ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Acne nodulo cistica: cause, sintomi e terapie contro l’acne cistica


Acne cistica: cause, sintomi e terapie contro l’acne nodulo cisticaL’acne nodulo cistica (o semplicemente acne cistica) compare solitamente a partire dalla pubertà e nell’arco di una finestra che dura fino ai trent’anni circa di età; come tutte le persone che soffrono di questo disturbo sanno esistono diverse tipologie di acne (classificate in base al tipo di lesione e alla sua gravità), l’acne cistica rappresenta quindi la forma più grave di acne di cui si possa soffrire. Nei prossimi paragrafi tenteremo di capire insieme che cos’è l’acne nodulo cistica, quali sono le cause e i sintomi di questo disturbo ed ovviamente come fare a curarlo e a prevenirlo.

Che cos’è l’acne cistica

L’acne nodulo cistica altro non è che una forma particolarmente aggressiva di acne, in cui le normali lesioni che caratterizzano questa patologia sono caratterizzate dalla presenza di noduli e/o cisti; a rendere questo disturbo particolarmente sgradevole per chi ne è affetto è il fatto che le cisti o i noduli una volta guariti, a differenza di quanto accade per le forme di acne più lievi, lasciano segni e cicatrici mediamente abbastanza antiestetici. Come puoi intuire l’acne cistica è una patologia che ha dei risvolti psicologici ancora più delicati che non la semplice acne, proprio a causa degli esiti cicatriziali che la caratterizzano e che per questo la rendono una patologia decisamente complicata con cui imparare a convivere

Acne nodulo cistica: informazioni generali

Fin qui abbiamo capito che l’acne nodulo cistica altro non è che la forma più grave della acne più comune, che da questa si distingue principalmente per la presenza di cisti e/o noduli i quali, una volta guariti, tendono ad avere esiti cicatriziali più marcati e antiestetici; nei prossimi paragrafi tenteremo di entrare più nel vivo di questo post provando a definire quali siano le cause, i sintomi e i trattamenti più impiegati contro l’acne cistica e proveremo a dare quante più informazioni utili possibili a coloro che volessero conoscere meglio questo tipo di disturbo

  1. Le cause dell’acne cistica

    Le cause dell’acne cistica non sono ancora state perfettamente compreso e questo, come puoi immaginare, rende più difficile elaborare delle valide strategie di cura e di prevenzione; di certo sappiamo che una maggior produzione da parte delle ghiandole sebacee favorisce la formazione di quel tappo che origina il processo infiammatorio da cui scaturisce l’acne cistica, sul perché questo succeda al momento esistono diverse ipotesi. Con ogni probabilità questo squilibrio nel normale funzionamento delle ghiandole sebacee potrebbe essere causato da motivazioni differenti, che variano di persona in persona, così come d’altronde accade per numerose altre patologie.
  2. Acne cistica: i sintomi principali

    I principali sintomi dell’acne cistica sono quelli propri di una forte infiammazione, la cute può presentarsi gonfia, arrossata e dolente, ovviamente sono ben riconoscibili le cisti o i noduli che caratterizzano questo disturbo.
  3. Come si diagnostica un caso di acne nodulo cistica

    Normalmente al medico di fiducia sarà sufficiente una visita in ambulatorio per riconoscere un problema di acne nodulo cistica, tuttavia non è improbabile che il medico di famiglia decida di optare comunque per una visita specialistica, consigliando di rivolgersi a un dermatologo esperto, vista la delicatezza della patologia.
  4. Acne nodulo cistica: quando rivolgersi al medico

    In generale è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico di fiducia quando si dovessero manifestare sintomi di qualunque tipo, questo è ancora più importante quando parliamo della salute della nostra pelle; posto che comunque l’acne cistica è una patologia che difficilmente viene trascurata, anche in virtù del disagio che comporta, è comunque opportuno rivolgersi con tempestività al proprio medico di fiducia e soprattutto evitare “intrugli” vari e consigli di dubbia provenienza nel tentativo di risolvere il problema da soli.
  5. Cura e trattamento dell’acne cistica

    L’acne cistica può essere curata efficacemente con tre approcci differenti tra loro; iniziamo col dire che la tecnica del peeling chimico (molto in voga in passato) che offriva soluzioni rapide ma palliative è oggi andata completamente in disuso a beneficio del micro-peeling, una tecnica simile ma che utilizza sostanze meno aggressive. Altra opportunità per curare l’acne cistica ci viene offerta dalla terapia fotodinamica, un processo in cui si irradiano le cellule colpite dall’acne favorendo il decorso dell’infiammazione e riuscendo anche a preservare la pelle da un punto di vista puramente estetico. Anche se questi due metodi sono entrambi efficaci nel trattamento dell’acne cistica si tratta di due tecniche che richiedono tempi mediamente lunghi; l’alternativa è il trattamento con un derivato della Vitamina A (Isotretinoina), farmaco che riesce quasi sempre a debellare l’acne cistica in una finestra di tempo che va dai quattro ai sei mesi. Tuttavia questo tipo di farmaco non può essere assunto per periodi prolungati di tempo dal momento che l’assunzione prolungata mostra un certo grado di tossicità, per questo motivo si ricorre a questa soluzione solo nei casi di acne cistica più seri e si fa ancora largo uso delle due tecniche presentate in precedenza.

Rimedi naturali contro l’acne cistica

Per trattare l’acne cistica bisognerebbe rivolgersi a un dermatologo esperto ed evitare qualsiasi rimedio fai da te; provare a trattare questo tipo di acne seguendo uno delle centinaia di consigli che, ad esempio, puoi trovare on line non solo con ogni probabilità non risolverà il tuo problema di acne cistica ma potrebbe addirittura aggravarlo. Attenzione, questo non vuol dire che non puoi trovare dei validi rimedi naturali per alleviare il fastidio provocato dall’acne cistica, ma prima di provare qualsiasi cosa dovresti parlarne col tuo dermatologo; diverso invece il discorso per chi avesse già avuto problemi di acne cistica e volesse tentare di prevenire il rischio che questo disturbo si manifesti ancora, in questo caso esistono diverse cose che puoi fare come abbiamo spiegato nel prossimo paragrafo

Come prevenire l’acne nodulo cistica

Ci sono sostanzialmente due cose che puoi fare per prevenire il rischio di insorgenza dell’acne cistica, la prima cosa è evitare di stressarla e la seconda è tenerla pulita; per evitare di danneggiare la tua pelle, quindi, per prima cosa vacci piano coi cosmetici (elimina quelli in crema), struccati sempre prima di andare a dormire e quando lo fai usa un prodotto non schiumogeno. Attenzione anche nei periodi estivi alla tintarella, ovviamente bisogna proteggere la pelle dal sole ma non con le normali creme solari, meglio usare un “foto riflettente minerale”. Infine per quel che riguarda la pulizia anche in questo caso meglio evitare i prodotti schiumogeni e soprattutto evitare tutti i prodotti definiti “sgrassanti” come saponi, bagnoschiuma, etc; anche se molti credono che essendo l’acne provocata dall’eccesso di sebo un sapone sgrassante sia l’ideale per prevenire questo tipo di problema in realtà il rischio è che le ghiandole sebacee reagiscano all’uso di questo tipo di prodotti aumentando ulteriormente la produzione di sebo. Per mantenere la pelle pulita e prevenire l’insorgenza dell’acne cistica è sufficiente lavarsi due volte al giorno (al mattino e alla sera), usando prodotti delicati o, meglio ancora, per evitare di correre ogni tipo di rischio, lasciandosi consigliare dal proprio dermatologo su quali prodotti acquistare per l’igiene del corpo.

Rischi e complicazioni dell’acne cistica

La principale complicazione dell’acne nodulo cistica sono le cicatrici che, come accennato, possono essere piuttosto antiestetiche; nel paragrafo relativo alle cure di questo disturbo abbiamo anche detto che uno dei farmaci ad oggi più efficace contro l’acne cistica ha, se assunto per lunghi periodi, una certa tossicità, quindi questo rientra comunque tra i rischi correlati a questo disturbo anche se, ovviamente, il fatto che venga prescritto dal medico di fiducia è condizione sufficiente a rassicurare relativamente al suo uso.

Acne cistica: conclusioni

L’acne cistica è la forma più grave e aggressiva di acne, caratterizzata dalla presenza di noduli e di cisti, produce esiti cicatriziali che sono spesso difficili da accettare per le persone affette da questo disturbo; questo aspetto rende l’acne cistica una di quelle patologie che, anche se curabili, possono avere risvolti negativi per i pazienti. I trattamenti contro l’acne cistica più efficaci e impiegati al giorno d’oggi sono il micro-peeling e la terapia fotodinamica; un altro trattamento molto efficace contro questo tipo di acne è la somministrazione di Isotretinoina (un derivato della Vitamina A), tuttavia questo farmaco ha mostrato una certa tossicità se assunto per periodi prolungati di tempo, motivo per cui si preferisce usarlo solo nel trattamento dei casi più gravi di acne nodulo cistica mentre, in tutte le altre circostanze, si ricorrere tranquillamente alle altre due tecniche indicate (micro-peeling e terapia fotodinamica).

Hai trovato utile questo post sull’acne cistica?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606