ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Labbro leporino: cause, sintomi e trattamento della labioschisi


Labbro leporino: cause, sintomi e trattamento della labioschisiLabbro leporino è il nome con cui volgarmente si identifica una patologia che, nel gergo tecnico, si chiama in realtà labioschisi; nel corso di questo post tenteremo di capire meglio cos’è il labbro leporino, quali sono le sue cause, come viene tratta questa condizione, qual è l’epidemiologia di questo disturbo (quante sono cioè le persone affette da questa condizione nel nostro paese) oltre che, ovviamente, approfondire tutte le varie complicazioni e ripercussioni che il labbro leporino ha sulla vita delle persone (e dei bambini) che ne sono affetti. In chiusura del post daremo anche istruzioni alle persone che volessero dare un sostegno alle famiglie povere con bambini affetti da labbro leporino indicando l’ente no profit che più si sta impegnando (a livello internazionale) in questo senso.

Che cos’è il labbro leporino

Col termine “labbro leporino” (termine in realtà pessimo, ma con cui purtroppo si identifica comunemente la labioschisi, per questo lo utilizzeremo frequentemente nel corso di questo post, pur scusandocene preventivamente) si identifica una malformazione congenita del labbro superiore che può manifestarsi con diversa entità (l’incisione del labbro superiore può essere di piccola entità o arrivare a dividere completamente il labbro in due, allungandosi fino alle fosse nasali). Per adesso ci fermiamo a questo, nella definizione di questa condizione, e ci riserviamo di approfondire tutti gli aspetti di questa malformazione nel corso dei paragrafi successivi

Labbro leporino: informazioni generali sulla labioschisi

Nei prossimi paragrafi tenteremo di capire insieme quali sono le cause, la cura e come si diagnostica la labioschisi; prima di tutto però prendiamoci un attimo per comprendere meglio i vari aspetti con cui si può manifestare il labbro leporino, definendo più nel dettaglio la differenza tra labioschisi (propriamente detta), cheilognatoschisi e palatoschisi

  1. Labioschisi, cheilognatoschisi e palatoschisi: differenze e definizioni

    Mentre per labioschisi, come accennato precedentemente, si identifica sostanzialmente quella malformazione anche nota come labbro leporino, il termine chilognatoschisi identifica una condizione in cui la schisi (termine tecnico che, tradotto in un linguaggio più comprensibile, significa “spaziatura”), arriva ad interessare non solo il labbro ma anche l’alveolo gengivale. Qualora lo stesso tipo di malformazione congenita interessi esclusivamente il palato si definisce invece palatoschisi mentre se la schisi interessa sia il labbro superiore che il palato anteriore la definizione più appropriata diventerà labiopalatoschisi.
  2. Quali sono le cause del labbro leporino

    Le cause del labbro leporino sono di carattere genetico, tuttavia questo non deve indurre a credere che si tratti di una condizione prettamente ereditaria; statisticamente, infatti, solo il 25% dei casi di “labbro leporino” è chiaramente imputabile a una trasmissione diretta da parte di uno dei genitori (la fonte di questo dato è operationsmile) mentre più frequentemente l’insorgenza di questa malformazione congenita (dovuta ad alterazioni di carattere cromosomico) è imputabile a fattori di tipo ambientale come ad esempio: l’esposizione a radiazioni, l’abuso di farmaci o alcool durante la gravidanza, il tabagismo (sempre durante la gravidanza), la carenza di acido folico.
    Per ulteriori informazioni sui fattori ambientali che possono favorire la labioschisi rimandiamo alla lettura di questo documento pubblicato dalla straordinaria operation smile
  3. Come si diagnostica il labbro leporino

    Ovviamente quella del labbro leporino è una condizione che si identifica facilmente nei bambini, quando parliamo di diagnosi, quindi, alludiamo chiaramente alla diagnosi prenatale. La labioschisi può essere infatti diagnosticata attraverso le normali ecografie di controllo già a partire dalla dodicesima settimana di gestazione; questo è un aspetto la cui rilevanza non deve essere assolutamente trascurata perché permette ai genitori di muoversi preventivamente per contattare le strutture atte al trattamento di questa malformazione (che, come vedremo più avanti, è assolutamente curabile)
  4. Cure e trattamenti del labbro leporino

    Il labbro leporino viene curato attraverso un intervento di chirurgia plastica che andrebbe effettuato preferibilmente tra il primo e il secondo mese di vita del neonato, cui viene fatto seguire normalmente un secondo intervento (di “aggiustamento” per così dire) intorno al quarto o quinto anno di età del bimbo.
    I genitori con bimbi affetti da labbro leporino non devono quindi vivere con particolare ansia questa situazione perché è perfettamente curabile, devono solo aver cura di contattare per tempo le strutture più idonee a questo scopo e per questo, come detto precedentemente, la diagnosi prenatale è di fondamentale importanza per le famiglie.
  5. Complicazioni del labbro leporino

    Al netto delle ripercussioni meramente estetiche (e di tutto ciò che ne consegue a livello psicologico) le complicazioni del labbro leporino sono di rilevante impatto per la salute delle persone affette da labioschisi (ovviamente solo nel momento in cui non venga opportunamente trattata). Questa condizione comporta, ad esempio, problemi di linguaggio, ovviamente, perché inibisce (sempre se non correttamente trattata) la possibilità di articolare correttamente le parole; detto questo la criticità maggiore per i bimbi affetti da labbro leporino riguarda il rischio di infezioni broncopolmonari da aspirazione, in quanto questa malformazione facilita la deviazione del cibo verso le vie respiratorie e questo pone diverse problematiche nell’alimentazione del neonato (per niente trascurabile ad esempio il rischio che il tessuto polmonare possa entrare in contatto con liquidi gastrici che, come noto, sono estremamente corrosivi).

Epidemiologia del labbro leporino

Il labbro leporino colpisce, statisticamente, circa tre bambini ogni duemila nascite nel nostro paese, si stima quindi che siano circa ottocento all’anno le nascite di bambini affetti da labioschisi in Italia; purtroppo l’incidenza in alcuni paesi del resto del mondo risulta enormemente maggiore, basti pensare infatti che gli ultimi dati disponibili (che risalgono al 2012) presentano un’incidenza di otto bambini malati ogni mille nascite (a livello mondiale) con punte addirittura di trentasei casi ogni mille nascite in alcuni paesi asiatici.

Sostieni le famiglie povere con bimbi affetti da labbro leporino

In questo paragrafo vogliamo invitare tutti i nostri utenti a sostenere lo straordinario lavoro di operation smile, un’associazione no profit che da anni ormai si occupa di combattere la labioschisi nel mondo, realizzando interventi di chirurgia estetica gratuitamente a beneficio delle famiglie più povere.
Chiunque può sostenere operation smile e la sua battaglia contro queste malformazioni congenite in due modi:

  1. Attraverso una donazione: visitando il sito di operation smile (clicca qui) per sostenere economicamente la loro lotta contro la labioschisi
  2. Partecipando attivamente: se sei un medico (o comunque un operatore del settore) puoi entrare a far parte attivamente di operation smile prestando gratuitamente la tua professionalità in favore delle famiglie povere con bambini affetti da labioschisi (clicca qui per scoprire i requisiti e le professionalità richieste da operation smile)

Labbro leporino: conclusioni

Il labbro leporino, come abbiamo imparato insieme in questo post, è una malformazione congenita che può colpire il labbro, l’alveo gengivale e il palato di un bambino, con un’incidenza (fortunatamente) non particolarmente elevata nel nostro paese. I genitori di bambini a cui verrà riscontrata (mediante ecografia prenatale) una labioschisi non devono vivere la cosa con particolare ansia dato che si tratta di una condizione assolutamente guaribile e che rientra a pieno titolo fra le prestazioni incluse gratuitamente dal nostro servizio sanitario nazionale; la sola premura che sarà necessaria per queste famiglie è quella di scegliere un centro specializzato nel trattamento della labioschisi a cui potersi affidare con piena fiducia. Il vostro medico o l’AUSL di appartenenza possono esservi estremamente utili in questo, non esitate a contattarli per maggiori informazioni sui centri di eccellenza per la cura e il trattamento della labioschisi presenti nel vostro territorio.

Hai trovato utile questo post sul labbro leporino?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606