ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Dai un calcio all'osteoporosi


Dai un calcio all'osteoporosi

Il 15 dicembre ricorre il 7° congresso OrtoMEd appuntamento annuale della società italiana di ortopedia e medicina che accoglie i maggiori esperti del settore e che quest'anno presenta i risultati della campagna "dai un calcio all'osteoporosi" promossa da Sangemini e F.I.R.M.O. Fondazione Raffaella Becagli – Fondazione Italiana per la Ricerca sulle Malattie Ossee e che ha coinvolto più di 3000 persone.

I dati raccolti mostrano come il 13% del campione esaminato (età media 58 anni) è affetto da osteoporosi mentre il 36% è osteopenico;
uno dei dati più particolari messo in luce dall'indagine è che circa il un soggetto su quattro si esponga al sole meno di dieci minuti al giorno, fattore che, insieme ad altre concause, contribuisce ad indebolire le ossa e all'insorgenza dell'osteoporosi.
Entrando più nello specifico lo screening, di 3090 persone, ha eseminato 2635 donne e 455 uomini che, nel mese di settembre nelle piazze di 16 diverse città italiane, si sono sottoposte a screening gratuito presso i camper allestiti ad hoc da Sangemini;
uno dei dati più interessanti dell'indagine riguarda gli stili di vita e l'alimentazione, il 17% del campione infatti esclude dalla propria dieta i latticini e poco più dell'11% conduce una vita fondamentalmente sedentaria.
I fumatori, contrariamente al trend di qualche anno fa che li vedeva in diminuzione, sono ben il 43% mentre coloro che consumano abitualmente alcolici sono solo il 4%.
Quest'iniziativa ha avuto due fondamentali meriti, innanzitutto quello di sensibilizzare un gran numero di persone rispetto ad alcuni fattori di rischio tra i più rilevanti per l'insorgenza dell'osteoporosi come ad esempio il fumo, la sedentarietà, la predisposizione familiare, l'alimentazione e la scarsa esposizione al sole;
inoltre, dettaglio non irrilevante, la campagna costituisce un'occasione di conoscenza importante visto e considerato che gli ultimi dati relativi a questa patologia risalgono a più di 10 anni fa (era il lontano 2001).
La campagna "Dai un calcio all'osteoporosi" è alla sua seconda replica e si spera di portarla ancora avanti visto i risultati importanti avuti tanto a livello di prevenzione e sensibilizzazione quanto da un punto di vista strettamente epidemiologico.

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606