ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Come riconoscere i sintomi del blocco intestinale

sintomi blocco intestinale

Anche se i sintomi di un blocco intestinale dovrebbero risultare particolarmente semplici da riconoscersi questo non succede sempre anche perchè le persone, come noto, sono spesso scarsamente attente o comunque poco informate sulle questioni che riguardano la salute. Anche se questo comportamento risulta assolutamente comprensibile, del resto per curarci esistono i medici e noi non abbiamo mai voluto in alcun modo incentivare il fai da te, come spesso non manchiamo di ricordare è comunque fondamentale, nell'interesse tanto dei medici quanto degli stessi pazienti, che le persone per così dire comuni imparino a riconoscere i sintomi delle patologie più frequenti, come ad esempio nel caso del blocco intestinale, sia per consentire ai medici di intervenire in maniera tempestiva sia per facilitargli il compito di una diagnosi corretta e puntuale di qualunque tipo di disturbo o patologia

Blocco intestinale: sintomi ed informazioni generali

Si definisce blocco intestinale un’occlusione dell’intestino che impedisce la normale evacuazione delle feci; questa condizione, per altro abbastanza comune, richiede di essere risolta con una certa velocità dal momento che un blocco intestinale, se non trattato, non è una condizione che può essere sopportata molto a lungo dal nostro organismo. Le cause del blocco intestinale possono essere molteplici, non ci dilungheremo quindi oltre nella comprensione delle dinamiche che possono condurre ad un blocco intestinale e passiamo direttamente al vivo di questo post che ci permetterà di imparare a riconoscere i sintomi di un blocco intestinale

I sintomi del blocco intestinale

Il blocco intestinale, come abbiamo avuto modo di scoprire fino adesso, è una condizione che non va mai trascurata e che andrebbe gestita in maniera tempestiva onde evitare il rischio di complicazioni che, come accennato, potrebbero essere anche di un certo rilievo. Tentiamo quindi di scoprire insieme come riconoscere questo disturbo e quali sono i sintomi di un blocco intestinale

Crampi addominali

Uno dei principali sintomi del blocco intestinale sono proprio i crampi e i dolori addominali dovuti proprio all’impossibilità di evacuare; in realtà mai si dovrebbe arrivare ad una situazione in cui tali dolori siano particolarmente intensi e bisognerebbe agire tempestivamente con i soliti rimedi per contrastare la stitichezza nei primi 2/3 giorni e contattando il proprio medico di fiducia a partire dal quarto giorno

Disidratazione

Uno dei sintomi più severi, e pericolosi anche, del blocco intestinale è la disidratazione che finisce per rendere ancora più debilitato l’organismo già alle prese con un principio di blocco intestinale

Febbre

Come accennato mai si dovrebbe prendere sotto gamba il rischio di un blocco intestinale, quando fra i sintomi compare anche la febbre vuol dire che ormai si è perso troppo tempo nel tentare di ripristinare, senza successo, un minimo di regolarità intestinale; meglio non perdere altro tempo e contattare il proprio medico

Flautulenza

L’accumulo di gas dovuto all’impossibilità di evacuare normalmente favorisce la comparsa fra i sintomi della flautulenza; ovviamente più il tempo passa senza risolvere il problema di stitichezza più i sintomi peggiorano e più diventa probabile il blocco intestinale. Tenta di prendere provvedimenti per tempo già a partire dal secondo giorno di stitichezza

Nausea e vomito

Le nausea e gli attacchi di vomito sono uno dei primi segnali che il nostro organismo ci da per comunicarci che il blocco intestinale è sempre più vicino; è inutile tenere i denti stretti e sperare che qualcosa cambi da solo se sono già comparsi tutti questi sintomi, meglio chiamare il medico

Stipsi

Ovviamente il blocco intestinale è tipicamente causato da una stitichezza cronica, per cui possiamo dire che la stipsi è il primo sintomo di un possibile blocco intestinale; in pratica è il segnale che devi darti una mossa per risolvere il tuo problema di stipsi

I sintomi del blocco intestinale: conclusioni

Il blocco intestinale è un disturbo che andrebbe sempre evitato anche perché siamo sempre nel condizioni di farlo se solo prestiamo alcune piccole attenzioni; soprattutto chi soffre di stipsi deve sapere che se non tiene monitorata la propria situazione il rischio di incorrere in un blocco intestinale non è poi così scarso, anzi. Meglio quindi provvedere, fosse anche con una soluzione tampone (come ad esempio un lassativo) invece che rischiare di finire al pronto soccorso per un blocco intestinale. Qualora dovessi riscontrare i sintomi del blocco intestinale che abbiamo descritto, quindi, non perdere altro tempo e chiama il tuo medico di fiducia; la prossima volta però tenta di prestare più attenzione alla tua regolarità intestinale

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606