Ostruzioni respiratorie: cause, sintomi e rimedi contro la stenosi nasale


Ostruzioni respiratorie: cause, sintomi e rimedi contro la stenosi nasaleLa stenosi nasale è uno di quei disturbi che vengono facilmente ignorati dai pazienti che ne sono affetti ma che hanno un impatto decisamente negativo sulla salute della persona; come vedremo più avanti, infatti, alla stenosi nasale risultano correlate condizioni come il russare che peggiorano in maniera rilevante la qualità del riposo notturno e, conseguentemente, incidono pesantemente sulla salute della persona nella sua complessità. Posto che le cause di una stenosi nasale possono essere molteplici e che, conseguentemente, anche il quadro sintomatologico tende a risultare variegato nei prossimi paragrafi proveremo comunque a capire insieme che cos’è la stenosi nasale, quali sono le sue cause e i sintomi attraverso cui si manifesta, come sia possibile curare questo disturbo e ancora molte altre informazioni utili per tutti coloro che dovessero avere un problema di stenosi nasale

Che cos’è la stenosi nasale

La stenosi nasale è una condizione che indica genericamente un restringimento o comunque un’ostruzione delle vie nasali; stiamo parlando sostanzialmente, e per usare un linguaggio più accessibile, del così detto “naso chiuso”. Le cause (più o meno patologiche) che possono produrre una stenosi nasale sono, come abbiamo già avuto modo di accennare nell'introduzione di questo post, molteplici, il risultato però è sempre lo stesso e cioè una riduzione della capacità respiratoria del paziente; questo tipo di caratteristiche, pultroppo, ci renderà complicato riuscire a descrivere questa condizione in maniera esaustiva e accurata, nei prossimi paragrafi, però, proveremo comunque a descrivere quali sono cause, sintomi e rimedi contro questo disturbo, sperando di riuscire ad essere il più chiari possibile. Per adesso accontentiamoci di questa prima definizione di cosa sia la stenosi nasale, un restringimento, quindi, delle vie nasali

Stenosi nasale: informazioni generali

Fin qui ci siamo limitati a dare una definizione molto semplice di cosa significhi stenosi nasale e abbiamo accennato di come si tratti di una condizione che, sebbene venga spesso ignorata dai pazienti che ne sono affetti, ha un impatto negativo sulla salute tutt’altro che trascurabile. Nei prossimi paragrafi, invece, entreremo nel vivo di questo post e scopriremo insieme quali sono cause, sintomi, rimedi e consigli per contrastare questo tipo di disturbo

  1. Quali sono le cause della stenosi nasale

    Dal momento che la stenosi nasale, come accennato, altro non è che quella fastidiosa sensazione di naso chiuso se ne deduce che tutte le condizioni (patologiche o no) che possono avere un esito simile rientrano a pieno titolo tra le cause della stenosi nasale; primi tra tutti i traumi, quindi, che possono provocare una deviazione del setto nasale con conseguente stenosi. Ma anche alcune patologie (come le riniti, sia di natura allergica che non) possono provocare una stenosi nasale; la sinusite, infine, è un’altra causa estremamente comune di stenosi nasale dato che parliamo di una condizione che vede i seni paranasali riempirsi di muco e pus riducendo così in maniera rilevante la capacità respiratoria della persona. Terminiamo ricordando come anche i polipi nasali rappresentano una causa molto comune di stenosi
  2. Stenosi nasale: i sintomi principali

    Il principale sintomo della stenosi nasale è appunto la sensazione di avere il naso chiuso, di non poter quindi respirare correttamente; ovviamente a seconda delle cause che hanno provocato questa condizione potremo avere diversi sintomi, nel caso delle deviazioni del setto nasale, ad esempio, queste non generano sintomi particolarmente apprezzabili. Diverso il discorso, per fare ancora un esempio, per quanto riguarda i pazienti con problemi di sinusite, ma in questo caso più che parlare di sintomi della stenosi nasale è più corretto parlare dei sintomi specifici della sinusite. Sostanzialmente, quindi, non ci è possibile illustrare in maniera esaustiva i sintomi di una stenosi nasale perché questi dipendono direttamente dalla causa che ha provocato l’ostruzione o comunque il restringimento delle vie nasali
  3. Come si diagnostica la stenosi nasale

    La stenosi nasale è più che altro una condizione che insorge a seguito di altri disturbi (che come detto possono andare dal semplice trauma fino alle riniti allergiche, a quelle vasomotorie, alla sinusite, etc), per cui il medico non si preoccuperà tanto di diagnosticare la stenosi nasale (anche perché per quello è sufficiente il resoconto del paziente che riferirà delle sue difficoltà respiratorie) quanto piuttosto tenterà di comprendere che tipo di disturbo ha originato la stenosi. Gli esami per immagini sono utilissimi quasi in tutti i casi sia per evidenziare eventuali deviazioni del setto sia per evidenziare lo stato di salute dei seni paranasali. In caso di rinite vasomotoria, ancora, l’esame citologico della mucosa natale risulta fondamentale per riconoscere il disturbo; come chiunque può capire, quindi, anche la scelta degli strumenti diagnostici più indicati è direttamente correlata alle varie cause che possono aver favorito l’insorgenza della stenosi nasale
  4. Stenosi nasale: quando rivolgersi al medico

    In caso di stenosi nasale sarebbe bene rivolgersi immediatamente al medico anche perché, come abbiamo detto, avere difficoltà respiratorie è una cosa che incide negativamente sulla qualità della nostra vita anche se purtroppo la maggior parte delle persone impara semplicemente a conviverci. Molti di coloro che hanno il setto nasale deviato, ad esempio, non si preoccupano di correggere questo problema, si limitano a conviverci, così come pure fanno spesso i pazienti con problemi di rinite (allergica o vasomotoria) e quelli con problemi di sinusite.
  5. Cura e trattamento della stenosi nasale

    Anche qui, come detto in quasi tutti gli altri paragrafi, per definire come curare la stenosi nasale si dovrà prima comprendere da cosa sia stata causata; se la chirurgia, per esempio, rimane uno strumento fondamentale tanto nella correzione delle deviazioni del setto nasale quanto nella rimozione dei polipi, risulta invece completamente inutile nei pazienti con problemi di rinite o sinusite. Evitiamo quindi di dilungarci oltre nel tentare di descrivere le varie cure cui si può ricorrere per trattare ognuna delle varie cause che possono provocare una stenosi nasale e passiamo direttamente al prossimo paragrafo nel quale proveremo a capire come si possa prevenire questo tipo di disturbo

Come prevenire il rischio di stenosi nasale

Alcune delle cause che possono provocare una stenosi nasale possono essere certamente prevenute; ad esempio i soggetti con problemi di rinite allergica potranno utilizzare tutte le solite accortezze (il calendario dei pollini, la scelta dell’abitazione, la modifica di alcuni stili di vita, etc) per tentare di prevenire il problema. Ovviamente non sempre questo è possibile, sarebbe bello prevenire i traumi, ad esempio, ma gli incidenti purtroppo capitano per cui condizioni come il setto nasale deviato sono impossibili da prevenire.

Rimedi naturali contro la stenosi nasale

I rimedi naturali contro la stenosi nasale possono essere considerati validi, ancora una volta, per alcune cause ma sono del tutto inutili per altre; se il tuo problema di stenosi è provocato dalla sinusite, ad esempio, sicuramente fare un aerosol potrà esserti d’aiuto, se però il problema è causato dalla deviazione del setto nasale allora con l’aerosol potrai concludere ben poco. Il linea di massima per avere informazioni esaustive su come prevenire, contrastare o almeno alleviare la sensazione di naso chiuso tipica della stenosi nasale ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico il quale, conoscendo le cause del tuo problema, saprà certamente indicarti le soluzioni più adeguate per risolverlo

Rischi e complicazioni della stenosi nasale

La stenosi nasale non è una condizione che presenti rischi rilevanti per la salute, come detto infatti molto spesso le persone che hanno questo tipo di problema si limitano a conviverci; tuttavia questo non vuol dire che non abbia un impatto negativo sulla nostra salute. Uno dei primi esempi che abbiamo fatto in questo post riguardava appunto la qualità del riposo notturno che risulta certamente compromessa in chi presenti un deficit respiratorio dovuto a una stenosi nasale; dormire male, magari russando, magari avendo decine di micro-risvegli durante la notte non ci permette di riposare correttamente e pregiudica la qualità della nostra vita anche di giorno. Il nostro consiglio quindi, e in ogni caso, è di rivolgersi sempre e comunque al medico in caso di difficoltà respiratorie dovute a una stenosi nasale

Stenosi nasale: conclusioni

Stenosi nasale è una locuzione che indica molto semplicemente tutte quelle condizioni in cui le vie nasali risultino ristrette o comunque ostruite; questo può avvenire a seguito anche di un banale raffreddore, o di disturbi più antipatici come le riniti allergiche, o ancora nel caso di pazienti affetti sa sinusite o per chi avesse subito traumi che abbiano comportato una deviazione del setto nasale. Mentre per quanto riguarda i sintomi della stenosi nasale il deficit respiratorio è caratteristica comune a tutte le varie cause che possono aver provocato questa condizione, quando parliamo di diagnosi o della scelta del trattamento da porre in essere per curare la stenosi nasale questi dipendono direttamente dalle cause che l’hanno provocata.

Hai trovato utile questo post sulla stenosi nasale?
Condividilo sui social network

EFFETTUA LA TUA RICERCA

Sei qui
CATEGORIA SALUTE
Condividi sui social Condividi su facebook Condividi su google plus
Feed Rss categoria salute
RSS CATEGORIA SALUTE
Segnala un errore Diventa partner unadieta.it
indice di massa corporea Vai

IL TUO INDICE DI MASSA CORPOREA

IL TUO PESO ESPRESSO IN KG
LA TUA ALTEZZA ESPRESSA IN CM
IMC (Indice di Massa Corporea)
rischio

< 18.5 SOTTOPESO

OK

TRA 18.5 E 24.9 NORMOPESO

pericolo

> 30 OBESO

rischio

TRA 25 E 29.9 SOVRAPPESO

Visita la nostra community dedicata alla salute Torna in home Stampa Torna indietro Contatti Informazioni Torna su