ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Miastenia: cause, sintomi e cura della miastenia oculare


Miastenia: cause, sintomi e cura della miastenia oculareLa miastenia oculare è un disturbo poco noto e spesso correlato alla miastenia gravis; questa patologia colpisce indistintamente sia il sesso maschile che quello femminile e, anche se tipicamente colpisce entro i primi trentacinque anni d’età, può manifestarsi durante tutto l’arco della vita. In questo post tenderemo ad occuparci principalmente della miastenia oculare ma non ometteremo di evidenziare in che rapporti sia questo disturbo con la miastenia gravis. Nei prossimi paragrafi, quindi, oltre a dare una definizione semplice di cosa sia la miastenia oculare tenteremo anche di descrivere nella maniera più precisa possibile quali sono le cause e i sintomi di questo disturbo e come sia possibile curarlo o, al limite, quanto meno contrastarlo.

Che cos’è la miastenia oculare

La miastenia oculare, così come tanti altri disturbi, svela la propria natura già dal nome; dall’etimo della parola, infatti, capiamo che questo disturbo consiste essenzialmente in una debolezza muscolare (miastenia) dei muscoli oculari. Spiegheremo nel prossimo paragrafo per quale motivo questa condizione sia strettamente correlata alla miastenia gravis (che arriva a colpire indistintamente tutti i muscoli striati del corpo), per adesso limitiamoci a questa prima e molto semplice definizione di cosa sia la miastenia oculare, si tratta quindi di una malattia rara caratterizzata da una debolezza dei muscoli oculari che produce sintomi ben precisi (come avremo modo di vedere più dettagliatamente nei prossimi paragrafi)

Miastenia oculare: informazioni generali

Fin qui abbiamo rimandato più volte la spiegazione del perché la miastenia oculare sia strettamente correlata alla miastenia gravis, adesso è arrivato il momento di illustrare in che relazioni siano questi due disturbi; iniziamo subito col dire che il termine miastenia gravis identifica una grave debolezza a livello muscolare. La miastenia oculare rappresenta il primo esordio di quella gravis; tipicamente nelle persone affette da miastenia gravis, infatti, il disturbo si manifesta in prima istanza a livello oculare (in circa il 75% dei casi) per poi aggravarsi entro un paio d’anni e arrivare a coinvolgere praticamente tutti i muscoli del corpo.

  1. Cause della miastenia oculare

    La miastenia oculare è una malattia autoimmune, il che vuol dire che è causata da una risposta anomala del nostro sistema immunitario; ometteremo in questa sede di riepilogare le varie ipotesi sul come e il perché il nostro sistema immunitario arrivi a produrre anomalie tali da causare patologie come la miastenia oculare, non sarebbe del resto di alcuna utilità per i nostri lettori.
  2. Miastenia oculare: i sintomi principali

    La miastenia oculare produce sintomi abbastanza caratteristici, la debolezza muscolare (che non riguarda solo i muscoli oculari ma frequentemente si estende a tutta la muscolatura del viso) produce come primo sintomo la diplopia, cioè la difficoltà a tenere le palpebre sollevare che, quindi, appaiono mezze chiuse. La diplopia può riguardare una o entrambe le palpebre mentre per quanto riguarda i sintomi a carico della vista può produrre manifestazioni come annebbiamento, visione doppia e/o offuscata. Come accennato la miastenia oculare coinvolge anche altri muscoli del volto, non solo quindi quelli oculari, motivo per cui può produrre tutta una serie di sintomi che vanno dalle difficoltà masticatorie e a deglutire, ed arrivano sino all’impossibilità di parlare correttamente o comunque fluentemente.
  3. Come si diagnostica un caso di miastenia oculare

    Trattandosi di una malattia autoimmune la diagnosi della miastenia oculare si basa essenzialmente sulle analisi del sangue; indagando la presenza di determinati anticorpi è possibile realizzare una diagnosi precisa e puntuale di questo disturbo. In molti casi, però, le cose non sono così semplici, spesso sono richiesti numerosi altri test diagnostici tesi a scongiurare la presenza di altre patologie, in linea di massima, però, per diagnosticare una miastenia oculare sono sufficienti le analisi del sangue
  4. Miastenia oculare: quando rivolgersi al medico

    E’ fondamentale rivolgersi al medico non appena si dovessero riscontrare i primissimi sintomi di una miastenia oculare; come accennato, infatti, questo disturbo rappresenta (in circa il 75% dei casi) l’esordio di una miastenia gravis (disturbo sensibilmente più critico con cui convivere) per cui rivolgersi tempestivamente al medico è sicuramente importante proprio per poter provare a contrastare sin da subito l’evoluzione della miastenia gravis
  5. Cura e trattamento della miastenia oculare

    Purtroppo non esiste ancora una cura della miastenia oculare (e nemmeno di quella gravis); sostanzialmente, quindi, ci si basa sul tentativo di trattare ed alleviare i sintomi ma sarà necessario imparare a convivere col disturbo. Tipicamente la miastenia oculare viene trattata con la somministrazione di farmaci, tuttavia la tipologia di farmaci impiegati può variare sensibilmente da paziente a paziente; i farmaci più impiegati nel trattamento della miastenia oculare sono gli anticolinesterasici, i cortisonici e gli immunosoppressori, tuttavia la scelta del tipo di farmaco (come detto) viene fatta in maniera empirica sulla base dei miglioramenti avuti dal paziente. Raramente, quindi, due pazienti affetti da miastenia oculare ricevono esattamente lo stesso trattamento sia in termini di tipologia di farmaco sia in termini di dosaggio, occorrerà predisporre la cura sulla base delle caratteristiche peculiari di ogni singolo paziente.

Rimedi naturali contro la miastenia oculare

Una cosa che fin qui abbiamo omesso di dire è che i sintomi della miastenia (sia oculare che gravis) si attenuano col riposo; è quindi molto frequente che i sintomi appaiano molto attenuati (o addirittura nemmeno si presentino) al mattino per poi farsi sempre più rilevanti nel corso della giornata. Già questo ci aiuta a capire come per riuscire a convivere con questo disturbo sia importante cambiare i propri stili di vita; il riposo, in altre parole, gioca un ruolo importante nel tentativo di garantire una buona qualità di vita ai pazienti affetti da miastenia (gravis in questo caso più che oculare). Per quanto riguarda esclusivamente la miastenia oculare, invece, occorre precisare che non tutte le persone con problemi di questo tipo sviluppano anche miastenia gravis; in certi casi, poi, è anche possibile che tra un attacco miastenico e l’altro possano trascorre mesi, a volte anni. Certamente stiamo parlando di un disturbo complesso, col quale è difficile convivere, che presenta numerosi rischi di complicazioni anche importanti, tuttavia è importante capire che è perfettamente inutile farsi prendere dallo sconforto di fronte a una patologia come la miastenia oculare, l’unica cosa intelligente da fare è trovare un medico preparato, competente e che ci susciti fiducia, dopo di che bisognerà seguire scrupolosamente tutte le sue indicazioni

Rischi e complicazioni della miastenia oculare

Il principale rischio correlato alla miastenia oculare è che questo disturbo possa rappresentare la prima manifestazione di una miastenia gravis; in questo caso le possibilità di complicazioni aumenteranno in maniera rilevante. Un attacco miastenico, ad esempio, rappresenta in ogni caso un’urgenza medica dal momento che il paziente potrebbe incorrere in problemi respiratori (con esiti potenzialmente anche letali); esistono poi una serie di disturbi a loro volta correlati alla miastenia gravis (come il tumore al timo, che colpisce circa il 15% dei pazienti miastenici). Tanti validi motivi in più per rivolgersi al medico di fiducia sin dai primi sintomi che, come accennato, spesso corrispondono a quelli della miastenia oculare.

Centri specializzata nel trattamento della miastenia oculare

Trattandosi di una patologia rara spesso i pazienti con problemi di miastenia (sia oculare che gravis) possono trovare difficoltà a rintracciare medici e strutture specializzati in questo genere di disturbi; in Italia ci sono diversi centri specializzati nel trattamento della miastenia, purtroppo però non sono capillarmente diffusi sul territorio quindi spesso i malati sono costretti a viaggi anche lunghi per raggiungerle. Lettera43 (il noto giornale online) ha pubblicato tempo fa un elenco dei principali centri italiani nella cura della miastenia (clicca qui); in ogni caso ti consigliamo di chiedere maggiori informazioni al tuo medico o alla tua AUSL di riferimento, è possibile che vi siano anche altri centri magari situati più vicini al posto in cui vivi

Miastenia oculare: conclusioni

La miastenia oculare è un disturbo caratterizzato da debolezza muscolare non solo a livello oculare ma anche degli altri muscoli del viso; frequentemente questa patologia rappresenta il primo segnale d’insorgenza di una miastenia gravis (circa il 75% dei pazienti affetti da questo disturbo, infatti, ha manifestato come primi sintomi quelli di una miastenia oculare). La diagnosi del disturbo avviene sostanzialmente grazie alle analisi del sangue che permettono di evidenziare la presenza di alcuni particolari anticorpi (la miastenia è infatti una patologia autoimmune, causata cioè da una risposta anomala del nostro sistema immunitario); per quanto riguarda invece le cure non ne esistono ad oggi di definitive per trattare questo disturbo, sostanzialmente la cura della miastenia oculare si basa sulla somministrazione di farmaci (in base alle peculiarità del singolo paziente) tesa più che altro a favorire la remissione dei sintomi più che del disturbo in se.

Hai trovato utile questo post sulla miastenia oculare?
Condividilo sui social network
Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606