ed efficace nel trattamento di questo disturbo.

Anchilosi dentale: complicazioni possibili

Una delle prime complicazioni dovute ad anchilosi dentale, oltre ai problemi di masticazione di cui abbiamo fatto cenno, riguarda le problematiche di malocclusione (impossibilità di chiudere correttamente le mascelle) che non vanno assolutamente trascurate dal momento che possono portare a diversi altri tipi di problemi (cervicalgia, mal di schiena, etc)

Rimedi naturali contro l’anchilosi dentale

L’anchilosi dentale non è un disturbo che si possa trattare con rimedi naturali richiede quindi inderogabilmente l’intervento di un dentista adeguatamente preparato; è possibile tuttavia trattare alcuni dei sintomi correlati a questo disturbo (come nel caso di infezioni o infiammazioni dovute alla presenza di uno o più denti con problemi di anchilosi) utilizzando adeguatamente le proprietà antisettiche e antinfiammatorie di numerose erbe officinali

Prevenzione dell’anchilosi dentale

Dal momento che, come accennato in uno dei paragrafi precedenti, le cause dell’anchilosi dentale non sono perfettamente note è complicato stabilire dei comportamenti atti a prevenire questo tipo di disturbo; a maggior ragione se, come sembra, dovesse rivelarsi vera la dimensione ereditaria che riguarda questo tipo di disturbo.

Cosa fare in caso di anchilosi dentale

In caso di anchilosi dentale bisogna rivolgersi immediatamente al proprio dentista di fiducia in quanto, come ripetutamente affermato, questo tipo di disturbo può facilmente originare problemi di cattiva masticazione e malocclusione.

Hai trovato utile questo post sull'anchilosi dentale?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606