ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Torsione testicolare: cause, sintomi e cura della torsione del testicolo


Torsione testicolare: cause, sintomi e cura della torsione del testicoloQuella della torsione del testicolo è una condizione fortunatamente abbastanza rara (si stima che colpisca un uomo ogni 4000 circa) favorita da particolari condizioni (o in altre parole da precise predisposizioni genetiche) che avremo modo di descrivere meglio nei prossimi paragrafi; quello che ci preme dire sin da subito è che quella della torsione testicolare è da considerarsi a tutti gli effetti come una emergenza medica che andrebbe quindi trattata con la massima urgenza. Quando il testicolo subisce questa torsione, infatti, l’afflusso sanguigno nei tessuti risulta compromesso è questa è una condizione che, se non affrontata con la massima urgenza, può finire con l’originare complicazioni anche gravi.

Che cos’è la torsione del testicolo

Per comprendere meglio cosa sia la torsione testicolare è necessario dare qualche spiegazione accessoria relativamente all’anatomia dell’apparato genitale maschile; diciamo quindi che i testicoli sono contenuti nello scroto (e fin qui dovremmo esserci tutti, almeno si spera); all’interno dello scroto, poi, i testicoli sono collegati all’inguine attraverso una particolare struttura anatomica che prende il nome di “funicolo spermatico” (in pratica un cordone che raggruppa terminazioni nervose, vasi sanguigni e i dotti referenti, cioè i canali attraverso cui passa lo sperma). Quando il funicolo spermatico risulta anatomicamente troppo lungo o il testicolo non è correttamente “legato” allo scroto può succedere quindi che questo cordone si “attorcigli” su se stesso causando quindi quella condizione nota come torsione testicolare

Torsione del testicolo: informazioni generali

Fin qui abbiamo capito che cos’è la torsione testicolare e abbiamo accennato come questa condizione rappresenti un’urgenza urologica da trattare tempestivamente (vedremo nei prossimi paragrafi come) onde evitare il rischio di complicazioni anche gravi. Come abbiamo appena visto, poi, per quanto si parli di torsione del testicolo in realtà ad aggrovigliarsi su se stesso non è tanto il testicolo in se bensì il funicolo spermatico, un cordone che collega il testicolo all’inguine e attraverso cui transitano (oltre ai dotti referenti) terminazioni nervose e vasi sanguigni; ed è proprio l’interruzione del normale flusso sanguigno causato da questo aggrovigliamento del funicolo spermatico a rappresentare il rischio maggiore correlato a questa condizione

  1. Cause della torsione testicolare

    Normalmente la torsione del testicolo è impossibile perché l’anatomia del corpo umano è fatta appositamente per scongiurare questo tipo di problema; alcune persone però nascono con una predisposizione genetica che favorisce questo tipo di problema. Come accennato può capitare, in alcuni individui, che il funicolo spermatico sia eccessivamente lungo, dando quindi la possibilità al testicolo di ruotare su se stesso. Altra condizione che crea le basi perché possa verificarsi una torsione testicolare è la circostanza in cui il testicolo non risulti correttamente ancorato allo scroto (come dovrebbe invece essere) ed avesse quindi quella mobilità necessaria per ruotare intorno al proprio asse inducendo quindi il funicolo spermatico ad attorcigliarsi su se stesso.
  2. Sintomi della torsione testicolare

    I principali sintomi della torsione testicolare sono dolore e gonfiore al testicolo (è quasi impossibile che si presenti una torsione testicolare ad entrambi i didimi); abbiamo già accennato di come la torsione del testicolo sia una vera è propria emergenza medica, da trattare con la massima tempestività e di come sia assolutamente sconsigliabile trascurare questo tipo di condizione, fortunatamente (se così si può dire) quella della torsione del testicolo è una condizione estremamente dolorosa cosa che (da sola) è sufficiente ad evitare che i pazienti riescano a trascurare i sintomi correlati alla torsione del testicolo.
  3. Rischi e complicazioni della torsione del testicolo

    Se non tratta con la massima priorità (vedremo nei prossimi paragrafi in che modo) la torsione del testicolo può portare a complicazioni anche gravi; se non opportunamente trattata entro poche ore dalla comparsa dei primi sintomi la torsione testicolare può procurare lesioni così rilevanti al testicolo da rendere necessaria persino l’asportazione chirurgica. Il fatto che questa condizione possa portare ad esiti assolutamente traumatici per qualsiasi uomo deve rappresentare il segno di quanto sia importante intervenire immediatamente in caso si avesse anche solo il sospetto di una torsione testicolare, evitando di sforzarsi di sopportare il dolore (magari aiutandosi con antidolorifici da banco) perché non solo il dolore non passerà ma più tempo trascorrerà più alto sarà il rischio di lesioni rilevanti al testicolo
  4. Come si diagnostica la torsione testicolare

    Normalmente la torsione testicolare è una condizione che presenta una sintomatologia così caratteristica che al medico è sufficiente l’osservazione dei sintomi per inquadrare immediatamente il problema; come vedremo però nel prossimo paragrafo per curare questa condizione saranno necessari esami accessori (come ad esempio nel caso delle radiografie) utili per valutare l’afflusso sanguigno al testicolo
  5. Come si cura la torsione del testicolo

    Il solo metodo per trattare una torsione testicolare è l’intervento chirurgico; fondamentali sono le tempistiche con cui si procede è statisticamente dimostrato, infatti, che nel 75% dei casi in cui l’intervento chirurgico si pospone per un periodo di tempo superiore alle 12 ore dalla comparsa dei primi sintomi le lesioni a carico del testicolo saranno così rilevanti da renderne necessaria l’asportazione. E’ ovviamente possibile riportare, sempre attraverso intervento chirurgico, il funicolo spermatico alla condizione iniziale e salvare il testicolo coinvolto dalla torsione ma il più delle volte questa è una decisione che il chirurgo prende durante l’operazione sulla base delle condizioni in cui si trova il paziente.

Torsione del testicolo ed infertilità

La torsione del testicolo non è una condizione che possa alterare la normale vita sessuale del paziente o modificare in alcun modo la sua capacità di avere figli; anche qualora si rendesse necessaria l’asportazione del testicolo la capacità di avere rapporti sessuali e di riprodursi da parte del paziente non risulterà compromessa. Normalmente infatti il testicolo sano è perfettamente in grado di assicurare la capacità riproduttiva motivo per cui, almeno da questo punto di vista, la torsione del testicolo non deve procurare ansie particolari nei pazienti nemmeno qualora si rendesse necessaria l’asportazione del testicolo

Torsione del testicolo: quando rivolgersi al medico

Come accennato ripetutamente nel corso di questo post rivolgersi al medico qualora si sospettasse il rischio di una torsione testicolare è di importanza fondamentale; altrettanto importante è poi contattare il medico in maniera tempestiva, senza attendere per provare a vedere se il dolore diminuisce. Come detto, infatti, la torsione testicolare, se non trattata entro 12 ore dalla comparsa dei primi sintomi, impone l’asportazione chirurgica del testicolo nel 75% dei casi; meglio quindi non correre questo tipo di rischio e correre immediatamente al pronto soccorso qualora si avesse il sospetto di una torsione testicolare

Come prevenzione la torsione testicolare

Dato che come abbiamo detto in apertura di questo post la predisposizione genetica gioca un ruolo fondamentale nei casi di torsione testicolare la principale strategia preventiva da parte di quei genitori che fossero consapevoli del rischio di aver trasmesso questa predisposizione al proprio figlio e di segnalarlo al medico di fiducia per valutare se non sia il caso di procedere chirurgicamente in maniera preventiva, per ancorare correttamente i testicoli allo scroto ed evitare quindi il rischio di torsione del testicolo in futuro.

Torsione del testicolo: conclusioni

La torsione del testicolo è un’emergenza urologica che andrebbe trattata (chirurgicamente) entro un periodo massimo di 12 ore dal manifestarsi dei primi sintomi; posticipare oltre l’operazione, nella maggioranza dei casi, produce lesioni ai danni del testicolo così rilevanti da renderne necessaria l’asportazione. Difficilmente una persona affetta da torsione testicolare può trascurare un problema di questo tipo dal momento che il dolore che caratterizza una torsione del testicolo è decisamente molto forte, è comunque fondamentale che il paziente segnali immediatamente il problema al proprio medico di fiducia senza prima provare a vedere se il dolore passa da solo o, peggio ancora, assumendo antidolorifici da banco sperando di migliorare la situazione

Hai trovato utile questo post sulla torsione testicolare?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606