Recisione del frenulo: ecco tutto quello che devi sapere sulla frenulotomia


Recissione del frenulo: ecco tutto quello che devi sapere sulla frenulotomiaLa frenulotomia (cioè la recisione del frenulo) è uno di quegli interventi che può ragionevolmente suscitare un certo panico e una certa ansia soprattutto relativamente ad alcuni tipi di frenulotomia (alludiamo a quella prepuziale, la più nota ma non la sola forma di frenulotomia praticata). In questo post, quindi, tenteremo di conoscere meglio questa procedura, proveremo anzi tutto a capire cosa sia un frenulo, quante forme di frenulotomia sono praticate ad oggi e con quali scopi, quanto costa e come ci si debba preparare (anche nel post-operatorio) a questo tipo di intervento e ancora molte altre informazioni utili per chi dovesse sottoporsi a una frenulotomia

Che cos’è un frenulo

Un frenulo altro non è che una membrana che unisce e lega determinati organi; il frenulo più noto del nostro corpo è sicuramente quello che lega il prepuzio al glande e che ha la funzione di evitare un’eccessiva retrazione del prepuzio quando il pene è in erezione. Ma non è l’unico frenulo del nostro corpo che può andare incontro a una frenulotomia, ne abbiamo anche uno a livello linguale (che lega la parte sottostante della lingua al basamento della cavità orale) e due a livello labiale (uno superiore e uno inferiore che legano le labbra al centro delle rispettive gengive). Vi sono poi ancora frenuli nell’encefalo, a livello intestinale, nel clitoride e nelle piccole labbra (per le donne), noi tuttavia ci occuperemo in questo post solo di quei frenuli che più tipicamente possono essere soggetti alla necessità di essere recisi

Frenulotomia: informazioni generali

Fin qui siamo limitati a spiegare che il termine frenulotomia indica semplicemente un’operazione in cui si procede alla recisione di un frenulo e abbiamo anche avuto modo di elencare sommariamente i vari frenuli che sono presenti nel nostro organismo. Nei prossimi paragrafi entreremo nel vivo di questo post sulla frenulotomia e proveremo a capire in cosa consistano le varie procedure, perché sia necessario metterle in atto e ancora molte altre informazioni utili per chi dovesse sottoporsi ad un intervento di frenulotomia

  1. Cos’è e a cosa serve la frenulotomia labiale

    Abbiamo già detto che nel nostro organismo sono presenti due frenuli labiali che legano il labbro superiore e quello inferiore alle rispettive gengive; la frenulotomia labiale è un intervento che si rende necessario in presenza di un frenulo labiale di dimensioni anormali il quale, se non opportunamente corretto, potrebbe facilmente causare un diastema (favorire cioè un eccessivo distacco tra i denti incisivi centrali, con tutto quello che ne consegue in termini di masticazione e sul modo corretto di serrare il morso). L’intervento di frenulotomia labiale, anche se potrebbe sembrare strano, risulta praticamente indolore e se eseguito con l’ausilio di laser anche in termini di tempi di guarigione e ripresa non desta particolari preoccupazioni
  2. Cos’è e a cosa serve la frenulotomia linguale

    Quando siamo invece di fronte a un frenulo della lingua eccessivamente corto si renderà necessario un intervento di frenulotomia linguale; quello che succede è che le ridotte dimensioni del frenulo che lega la lingua al basamento della cavità orale generano disturbi cervicali e problematiche posturali a carico della lingua con conseguenti effetti negativi sulla masticazione, la postura e il benessere generale della persona. In realtà un problema di frenulo linguale corto è riscontrabile sin da piccoli (in alcuni casi può arrivare a inibire la capacità dei neonati di allattare al seno) per cui l’intervento di frenulotomia linguale viene frequentemente fatto già in tenera età mentre i casi meno rilevanti possono essere trattati attraverso un approccio conservativo con l’aiuto di un logopedista e l’intento di ricostituire una normale mobilità della lingua
  3. Cos’è e a cosa serve la frenulotomia prepuziale

    Anche la frenulotomia prepuziale, così come quella linguale, viene praticata quando i pazienti presentano un frenulo troppo corto (condizione che ha assunto l’accezione di una vera e propria patologia chiamata anche frenulo breve); questa condizione oltre a poter procurare fastidi durante l’erezione e pregiudicare il piacere sessuale è anche correlata a un altro disturbo chiamato fimosi che è sensibilmente più rilevante (la fimosi rappresenta a tutti gli effetti un’urgenza urologica). In questi casi, quindi, si procede con la frenulotomia prepuziale che consente di risolvere alla radice il problema
  4. Cos’è e a cosa serve la frenuloplastica

    La frenuloplastica è una tecnica alternativa alla frenulotomia (sia prepuziale che linguale) che permette, esattamente come accade per la chirurgia plastica, di ricostruire un’anatomia normale del frenulo ripristinandone così la corretta funzionalità.
  5. Frenulotomia: prima e dopo, come prepararsi all’intervento

    La preparazione alla frenulotomia per i pazienti non è particolarmente impegnativa, la principale accortezza a livello alimentare è di cenare leggeri e di presentarsi digiuni il giorno successivo per l’intervento. Importante ovviamente l’igiene personale, anche per propria tranquillità, mentre la depilazione intima potrà essere eseguita sia dal paziente che dagli infermieri subito prima dell’intervento (in base alla comodità del paziente stesso). Per quanto riguarda il recupero post operatorio sono necessari mediamente almeno una quindicina di giorni per una guarigione completa (durante i quali il paziente dovrà premunirsi di adempiere ad una corretta e scrupolosa pulizia della ferita secondo le indicazioni del medico), in caso di frenulotomia prepuziale l’attività sessuale è ovviamente sconsigliata (indipendentemente dalla presenza o meno dei punti) e bisogna considerare che anche le erezioni (soprattutto nei primissimi giorni dopo l’intervento) potrebbero provocare qualche piccolo problema (ad esempio con i punti, qualora venissero apposti)

Frenulotomia: quando sono necessari i punti

Il ricorso ai punti dopo la frenulotomia dipende sostanzialmente dalla tecnica utilizzata; la frenulotomia chirurgica classica prevede inderogabilmente che vengano apposti dei punti (normalmente ne bastano cinque o sei ma dipende da caso in caso) mentre tecniche più moderne (laser, bisturi elettrico, etc) stanno facendosi largo proprio perché consentono di fare a meno di suturare il paziente. In ogni caso, sia con sutura che senza, i tempi di recupero post intervento da frenulotomia si aggirano sempre intorno alla quindicina di giorni.

Quanto costa una frenulotomia

Sottoporsi a un intervento di frenulotomia privatamente è sicuramente molto oneroso (siamo nell’ordine di cifre superiori ai mille euro), fortunatamente il nostro SSN permette a chiunque di sottoporsi a questo intervento pagando semplicemente il ticket. Per maggiori informazioni sulle possibilità di esenzione per un intervento di frenulotomia chiedi al tuo medico di fiducia o alla tua AUSL di riferimento

Frenulotomia: conclusioni

Il termine frenulotomia indica una procedura chirurgica che consiste nella rimozione di un frenulo, tessuto che ha la funzione di legare determinati organi ad altri; nel nostro corpo sono presenti diversi frenuli ma quelli che possono essere oggetto di frenulotomia sono tipicamente quelli delle labbra, il frenulo linguale e quello prepuziale. La frenulotomia non è una procedura dolorosa per il paziente ma ha un decorso post operatorio di una quindicina di giorni durante i quali è importante che il paziente segua in maniera scrupolosa le indicazioni ricevute dal medico di fiducia

Hai trovato utile questo post sulla frenulotomia?
Condividilo sui social network

EFFETTUA LA TUA RICERCA

Sei qui
CATEGORIA SALUTE
Condividi sui social Condividi su facebook Condividi su google plus
Feed Rss categoria salute
RSS CATEGORIA SALUTE
Segnala un errore Diventa partner unadieta.it
indice di massa corporea Vai

IL TUO INDICE DI MASSA CORPOREA

IL TUO PESO ESPRESSO IN KG
LA TUA ALTEZZA ESPRESSA IN CM
IMC (Indice di Massa Corporea)
rischio

< 18.5 SOTTOPESO

OK

TRA 18.5 E 24.9 NORMOPESO

pericolo

> 30 OBESO

rischio

TRA 25 E 29.9 SOVRAPPESO

Visita la nostra community dedicata alla salute Torna in home Stampa Torna indietro Contatti Informazioni Torna su