ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Cefalea tensiva: cause, sintomi e rimedi contro la cefalea muscolo tensiva


Cefalea tensiva: cause, sintomi e rimedi contro la cefalea muscolo tensivaLa cefalea muscolo tensiva è il tipo di cefalea più diffusa, si stima infatti che circa il 90% delle cefalee appartenga a questo tipo di disturbo; come per tante altre patologie altrettanto diffuse il fatto che la cefalea muscolo tensiva sia così diffusa porta molta gente a sottostimarne gli effetti negativi sulla salute del nostro organismo.
Nei prossimi paragrafi tenteremo di illustrare nella maniera più semplice che cosa sia la cefalea muscolo tensiva, quali siano le cause e i sintomi di questo disturbo, oltre che provare a definire i rimedi e le cure più efficaci sia per trattare questa condizione sia per prevenirla

Che cos’è la cefalea muscolo tensiva

La cefalea muscolo tensiva è, molto semplicemente, un tipo di mal di testa; questa tipologia di disturbi (le cefalee) vengono classificate in modi diversi a seconda delle cause che le scatenano e di come il dolore si manifesti ma, in fin dei conti, sempre di mal di testa si tratta ed è quindi questa la definizione più semplice che possiamo dare di questo disturbo. Ad essere curioso, in questo specifico caso, è il fatto che questo tipo di cefalea viene definita muscolo tensiva sulla base di convinzioni che sono oggi superate; un tempo si credeva infatti che questo disturbo fosse causato dalla contrazione della muscolatura del collo e della testa, convinzione che più recenti ricerche scientifiche hanno dimostrato essere prive di fondamento. Nonostante però sia ormai definitivamente acclarato che la cefalea muscolo tensiva non ha nulla a che vedere con la contrazione dei muscoli del capo e del collo è ormai consuetudine continuare a chiamare in questo modo questo tipo di cefalea.

Cefalea muscolo tensiva: informazioni generali

Fin qui ci siamo limitati a dire che dietro il termine cefalea muscolo tensiva si cela niente di più e niente di meno che un mal di testa e abbiamo anche spiegato brevemente come questo nome sia nato sulla base di convinzione che successive ricerche mediche hanno rivelato essere errate. Nei prossimi paragrafi entreremo più nel vivo di questo post provando a definire le cause e i sintomi attraverso cui la cefalea muscolo tensiva si manifesta, oltre che le cure e i trattamenti più efficaci non solo per trattare e contrastare questo tipo di disturbo ma anche per riuscire a prevenirlo

  1. Le cause della cefalea muscolo tensiva

    Le cause della cefalea muscolo tensiva non sono ancora perfettamente chiare e questo nonostante gli sforzi profusi dalla ricerca medica che, come ben sappiamo, tende a destinare la maggior parte delle proprie risorse in patologie che abbiano una certa diffusione (come appunto questo tipo di cefalea che rappresenta, come accennato, circa il 90% di tutti i casi). Quello che possiamo dire con certezza, almeno ad oggi, è che sicuramente questo disturbo non è causato dalla contrazione dei muscoli del capo e del collo. Pur non comprendendo appieno le cause della cefalea muscolo tensiva possiamo comunque affermare con ragionevole certezza che esistono dei fattori che giocano un ruolo nell’insorgenza del dolore che caratterizza questo disturbo, condizioni come la depressione, lo stress, l’ansia ed errori posturali sono tutti fattori che con ogni probabilità hanno un ruolo rilevante nell’insorgenza degli attacchi di cefalea muscolo tensiva.
  2. Cefalea tensiva: i sintomi principali

    Il sintomo principale della cefalea muscolo tensiva è il dolore, le persone affette da questo disturbo tendono a descrivere una sensazione di compressione della testa su entrambi i lati; in termini di intensità il dolore può avere diversa entità, nella maggior parte dei casi il dolore non si presenta particolarmente intenso, tuttavia non per tutti i pazienti è così. Le crisi hanno durata variabile in termini di tempo, mediamente non superano le 4/6 ore ma, anche in questo caso, la durata degli attacchi di cefalea muscolo tensiva può variare da paziente a paziente. Al dolore, che come detto è il sintomo principale di questo disturbo, si possono frequentemente associare altri sintomi come ad esempio vertigini, rigidità dei muscoli del collo, appannamento della vista.
  3. Come si diagnostica un caso di cefalea muscolo tensiva

    Nella diagnosi della cefalea muscolo tensiva l’anamnesi (cioè la raccolta di informazioni dettagliate da parte del medico) gioca un ruolo fondamentale, è quindi importante che le persone che abbiano disturbi di questo di tipo imparino a tenere un diario di modo da poter raccogliere tutte le informazioni utili per definire in che condizioni e con quale modalità si manifestino le crisi di cefalea muscolo tensiva. Oltre questo possono richiedersi esami diagnostici ben specifici per immagini come ad esempio tac e risonanza magnetica.
  4. Cefalea tensiva: quando rivolgersi al medico

    Se soffri di attacchi di mal di testa ricorrenti è sempre opportuno consultare con la massima premura il tuo medico di fiducia e questo non tanto per quel che riguarda la cefalea muscolo tensiva quanto perché il mal di testa potrebbe essere in realtà un sintomo correlato a patologie ben più rilevanti; in particolare se al mal di testa si dovessero associare altri sintomi (come quelli descritti nel paragrafo precedente) quali vertigini, febbre, svenimenti, appannamento della vista è fondamentale che tu contatti il tuo medico di fiducia immediatamente. Non ci piace fare inutile terrorismo (come i nostri lettori più assidui ormai sanno bene) per cui è assolutamente superfluo (e per certi versi persino stupido) elencare quali patologie potrebbero essere correlate ad attacchi di cefalea ricorrente; inoltre non necessariamente la presenza di altri sintomi oltre al dolore è riconducibile a patologie differenti dalla cefalea muscolo tensiva, tuttavia è importante non trascurare mai questi segnali e non rischiare di incorrere in complicazioni di qualunque tipo solo per il fatto di aver preso sotto gamba i sintomi di una potenziale cefalea tensiva.
  5. Cura e trattamento della cefalea muscolo tensiva

    Definire una cura, o quanto meno un approccio terapeutico, efficace per trattare un problema di cefalea muscolo tensiva non è cosa esattamente facile; iniziamo subito col dire che l’ultima cosa da fare è presumere di poter trattare questo tipo di disturbo con l’impiego ricorrente e continuativo di farmaci antidolorifici. Moltissime persone che hanno problemi di questo tipo tendono a bypassare il medico e a curarsi con metodi fai da te che possono essere di tipo naturale o prevedere, appunto, il continuo ricorso a farmaci analgesici; questa è senza dubbio alcuno la cosa più sbagliata che si possa fare. Il modo giusto di procedere è di rivolgersi al proprio medico di fiducia, tenere un diario relativo ai propri stili di vita di modo da evidenziare quali siano i fattori scatenanti della tua cefalea muscolo tensiva (di modo da riuscire a prevenirli) ed attenersi a quelle che saranno le indicazioni del medico relativamente all’eventuale assunzione di farmaci

Rimedi naturali contro la cefalea muscolo censiva

Dato che tra i fattori scatenanti della cefalea muscolo tensiva, come illustrato in uno dei paragrafi precedenti, abbiamo condizioni come lo stress, l’ansia e la depressione i così detti rimedi naturali contro il mal di testa possono essere dei validi alleati per trattare non tanto la cefalea quanto i suoi fattori scatenanti. Precisiamo inoltre che noi di Unadieta.It tendiamo a definire rimedi naturali tutti quegli approcci che non prevedano l’assunzione di farmaci, in questo caso quindi anche la psicoterapia può essere un valido rimedio (naturale secondo la nostra accezione del termine) per contrastare efficacemente i tuoi problemi d’ansia e depressione. Anche gli stili di vita possono essere importanti per contrastare questo disturbo, via libera quindi allo sport e ad un’alimentazione sana che possono rivelarsi essere il miglior modo per attenuare un problema di forte stress. Per quanto riguarda invece il ricorso a tisane o altri rimedi naturali di tipo fitoterapico ricordiamo sempre che questi ritrovati possono interagire in maniera imprevedibile con alcune tipologie di farmaci, per cui se stai assumendo qualunque tipo di farmaco (indipendentemente dal fatto che te l’abbia prescritto il medico o se si tratti di un farmaco da banco) prima di iniziare ad assumere tisane o altri prodotti simili consultati sempre preventivamente col tuo medico

Come prevenire la cefalea muscolo tensiva

Come abbiamo avuto occasione di ribadire diverse volte nel corso di questo post per prevenire la cefalea muscolo tensiva è fondamentale tenere un diario delle proprie abitudini in cui annotare tutto ciò che si fa nell’arco della giornata e cosa si è mangiato; oltre questo si devono annotare anche stati emotivi e le situazioni che causano un forte stress. In questo modo sarà possibile raccogliere tutte quelle informazioni che sono indispensabili per riconoscere quali siano i fattori scatenanti dei tuoi attacchi di cefalea muscolo tensiva e poter quindi elaborare una strategia realmente efficace per prevenire le crisi causate da questo disturbo.

Rischi e complicazioni della cefalea muscolo tensiva

La cefalea muscolo tensiva non è un disturbo banale, anche se forse in questo post abbiamo restituito una percezione diversa, si tratta anzi di un problema che può peggiorare in maniera rilevante la qualità della vita di chi ne soffre. Avere ricorrenti crisi di cefalea muscolo tensiva impedisce di esprimersi al meglio delle proprie capacità in quasi tutte le attività umane più comuni, non solo in ambito lavorativo ma anche nei rapporti con i propri affetti; incide negativamente nella vita sociale della persona e può provocare ansia e preoccupazione continui. Ciò nonostante questo disturbo non presenta rischi di complicazioni di sorta, o quanto meno non nel senso più comunemente attribuito al termine “complicazioni”; in altre parole non c’è il rischio che la cefalea muscolo tensiva possa evolvere in una patologia più grave. Ribadiamo comunque ancora una volta che questo non deve rappresentare una giustificazione per non rivolgersi al medico di fiducia dal momento che è comunque possibile che tu stia attribuendo erroneamente i tuoi mal di testa ad una cefalea muscolo tensiva mentre magari i sintomi che avverti sono in realtà riconducibili ad altri tipi di disturbi.

Cefalea muscolo tensiva: conclusioni

La cefalea muscolo tensiva è sostanzialmente un mal di testa caratterizzato da un dolore ben specifico che permette di riconoscere che in circa il 90% dei casi di pazienti affetti da cefalea ci troviamo di fronte al tipo muscolo tensivo. Il nome di questo disturbo deriva dall’errata convinzione che la cefalea fosse provocata dalla contrazione dei muscoli del capo e del collo, cosa poi successivamente smentita da successive ricerche mediche. Ad oggi non conosciamo con precisione le cause di questo disturbo ma possiamo riconoscerlo sulla base dei sintomi con cui si manifesta. Sappiamo poi con ragionevole certezza che le crisi di cefalea muscolo tensiva trovano in disturbi come ansia, stress, depressione ed errori di postura i principali fattori scatenanti, motivo per cui il principale approccio terapeutico consiste nel risolvere queste condizioni pregresse che, pur non essendo le cause della patologia, favoriscono l’insorgenza delle crisi di cefalea muscolo tensiva.

Hai trovato utile questo post sulla cefalea muscolo tensiva?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606