ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Narcisismo: cause, sintomi e rimedi contro il disturbo narcisistico di personalità


Narcisismo: cause, sintomi e rimedi contro il disturbo narcisistico di personalitàIl disturbo narcisistico di personalità (DNP) è un disturbo mentale abbastanza complicato da trattare in un singolo post, quindi difficilmente potremo essere perfettamente esaustivi; iniziamo subito col dire che si tratta di una patologia abbastanza recente, è stata infatti inclusa nel DSM (manuale diagnostico statistico dei disturbi mentali) solo a partire dagli anni ’70 dopo che Heinz Kohut (uno psicanalista austriaco) ebbe modo di descrivere il disturbo (nel 1971) come una particolare forma di narcisismo. Nei prossimi paragrafi tenteremo di illustrare nella maniera più semplice possibile che cosa sia il  disturbo narcisistico di personalità e ne illustreremo cause, sintomi e possibili cure a beneficio di chi volesse comprendere meglio la natura di questo disturbo

Che cos’è il disturbo narcisistico di personalità

Il disturbo narcisistico di personalità è una forma patologica di narcisismo caratterizzata dall’assoluta mancanza di empatia verso il prossimo; a caratterizzare e distinguere questo disturbo da altri che potrebbero apparire simili è però principalmente il concetto di “sé grandioso” (introdotto appunto dallo psicanalista austriaco Heinz Kohut). Il concetto di “sé grandioso” consiste sostanzialmente in un’alterata percezione dell’io da parte del soggetto; queste persone quindi si percepiscono come uniche, superiori e esageratamente importanti. In realtà ci sono altre manifestazioni che caratterizzano il disturbo narcisistico di personalità ma delle quali ci occuperemo meglio nel paragrafi dedicati ai sintomi e alla diagnosi di questo disturbo, per adesso limitiamoci a questa prima definizione della patologia, siamo quindi di fronte a soggetti con un’esagerata percezione di sé e che manifestano una totale mancanza di empatia verso il prossimo

Disturbo narcisistico di personalità: informazioni generali

Prima di addentrarci nel vivo di questo post e iniziare a descrivere dettagliatamente quali sono le cause e i sintomi del disturbo narcisistico di personalità prendiamoci un attimo di tempo per riflettere su come questo genere di disturbi presenti delle criticità molto particolari sotto il profilo della diagnosi; come vedremo in uno dei prossimi paragrafi, infatti, il disturbo narcisistico di personalità non deve essere confuso col semplice narcisismo. I soggetti narcisistici, per quanto fastidiosi possano risultare, non necessariamente presentano un profilo patologico; molto spesso (quando parliamo di disturbi di questo tipo) il confine tra un difetto di personalità e la patologia vera e propria è molto labile. Il DSM risulta molto utile nel definire delle linee guida che permettano una diagnosi che sia il più accurata possibile del disturbo ma da solo è uno strumento che (a nostro parere) rimane inadeguato; a fare veramente la differenza quando parliamo di questo genere di disturbi è la preparazione dello psicoanalista che, grazie all’esperienza acquisita negli anni, sviluppa un “occhio clinico” che è un alleato fondamentale per una diagnosi puntuale di queste patologie. Nel trattamento del disturbo narcisistico di personalità, quindi, la scelta del professionista fa la differenza; lo stesso soggetto, perciò, avrà più o meno possibilità di guarigione in base alla qualità e alla preparazione del professionista a cui deciderà di affidarsi.

  1. Quali sono le cause del disturbo narcisistico di personalità

    Come spesso succede per questo genere di patologie anche nel caso del disturbo narcisistico di personalità le cause di questa malattia non sono ancora perfettamente note; attualmente la comunità scientifica risulta sostanzialmente spaccata sulla definizione delle cause del disturbo narcisistico di personalità. Alcuni studiosi ritengono che la genesi di questa patologia risponda sostanzialmente a fattori di natura genetica, altri credono che fattori ambientali (come ad esempio il nucleo familiare in cui si cresce) siano i veri responsabili di questo disturbo.
  2. Disturbo narcisistico di personalità: i sintomi principali

    I sintomi del disturbo narcisistico di personalità vengono accuratamente illustrati dal DSM; in particolare il manuale diagnostico statistico dei disturbi mentali identifica 9 sintomi principali che caratterizzano questa patologia l’osservazione dei quali è fondamentale per pervenire a una diagnosi corretta del disturbo (come vedremo meglio nel prossimo paragrafo). Il DSM definisce quindi i seguenti sintomi del disturbo narcisistico di personalità:
    1. Esagerata percezione della propria persona e del proprio io (cioè la sussistenza del “sé grandioso”)
    2. Il soggetto si “perde” abitualmente in fantasie relative alla propria importanza e alla propria “grandezza” arrivando a immaginare situazioni che gli consentano di esercitare un potere illimitato
    3. Il soggetto è convinto di essere speciale e si preoccupa di restituire un’immagine che rispecchi la percezione che egli stesso ha del proprio status
    4. Aspira e pretende di riscuotere ammirazione in misura anche superiore alle sue reali qualità
    5. Percepisce i propri diritti come prioritari a quelli degli altri e le proprie capacità come superiori
    6. Presenta un’assoluta mancanza di empatia
    7. Prevarica chiunque pur di raggiungere i propri scopi e non mostra mai alcun pentimento per questo
    8. E’ spesso invidioso e convinto di essere oggetto di invidia
    9. E’ incapace di costruire relazioni affettive paritarie dal momento che considera sempre e comunque i propri bisogni e desideri come prioritari rispetto a quelli del partner
  3. Come si diagnostica il disturbo narcisistico di personalità

    La diagnosi del disturbo narcisistico di personalità si basa essenzialmente sull’osservazione dei sintomi descritti dal DSM; il manuale diagnostico statistico dei disturbi mentali, quindi, pone come condizione per la diagnosi del disturbo narcisistico di personalità la sussistenza di almeno 5 dei 9 sintomi che abbiamo illustrato nel paragrafo precedente.
  4. Disturbo narcisistico di personalità: quando rivolgersi al medico

    La maggiore criticità del disturbo narcisistico di personalità (e di altre patologie simili) sta proprio nel fatto che spesso le persone che manifestano questo tipo di problema rifiutano di rivolgersi al medico; nel caso specifico, poi, sarebbe scorretto affermare che queste persone non percepiscono come patologica la propria condizione dal momento che questo disturbo è fonte, per le persone che ne sono affette, di grande sofferenza. Parenti e amici più prossimi, da questo punto di vista, potrebbero giocare un ruolo fondamentale nell’aiutare le persone affette da disturbo narcisistico di personalità non fosse che questi soggetti vivono spesso una condizione di emarginazione (che a sua volta diviene fonte di ulteriore frustrazione) proprio in virtù del fatto che mostrando un totale disinteresse per i sentimenti del prossimo non riescono quasi mai a costruire relazioni affettive (di qualunque tipo) stabili e continuative.
  5. Cura e trattamento del disturbo narcisistico di personalità

    Ad oggi il miglior approccio terapeutico per la cura del disturbo narcisistico di personalità è rappresentato dalla terapia cognitivo-comportamentale; questo tipo di trattamento mira, attraverso la psicoterapia, a stimolare l’autoriflessione, modificare i comportamenti patologici con altri più naturali, abbandonare l’egocentrismo assoluto che porta questi individui a non avere empatia verso il prossimo e far riscoprire al paziente i piaceri veri (che sono anche quelli più semplici) della vita.

Differenza tra narcisismo e disturbo narcisistico di personalità

Il narcisismo, anche se certamente è un aspetto caratteriale comunemente poco accettato, non necessariamente assume una rilevanza patologica; i soggetti narcisisti non necessariamente risultano completamente deficitari in termini di empatia verso il prossimo come invece capita alle persone affette da disturbo narcisistico di personalità. Altro particolare da non sottovalutare è che il narcisista pur essendo “innamorato” di se non necessariamente presenta una percezione smodatamente alta della propria persona; si piace, certo, ma questo non vuol dire che il narcisista non abbia percezione dei propri limiti e dei propri difetti. Nel  disturbo narcisistico di personalità, invece, il fatto che il soggetto si percepisca smodatamente importante e influente (spesso in maniera del tutto arbitraria) assume una dimensione centrale.

Complicazioni possibili del disturbo narcisistico di personalità

Un particolare che ancora non abbiamo avuto modo di illustrare relativamente al disturbo narcisistico di personalità riguarda la fragilità che le persone affette da questo disturbo dimostrano; il concetto di “sé grandioso” è infatti strettamente correlato all’autostima della persona ma non vuol dire che la stima esagerata che queste persone nutrono per se stesse non possa essere intaccata. Al contrario le persone affette da disturbo narcisistico di personalità sono estremamente sensibili alle critiche e questo le rende estremamente fragili; una delle prime conseguenze di questo disturbo può quindi essere una profonda depressione qualora il soggetto a fronte dell’altissima opinione di se si ritrovasse a vivere in un contesto che non rispecchi questa sua percezione; allo stesso tempo questi individui possono vivere una condizione di estremo isolamento ed emarginazione, su lavoro, pur essendo ambiziosi, l’incapacità di ricevere critiche rende estremamente difficile stabilire rapporti lavorativi duraturi e lo stesso accade nelle relazioni personali e affettive.

Disturbo narcisistico di personalità: conclusioni

Il disturbo narcisistico di personalità è una patologia che si palesa in quelle persone che mostrano una totale mancanza di empatia verso il prossimo è una smodata opinione di se stessi che, il più delle volte, è sostanzialmente immotivata; anche se questi soggetti possono apparire molto sgradevoli, arroganti, presuntuosi ed avere comportamenti socialmente inaccettabili dal momento che antepongono i propri bisogni e i propri interessi a quelli di chiunque altro stiamo parlando in realtà di persone estremamente fragili. Spesso le persone affette da disturbo narcisistico di personalità vivono una condizione di profonda emarginazione e sono soggetti a continue frustrazioni; quando l’elevata opinione di se stessi che queste persone hanno non trova corrispondenza nel mondo intorno, infatti, questi soggetti cadono spesso in uno stato di profonda depressione che, frequentemente, evolve in bipolarismo.

Hai trovato utile questo post sul disturbo narcisistico di personalità?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606