ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Radioterapia: tutto quello che devi sapere sulla radioterapia stereotassica


Radioterapia: tutto quello che devi sapere sulla radioterapia stereotassicaLa radioterapia stereotassica è un trattamento per la cura dei tumori abbastanza innovativo; anche se le malattie neoplastiche sono diventate sempre più frequenti nella popolazione c’è ancora una grande disinformazione relativamente a questo tema e, in particolar modo per quanto riguarda le cure, c’è molta confusione. Tutti noi siamo abitualmente portati a parlare di radioterapia in maniera generica, siamo del tutto all’oscuro che esistono diverse forme di questo trattamento tra cui appunto la radioterapia stereotassica che è una delle tecniche che si rivelano più utili per trattare tutti quei tumori che altrimenti non si saprebbe come trattare. Nel corso di questo post avremo modo di descrivere dettagliatamente che cos’è la radioterapia stereotassica, quali sono i vantaggi di questa tecnica, gli eventuali effetti collaterali e tenteremo di chiarire un po’ le idee a chi volesse comprendere meglio quali sono i trattamenti più efficaci nella cura dei tumori

Che cos’è la radioterapia stereotassica

La radioterapia stereotassica è una forma di radioterapia esterna estremamente utile nella cura dei tumori inoperabili e di quelli secondari; attualmente esistono quattro distinte forme di radioterapia esterna (conformazionale, stereotassica, a intensità modulata dal fascio e imaging guidata) cui si aggiunge, ovviamente, la radioterapia interna. Particolare importante da rimarcare, poi, è che non bisogna mai confondere la radioterapia con la radiochirurgia, ma di questo ci occuperemo meglio in un paragrafo ad hoc. Come vedremo meglio nel corso di questo post la radioterapia stereotassica è una tecnica estremamente precisa che consente di aggredire il tumore con un numero maggiore di radiazioni senza danneggiare i tessuti addiacenti; proprio questa caratteristica (cioè l’elevata precisione della radioterapia stereotassica) rende questa procedura estremamente utile nel trattamento delle forme tumorali che non possono essere rimosse chirurgicamente.

Radioterapia stereotassica: informazioni generali

Fin qui ci siamo limitati a dare una definizione molto semplice di cosa sia la radioterapia stereotassica, nei prossimi paragrafi entreremo nel vivo di questo post e proveremo a capire quali tipi di tumore sono curabili attraverso questa tecnica, come avviene l’intervento, quali sono i vantaggi e gli effetti collaterali della radioterapia stereotassica, quali sono i centri specializzati in questa tecnica presenti sul nostro territorio nazionale e tenteremo di dare quante più informazioni utili possibili a chi, per qualunque motivo, volesse comprendere meglio cos’è e come funziona la radioterapia stereotassica

  1. I tumori curabili con la radioterapia stereotassica

    La radioterapia stereotassica è attualmente impiegata nel trattamento di tumori ai polmoni e al fegato (sia primitivi che in metastasi), del pancreas e della prostata, delle metastasi dei linfonodi dell’addome e delle pelvi.
  2. Radioterapia stereotassica: la pianificazione dell’intervento

    Il paziente che si sottopone a radioterapia stereotassica non deve eseguire particolari preparazioni prima dell’intervento (fatta eccezione per eventuali indicazioni fornite espressamente dal medico di fiducia), sostanzialmente possiamo dividere la procedura in due fasi: fase preparatoria e radioterapia stereotassica. Nella fase preparatoria il paziente viene immobilizzato (è fondamentale dal momento che questa tecnica richiede una assoluta precisione per cui non si può permettere al paziente di muoversi) e si procede con l’effettuare una TAC per identificare precisamente la massa tumorale; solo a questo punto si procede con la radioterapia stereotassica vera e propria e quindi si irradia la massa tumorale attraverso l’uso di un apposito macchinario. La procedura viene svolta a livello ambulatoriale, quindi non richiede ricovero, è scarsamente invasiva e soprattutto il paziente non presenta radioattività al termine dell’intervento per cui può continuare con la sua vita di tutti i giorni senza alcun tipo di problema.
  3. Quali sono gli effetti collaterali della radioterapia stereotassica

    La radioterapia stereotassica nella maggior parte dei casi non comporta alcun tipo di effetto collaterale; alcuni pazienti potrebbero comunque avvertire sintomi come nausea o debolezza ma si tratta di casi abbastanza rari, nella maggior parte degli interventi, come detto, la radioterapia stereotassica non presenta effetti collaterali
  4. Ridurre gli effetti collaterali della radioterapia stereotassica

    Come accennato nel paragrafo precedente la radioterapia stereotassica oltre ad essere una tecnica che non comporta l’ospedalizzazione del paziente, scarsamente invasiva è anche un metodo che non comporta (tipicamente) effetti collaterali di alcun tipo.
  5. Principali benefici della radioterapia stereotassica nel trattamento dei tumori

    I principali benefici della radioterapia stereotassica sono prevalentemente quelli fin qui descritti per il paziente, anzi tutto la mancata ospedalizzazione rende questa tecnica particolarmente confortevole, in secondo luogo la non invasività della procedura e quindi, ultimo ma non ultimo, la mancanza di effetti collaterali. La radioterapia stereotassica abbastanza precisa (non quanto la radiochirurgia ma comunque precisa) e permette di aggredire le forme tumorali che non possono essere asportate chirurgicamente

Radioterapia stereotassica: i centri specializzati

Come succede ogni volta che tentiamo di ricavare informazioni per i nostri utenti relativi ai centri specializzati in determinate prestazioni mediche anche nel caso della radioterapia stereotassica siamo rimasti delusi; purtroppo sembra che nessuno nella classe dirigente di questo disgraziato paese sembra aver capito la necessità di creare un data base che renda accessibili e facilmente fruibili questo tipo di informazioni per i cittadini. Nella sfortuna, in questo caso, siamo stati fortunati, grazie all’AIRO (Associazione Italiana Radiochirurgia Oncologica) è possibile ricavare informazioni relative ai centri che si occupano di questo settore in Italia, chi fosse interessato può quindi visitare la pagina ed effettuare una ricerca in base alla località di interesse.

Differenza tra radiochirurgia e radioterapia stereotassica

La principale differenza tra radiochirurgia e radioterapia stereotassica riguarda la quantità di radiazioni irradiate contro il tumore che sono nettamente superiori nella radiochirurgia che non nella radioterapia stereotassica; questo comporta una serie di conseguenze per il paziente, normalmente la radiochirurgia richiede l’ospedalizzazione, si tratta inoltre di una procedura più invasiva e che tende a provocare effetti collaterali nel paziente. Di contro la radiochirurgia stereotassica è sensibilmente più precisa della radioterapia.

Radioterapia stereotassica: conclusioni

La radioterapia stereotassica è una tecnica di radioterapia esterna scarsamente invasiva, eseguita a livello ambulatoriale e che non comporta (di solito) effetti collaterali di sorta e non richiede l’ospedalizzazione del paziente. Adatta a trattare i tumori di piccole dimensioni, ovunque siano localizzati, la radioterapia stereotassica è una tecnica che permette di contrastare anche i tumori che non sono operabili.

Hai trovato utile questo post sulla radioterapia stereotassica?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606