ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Come riconoscere i sintomi degli attacchi di panico

sintomi attacchi di panico

I sintomi di un attacco di panico non sono facilmente riconoscibili, anche se questo tipo di disturbo sta diventando negli ultimi anni sempre più frequente non è raro che accada che questo genere di sintomi vengano scambiati, di primo acchitto, da parte delle persone che ne sono affette, come cause di patologie che nulla hanno a che vedere con gli attacchi di panico. I sintomi che descriveremo nei prossimi paragrafi speriamo siano utili a quelle persone che dovessero riconoscervicisi per definire in maniera opportuna a quale professionista rivolgersi per affrontare, e sconfiggere, i propri attacchi di panico

Attacchi di panico: sintomi ed informazioni generali

Gli attacchi di panico rappresentano probabilmente il disturbo psichiatrico più comune nella nostra società, basti pensare, ad esempio, che si stima che oltre dieci milioni di italiani abbiano avuto almeno una volta nella vita un attacco di panico. Tipicamente gli attacchi di panico si manifestano già in giovane età, tuttavia raramente le persone che ne hanno uno riescono a ricondurre la sintomatologia specifica degli attacchi di panico a questo genere di disturbo che finisce quindi frequentemente con l’essere trascurato almeno fino a quando non diventa sufficientemente ricorrente da finire sostanzialmente col costringere qualcuno a rivolgersi al proprio medico curante. Gli attacchi di panico possono avere tantissime cause che variano in maniera rilevante da soggetto a soggetto; detto questo vediamo nel dettaglio quali sono i sintomi di un attacco di panico

I sintomi dell’attacco di panico

Come abbiamo detto in apertura di questo post i sintomi di un attacco di panico non sono esattamente semplici da riconoscere e da ricondurre a questo disturbo, essenzialmente perché si tratta di una gamma abbastanza amplia di disturbi che può facilmente essere correlata a disturbi di altra natura. In ogni caso scopriamo insieme quali sono i più comuni sintomi degli attacchi di panico

Tachicardia

Uno dei sintomi più frequenti degli attacchi di panico è l’aumento delle pulsazioni cardiache (tachicardia); questo sintomo, anche se abbastanza ricorrente, tende spesso ad essere sottovalutato dalle persone che soffrono di questo tipo di disturbo.

Iperidrosi

Per iperidrosi si intende la tendenza a sudare in maniera eccessiva, si tratta di un sintomo tra i più fastidiosi degli attacchi di panico anche perché il fatto di sudare in maniera eccessiva aumenta l’imbarazzo della persona rendendole più complicato controllare i propri attacchi di panico

Tremori

Anche il tremore degli arti è un sintomo degli attacchi di panico, tuttavia non rientra fra i sintomi che più comunemente le persone affette da questo tipo di disturbo riferiscono di avere; l’errore più comune che si possa commettere in questa circostanza è di imputare questo sintomo a patologie di carattere differente invece di metterlo in relazione ad un possibile attacco di panico

Dispnea

Per dispnea si intende un disturbo nel normale ritmo respiratorio che risulta così essere alterato; in particolare fra le persone soggette ad attacchi di panico si riscontra una, così detta, dispnea ansiosa (clicca sul link per approfondire l’argomento)

Iperventilazione

Tra i disturbi respiratori che accompagnano gli attacchi di panico, oltre alla dispnea che abbiamo appena visto, c’è anche l’iperventilazione, cioè un modo di respirare caratterizzato da respiri veloci e profondi che aumentano l’afflusso di ossigeno all’organismo

Vertigini

Specie quando il soggetto va in iperventilazione può capitare che fra i vari sintomi dell’attacco di panico compaiano anche le vertigini; in questo caso quindi la persona può sentirsi venir meno, cadere o semplicemente barcollare

Nausea

Oltre alla nausea sono abbastanza frequenti durante gli attacchi di panico anche veri e propri conati di vomito; in generale la sensazione di malessere per la persona diventa così forte che l’organismo la somatizza attraverso questi sintomi

Vertigini

Specie quando il soggetto va in iperventilazione può capitare che fra i vari sintomi dell’attacco di panico compaiano anche le vertigini; in questo caso quindi la persona può sentirsi venir meno, cadere o semplicemente barcollare

Crampi

Come accennato nel caso della nausea e delle vertigini spesso gli attacchi di panico possono causare veri e propri sintomi fisici, è questo quindi il caso dei crampi che possono comparire durante un attacco di panico così come riferito da numerose persone affette da questo disturbo

Dolore

Alla sensazione di malessere diffuso, ai crampi, alla nausea e alle vertigini si può associare spesso, durante o nei momenti subito precedenti o successivi a un attacco di panico, dolore anche forte, non sempre facili da localizzare precisamente anche per il paziente.

Difficoltà a deglutire

Un altro sintomo tipico degli attacchi di panico (insieme alla tachicardia e all’iperventilazione) è infine la difficoltà a deglutire che si accompagna frequentemente a secchezza delle fauci e della gola

I sintomi degli attacchi di panico: conclusioni

Gli attacchi di panico non sono facili da riconoscere e, anche se hanno sintomi che nel loro insieme sono abbastanza caratteristici, non sempre per i medici è facile diagnosticare questo tipo di disturbo; chi dovesse ritrovarsi nella descrizione dei sintomi fin qui data dovrebbe prima di tutto rivolgersi ad un medico di fiducia e poi prendere l’abitudine di segnarsi quando e in che circostanze tali sintomi compaiono di modo da poter aiutare il proprio medico attraverso un resoconto dei sintomi degli attacchi di panico che sia il più possibile preciso e dettagliato

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606