ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Discopatie: sintomi, cause e rimedi contro la discopatia cervicale


Discopatie: sintomi, cause e rimedi contro la discopatia cervicaleLa discopatia cervicale è uno di quei disturbi che vengono definiti degenerativi per indicare il fatto che il disturbo evolve lentamente nel tempo e spesso chi ne soffre nemmeno si rende conto del fatto che sta sviluppando una condizione patologica; il rischio che la discopatia cervicale venga trascurata, come vedremo meglio nel paragrafo dedicato ai sintomi di questo disturbo, è aggravato dal fatto che una delle prime manifestazioni attraverso cui si manifesta è il dolore che però tende ad irradiarsi ad altre zone del cropo (spalle, braccia, etc) portando la persona a ritenere che si tratti di un problema di carattere passeggero. Nei prossimi paragrafi avremo modo di descrivere accuratamente cos’è una discopatia cervicale, quali sono le cause e i sintomi di questo disturbo e, ovviamente, proveremo anche a definire quali siano i migliori rimedi per curare e prevenire una discopatia cervicale

Che cosa è la discopatia cervicale

La discopatia cervicale è una condizione in cui lo spazio tra le vertebre del collo si assottiglia provocando così lo schiacciamento del disco intervertebrale; le vertebre sono le ossa che compongono la spina dorsale (chiamata anche appunto colonna vertebrale), tra ogni coppia di vertebre adiacenti è posto il disco intervertebrale che le mette in comunicazione tra loro permettendogli movimenti limitati. Quando il disco vertebrale subisce un processo degenerativo assistiamo ad una progressiva perdita di elasticità con conseguente irritazione dei nervi interessati e il rischio di possibili danni a livello vascolare; nel caso in cui parte del nucleo del disco intervertebrale (in seguito a quest’azione di schiacciamento) dovesse fuoriuscire dalla propria sede naturale parleremmo invece più specificatamente di ernia cervicale.

Discopatia cervicale: informazioni generali

Fin qui ci siamo limitati a dare una semplice definizione di cosa sia una discopatia cervicale ed abbiamo spiegato che parliamo di un disturbo che si genera quando il disco intervertebrale subisce un processo degenerativo dovuto alla progressiva azione di schiacciamento realizzata dalle vertebre cervicali (presenti in numero di sette nel tratto di colonna vertebrale che assume appunto il nome di rachide cervicale, che altro non è che l’asse di sostegno del collo e della testa). Nei prossimi paragrafi entreremo nel vivo di questo post sulla discopatia cervicale e avremo modo di descrivere dettagliatamente quali sono le cause, i sintomi e i migliori rimedi per contrastare e curare questo disturbo

  1. Quali sono le cause della discopatia cervicale

    Le cause della discopatia cervicale possono essere di varia natura; molto spesso questo è un disturbo correlato ad eventi traumatici e all’iinvecchiamento. Tra le cose che è opportuno segnalare rientra il fatto che spesso i traumi che possono condurre a una discopatia cervicale possono restare asintomatici per lungo tempo per poi manifestarsi attraverso i caratteristici sintomi di questo disturbo man mano che la persona inizia ad invecchiare. Un’altra possibile causa di discopatia cervicale possono essere gli errori posturali protratti per molti anni (a loro volta frequentemente correlati a stili di vita particolarmente sedentari) e la malocclusione dentale.
  2. Discopatia cervicale: i sintomi principali

    Il principale sintomo della discopatia cervicale è il dolore che può irradiarsi anche al collo, alle spalle e alle braccia; tra i soggetti affetti da questo tipo di disturbo possiamo constatare anche una certa rigidità e una riduzione nella capacità di muovere il collo. Altri sintomi che possono comparire associati alla discopatia cervicale ma che possono essere più facilmente imputati a disturbi di altra natura sono la cefalea, il senso di nausea e di vertiginee; in linea di massima comunque il quadro sintomatologico che accompagna una discopatia cervicale è abbastanza caratteristico, motivo per cui il medico di fiducia riesce spesso a intuire che siamo di fronte a questo tipo di patologia semplicemente attraverso la normale visita ambulatoriale, ma di questo ci occuperemo più da vicino nel prossimo paragrafo
  3. Come si diagnostica una discopatia cervicale

    Come abbiamo appena accennato il medico riesce ad intuire facilmente che siamo di fronte ad una discopatia cervicale semplicemente sulla base dell’osservazione dei sintomi; per poter però definire il corretto approccio terapeutico per curare il disturbo è necessario avere una comprensione maggiore del tipo di danno che si è venuto a creare, motivo per il quale normalmente per la diagnosi di una discopatia cervicale si richiede il ricorso a ben precisi esami per immagini.
  4. Discopatia cervicale: quando rivolgersi al medico

    Come ogni altra patologia degenerativa anche nel caso della discopatia cervicale una diagnosi tempestiva è fondamentale per evitare che il disturbo si aggravi; inoltre questo tipo di patologie sono tanto più semplici da trattare quanto prima vengono scoperte. Dal momento che, come abbiamo già avuto modo di spiegare, uno dei principali sintomi della discopatia cervicale è il dolore diventa importante non trascurare questo tipo di manifestazione. Ovviamente non possiamo recarci dal medico ad ogni minimo dolore o acciacco, ma dobbiamo anche essere capaci di valutare se siamo di fronte a un dolore passeggero (magari imputabile a un trauma di qualche tipo o al fatto di aver mantenuto una postura scorretta per molto tempo) o se il dolore si manifesta in maniera ricorrente. Il dolore in prossimità della zona cervicale (che riguardi quindi collo, spalle e braccia) unitamente a eventuale rigidità sono tutti sintomi che devono essere riferiti al medico di fiducia con la massima priorità soprattutto se si presentano in maniera ricorrente.
  5. Cura e trattamento della discopatia cervicale

    La cura della discopatia cervicale dipende direttamente sia delle cause che hanno provocato il disturbo sia dalla sua evoluzione; gli approcci possibili sono molteplici e vanno dalla somministrazione di farmaci alla ginnastica, passando per la rieducazione posturale e l’uso di dispositivi particolari come i collari e/o appositi cuscini capaci di prevenire lo schiacciamento del disco intervertebrale. Scegliere come procedere per trattare una discopatia cervicale non è esattamente un’operazione semplice, in ogni caso è una decisione che spetta sempre al medico di fiducia il quale, non per niente, è la sola persona che ha la necessaria professionalità per definire come procedere nel trattamento di una discopatia cervicale

Rimedi naturali contro la discopatia cervicale

Come accennato nel paragrafo precedente esistono numerosi rimedi contro la discopatia cervicale che non prevedono il ricorso a farmaci e possono quindi essere considerati perfettamente naturali; il ricorso a collari e cuscini ergonomici da usare durante il sonno sono tutti i rimedi che possono offrire un certo giovamento alle persone con problemi di discopatia cervicale. Inoltre, come abbiamo già avuto modo di spiegare, dal momento che questo disturbo trova tra le sue possibile cause gli errori posturali anche la ginnastica può essere considerata un valido rimedio naturale contro la discopatia cervicale.

Come prevenire la discopatia cervicale

Dal momento che la discopatia cervicale è molto spesso conseguenza di traumi di varia natura ed entità non sempre è possibile prevenire questo disturbo; quello che possiamo fare, e che è importante fare, è innanzitutto mantenere una corretta postura, non solo perché come abbiamo visto gli errori posturali (alla lunga) possono provocare una discopatia cervicale ma anche e forse soprattutto perché, come ormai ribadiamo quasi in ogni post, i difetti di postura tendono a ripercuotersi negativamente su tutto il nostro organismo con risultati che, in certi casi, possono essere persino realmente disastrosi

Rischi e complicazioni della discopatia cervicale

La complicazione più comune quando parliamo di discopatia cervicale sono le ernie; in seguito al progressivo schiacciamento del disco intervertebrale, infatti, c’è la possibilità che prima o poi parte del nucleo di quest’ultimo fuoriesca dalla sua sede naturale causando appunto un’ernia. A sua volta un’ernia cervicale trascurata può degenerare a tal punto da richiedere un intervento di natura chirurgica per essere trattata, un motivo in più quindi per non trascurare i sintomi di una discopatia cervicale e contattare immediatamente il medico di fiducia qualora si avesse anche solo il sospetto di avere un problema di questo genere.

Discopatia cervicale: conclusioni

La discopatia cervicale è un disturbo in cui assistiamo allo schiacciamento (con conseguente progressiva degenerazione) del disco intervertebrale che separa ognuna delle sette vertebre che compongono il tratto di spina dorsale chiamato appunto rachide cervicale; quando il nucleo del disco intervertebrale (a causa di queste sollecitazioni) dovesse fuoriuscire dalla sua sede naturale ci troveremmo di fronte alla complicazione più comune di una discopatia cervicale, ovverosia un’ernia. Le cause di questo disturbo sono tipicamente riconducibili a eventi di tipo traumatici, ma le discopatie cervicali possono insorgere anche in seguito a fattori di tipo diverso come nel caso degli errori posturali e delle malocclusioni dentali. L’approccio migliore per curare questo tipo di patologia varia sensibilmente a seconda della gravità del danno che si è venuto a produrre, in alcuni casi è possibile lavorare a livello di fisioterapia, correggendo quindi eventuali errori posturali, e adottare piccoli accorgimenti come l’uso di cuscini ergonomici durante il sonno o di collari per tenere sotto controllo il problema; nei casi più complicati il ricorso alla chirurgia (ad esempio per trattare un ernia) può rendersi indispensabile.

Hai trovato utile questo post sulla discopatia cervicale?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606