Impariamo a riconoscere i sintomi della broncopolmonite

sintomi broncopolmonite

I sintomi della broncopolmonite vengono spesso confusi, dalle persone che ne sono affette, specie agli esordi della malattia, con patologie ben più banali come ad esempio un semplice raffreddore o un'influenza; la broncopolmonite è un disturbo che non deve essere assolutamente trascurato, che richiede un intervento adeguato e tempestivo da parte di un medico competente anche per evitare che il disturbo degeneri. Inoltre la broncopolmonite può risultare contagiosa quindi fare in modo che le persone imparino a riconoscerne i sintomi è estremamente utile anche sotto il profilo della sicurezza sanitaria. Negli ultimi anni, non a caso, il numero di broncopolmoniti nel nostro paese è andato aumentando, motivo in più per fare in modo che le persone siano sufficientemente informate su questa patologia e sappiano riconoscerne con una certa velocità i sintomi di modo da evitare di trascurare questo disturbo e rivolgersi tempestivamente al proprio medico di fiducia

Broncopolmonite: sintomi ed informazioni generali

La broncopolmonite è una polmonite dovuta ad infezione batterica che causa un’infiammazione dei lobi polmonari; ciò che avviene nel nostro organismo a seguito di una broncopolmonite è che le cavità alveolari si riempiono di essudato (il liquido che si forma a seguito dei processi infiammatori) impedendo così la normale respirazione. Si tratta di una patologia molto problematica da trattare, decisamente debilitante (causa infatti una riduzione delle difese immunitarie) e che richiede di essere trattata in maniera adeguata e tempestiva onde evitare il rischio di complicazioni. La causa, come accennato, della broncopolmonite è un’infezione batterica, detto questo non dilunghiamoci oltre e tentiamo di capire insieme come fare a riconoscere i sintomi di una broncopolmonite.

I sintomi della broncopolmonite

Come abbiamo avuto modo di accennare nei paragrafi precedenti è abbastanza frequente che le persone affette da broncopolmonite finiscano col confondere questo disturbo con una banale influenza ritardando così il ricorso al medico e rischiando di aggravare sensibilmente la situazione; vediamo quindi come fare ad evitare che questo accada e scopriamo insieme quali sono i sintomi che ci permettono di riconoscere una broncopolmonite

Febbre

La febbre è uno dei principali sintomi della broncopolmonite e spesso finisce con l’essere erroneamente imputata a una normale sindrome influenzale; è un errore che non bisogna fare, come abbiamo già accennato, dal momento che questo tipo di patologia è sensibilmente più pericolosa di una semplice influenza

Freddo

La sensazione di freddo è un altro sintomo caratteristico della broncopolmonite, va considerato che questo sintomo si presenta anche in assenza di febbre per cui può essere utile ad aiutarci a distinguere tra una normale influenza e una broncopolmonite

Tosse

Tra i sintomi della broncopolmonite la tosse è anche lei uno di quelli che viene più comunemente imputato a disturbi ben più banali come ad esempio un semplice raffreddore.

Asma

La presenza dell’asma deve essere un campanello d’allarme da non sottovalutare quando si valutano i sintomi di quella che potrebbe essere una broncopolmonite; se ai sintomi tipici dell’influenza si associa la presenza di asma è una cosa non propriamente normale per cui meglio ricorrere il prima possibile al proprio medico di fiducia

Difficoltà respiratorie

Quando parliamo di broncopolmonite le difficoltà respiratorie sono tra i sintomi più facilmente riconoscibili; se pure in un semplice raffreddore si manifestano difficoltà respiratorie di vario tipo ed entità queste tendono a scomparire in un periodo di tempo ragionevolmente breve, per cui se questo sintomo si manifesta per un periodo troppo lungo meglio ricorrere immediatamente al medico

Dolore

Il dolore toracico è un altro dei sintomi che ci permette di distinguere in maniera abbastanza accurata tra una normale influenza ed una broncopolmonite; se pure in certi casi questo sintomo può effettivamente accompagnarsi ad una normale influenza tende a sparire nel giro di un paio di giorni per cui se il dolore si protrae troppo a lungo è piuttosto ragionevole pensare a una broncopolmonite. In questi casi rivolgetevi al vostro medico di fiducia il prima possibile

Debilitazione

Infine la debilitazione è un altro sintomo caratteristico della broncopolmonite, se durante una normale sindrome influenzale la debolezza passa entro un paio di giorni dalla scomparsa della febbre questo in caso di broncopolmonite non avviene; per cui se continuate a sentirvi stanchi e debilitati anche dopo due o tre giorni dalla scomparsa della febbre non trascurate questo sintomo e contattate immediatamente il vostro medico di famiglia

I sintomi della broncopolmonite: conclusioni

In questo post abbiamo capito che la broncopolmonite è un'infiammazione dei lobi polmonari dovuta ad un'infezione batterica; i sintomi della broncopolmonite possono facilmente essere confusi con quelli di una normale influenza per questo motivo è sempre importante rivolgersi al proprio medico di fiducia qualora si avesse anche solo il dubbio di una possibile broncopolmonite. Questo disturbo presenta infatti diverse criticità per la nostra salute e richiede di essere trattato in modo efficace e tempestivo

EFFETTUA LA TUA RICERCA

Sei qui
CATEGORIA SALUTE
Condividi sui social Condividi su facebook Condividi su google plus
Feed Rss categoria salute
RSS CATEGORIA SALUTE
Segnala un errore Diventa partner unadieta.it
indice di massa corporea Vai

IL TUO INDICE DI MASSA CORPOREA

IL TUO PESO ESPRESSO IN KG
LA TUA ALTEZZA ESPRESSA IN CM
IMC (Indice di Massa Corporea)
rischio

< 18.5 SOTTOPESO

OK

TRA 18.5 E 24.9 NORMOPESO

pericolo

> 30 OBESO

rischio

TRA 25 E 29.9 SOVRAPPESO

Visita la nostra community dedicata alla salute Torna in home Stampa Torna indietro Contatti Informazioni Torna su