ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Salute mobile: un problema di privacy


salute mobile, nuove criticità per la privacy

E' di questi giorni la notizia che Apple lancierà durante la conferenza mondiale degli sviluppatori di San Francisco un app interamente dedicata alla salute;
Healthkit, così si chiamerà la nuova applicazione, è sostanzialmente una suite che permetterà di monitorare e organizzare le informazioni relative alla salute e all'attività fisica delle persone.
L'app sarà parte integrante del nuovo sistema operativo e questo la dice lunga su come salute e wellness avranno un ruolo di primissimo piano nel futuro della tecnologia mobile.

Il lancio ufficiale è previsto per l'autunno e da Apple informano che la nuova applicazione è pensata per comunicare con le altre applicazioni simili che gli utenti potranno avere già installato sui loro dispositivi.
Ovviamente il problema della privacy e dell'accesso a questa grandissima mole di informazioni è sempre vivo e non è poi così difficile pensare che sin da ora le grandi lobby della salute, a partire dalle case farmaceutiche, staranno facendo carte false per accedere a questo tipo di dati.
E' importante quindi tenere sempre alta la guardia perchè se da un lato questo tipo di applicazioni garantiscono un miglioramento della qualità della vita e della salute di chi le usa, o almeno non ci riescie difficile immaginare che in un futuro prossimo possa essere davvero così, d'altro canto è anche vero che il diffondersi di applicazioni di questo tipo apre la porta a un marketing ancora più aggressivo ed invasivo nel campo della salute.
Come sempre diciamo solo educazione ed informazione possono garantire risultati duraturi quando si parla di salute, tuttavia la tendenza delle grandi aziende sembra andare, ovviamente, in senso contrario;
meglio quindi demandare alle applicazioni per smartphone tutto ciò che riguarda la nostra salute, con un programma che ci dice cosa, come e quanto mangiare, che stili di vita avere, quanta attività sportiva praticare ma sempre e comunque senza spiegarci il perchè.
L'analfabetismo in fatto di salute, che è già oggi un grosso problema, diventerà sempre più dilagante col risultato che sarà sempre più facile venderci soluzioni, anche farmacologiche, di cui non capiamo e non sappiamo nulla.
Bisogna quindi guardare con attenzione, ed anche certo con entusiasmo, a queste nuove tecnologie ma sempre ricordandoci bene che la nostra salute riguarda solo noi e che non esiste, ne mai purtroppo forse esisterà, un'azienda che anteponga al proprio fatturato il nostro interesse.

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606