ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Come riconoscere i sintomi di un linfoma

sintomi linfoma

Riconoscere i sintomi di un linfoma è di fondamentale importanza per consentire un intervento tempestivo ed efficace contro questo tipo di patologia; come tutti sappiamo per contrastare in maniera efficace le malattie oncologiche è importantissimo che vengano diagnosticate tempestivamente. Ecco perché come unadieta.it troviamo che internet possa avere un ruolo centrale nella salute pubblica, perché la rete può contribuire in maniera importante a costruire una collettività più informata e consapevole in merito a queste e molte altre patologie. Ciò non vuol dire assolutamente (come qualcuno si sforza di far credere) che l’obiettivo sia bypassare i medici, al contrario, significa dare alle persone comuni gli strumenti culturali necessari a permettere ai medici di operare in maniera tempestiva. Prima di entrare nel dettaglio dei sintomi del linfoma, però, vogliamo dedicare il prossimo paragrafo a conoscere meglio questa patologia e le sue cause.

Linfoma: sintomi ed informazioni generali

Un linfoma è un tumore che colpisce le cellule linfoidi (il midollo osseo, i linfonodi o più genericamente l’apparato linfo-ghiandolare); il termine linfoma è piuttosto generico ed identifica un’amplia gamma di neoplasie che, comunemente, si tendono a considerare esclusivamente di tipo maligno. Occorre però rimarcare che esistono anche linfomi che hanno natura benigna, per cui chi dovesse aver avuto una diagnosi di linfoma dovrebbe prima capire meglio di cosa si tratti anche perché (indipendentemente dalla natura del tumore) esiste comunque la possibilità di una guarigione (persino nel caso dei linfomi maligni, anche se non si tratta di eventi molto frequenti ma vale comunque sempre la pena di provare a lottare). Per quanto riguarda le possibile cause di un linfoma non è possibile enunciarle tutte in questa sede perché sono davvero numerose e variano sensibilmente in base al tipo di linfoma che ha colpito un individuo; la stessa difficoltà ovviamente la incontreremo nel tentare di definire dei sintomi utili a riconoscere un linfoma per le persone che, senza saperlo, dovessero essere affette da questo tipo di patologia. Tenteremo comunque di dare delle informazioni il più possibile chiare in proposito anche visto l’importanza che avrebbe riuscire a rendersi conto tempestivamente di essere affetti da questo genere di malattia.

I sintomi del linfoma

Il linfoma, ma vale in genere per tutte le malattie neoplastiche, ha sintomi che sono associabili a numerosi altri disturbi; chi dovesse quindi riconoscersi nei sintomi che stiamo per descrivere farebbe comunque meglio ad evitare di farsi travolgere dal panico, il che non vuol dire invitarti a sottostimare questo genere di manifestazioni, anzi, ma solo che è inutile perdere il sonno per un articolo letto su internet, non stare quindi a pensarci sopra più di tanto e approfittane per prendere un appuntamento col tuo medico di fiducia qualora dovessi riconoscerti nei sintomi del linfoma che stiamo per descrivere

Anemia

Come per tante altre patologie così importanti il linfoma provoca una serie di scompensi che facilmente possono favorire l’insorgenza di altri disturbi come nel caso dell’anemia (riduzione dell’emoglobina nel sangue); la condizione anemica è particolarmente importante da seguire nei pazienti affetti da linfoma

Perdita di peso

L’abitudine a pesarsi frequentemente ha una sua importanza nella prevenzione delle neoplasie, quasi sempre infatti i pazienti affetti da tumore manifestano un’improvvisa e ingiustificata perdita di peso, semplificando un po’ questo avviene perché il tumore utilizza i nutrienti che assumiamo attraverso l’alimentazione per continuare a crescere per cui anche se continuiamo a mangiare in maniera normale il peso corporeo inizia a diminuire

Ascite

Con questo termine si identifica molto semplicemente l’accumulo e il ristagno di liquidi a livello addominale; si tratta di un altro sintomo che, sia pure correlato a numerosi altri disturbi, è piuttosto tipico in caso di linfoma.

Astenia

Un altro sintomo tipico del linfoma è l’astenia, ossia una sensazione di spossatezza e debilitazione che è in realtà comune per molte altre patologie; per cui il fatto che qualcuno si senta stanco in maniera cronica non vuol dire che debba necessariamente avere un linfoma, tuttavia il complesso di sintomi, preso nel suo insieme, deve condurre la persona ad evitare di sottostimare questo genere di sintomi e a rivolgersi immediatamente al proprio medico di fiducia

Buftalmo

Con il termine buftalmo si identifica una condizione in cui l’occhio appare evidentemente gonfio e sporgente; questo sintomo è quasi sempre correlato a neoplasie di vario tipo (non solo al linfoma quindi) e non deve mai e in alcun modo essere sottostimato; chi dovesse riconoscere un sintomo del genere dovrebbe immediatamente e senza alcun indugio rivolgersi al proprio medico

Cachessia

Correlata alla perdita di peso abbiamo la cachessia, ossia il deperimento organico associato ad atrofia muscolare, inappetenza e debilitazione; la cachessia è quasi sempre associata a malattie cronico degenerative per cui indipendentemente dal fatto che questa condizione sia il sintomo di un linfoma o no, chi dovesse riscontrare questo tipo di disturbo farebbe bene a segnalarlo immediatamente al proprio medico

Dispnea

La parola dispnea indica banalmente un’alterazione, più o meno marcata, nel normale ritmo respiratorio; si tratta di un sintomo comune a numerose malattie e che difficilmente viene percepito dai pazienti che quindi non si rendono conto di non respirare più in maniera, per così dire, spontanea e naturale

Dolore toracico

Il dolore toracico, e non solo, accompagna frequentemente i casi di linfoma, si tratta di un sintomo certamente tipico ma difficilmente riconducibile a questo tipo di patologia; del resto a tutti è capitato di avere dolore toracico ma questo non vuol dire che siamo stati tutti affetti da linfoma. Per questo genere di sintomi, quindi, non è tanto indicativo il disturbo in se quanto tutta la gamma di sintomi che dovesse manifestarsi in maniera simultanea

Edema

Con la parola edema si indica il ristagno di liquidi nei tessuti, vale quindi quanto detto nel paragrafo precedente, chiunque può avere un problema di edema ma non necessariamente questo è la spia di un linfoma

Epatomegalia

Il termine epatomegalia identifica semplicemente un aumento del volume del fegato; per la rilevanza che questo organo ha per la nostra salute chiunque dovesse avvertire una sensazione di gonfiore al fegato (ovviamente non episodica) farebbe bene a riferire la cosa al proprio medico di fiducia. Ovviamente l’epatomegalia è un sintomo correlato a numerose patologie e non necessariamente deve essere la spia di un linfoma.

Febbre

La febbre può subentrare a causa del forte stato di debilitazione indotta sul nostro organismo dal linfoma; si tratta quindi di un sintomo che potremmo definire secondario in quanto non dipende direttamente dal linfoma ma è più probabilmente l’effetto di qualche altro disturbo subentrato a seguito dell’azione debilitante del linfoma

Ittero

Riconoscere l’ittero è abbastanza semplice dal momento che la pelle assume un colorito giallognolo, si tratta di un sintomo correlato a numerose malattie e che normalmente è la spia di un cattivo funzionamento del fegato; per questo motivo, indipendentemente dal fatto che l’ittero sia dovuto a un linfoma oppure no, chi dovesse riscontrare questo sintomo deve immediatamente rivolgersi al proprio medico di fiducia

Leucopenia

Il termine identifica una riduzione significativa di leucociti (cioè i globuli bianchi) nel flusso sanguigno; risulta quindi intuitivo come questo sintomo sia evidenziato da delle semplici analisi del sangue. La carenza di globuli bianchi può essere correlata ad un gran numero di patologie, spetta ovviamente al medico interpretare questo dato e definire da quale disturbo questa condizione sia causata

Piastrinopenia

Oltre all’abbassamento dei normali livelli di globuli bianchi nel flusso ematico un altro sintomo del linfoma evidenziabile attraverso delle semplici analisi del sangue è la piastrinopenia (carenza di piastrine); anche in questo caso si tratta di un sintomo che non deve essere trascurato ma che non necessariamente deve essere correlato ad un linfoma, le cause di una piastrinopenia, infatti, possono essere imputate a numerose patologie di gran lunga meno gravi di un linfoma

Linfonodi ingrossati

In caso di linfoma i linfonodi risultano ingrossati, attenzione però perché questa è una condizione che si manifesta anche, giusto per fare un esempio, in presenza di una banale influenza, quindi evita di darti per spacciato per il semplice fatto di avere i linfonodi ingrossati. Ovviamente il discorso cambia qualora questo sintomo si presenti insieme a tutti gli altri fin qui descritti, ma anche qualora dovesse accadere una cosa del genere terrorizzare te stesso provando ad accampare ipotesi non ha alcun senso, contatta il tuo medico e lascia che sia lui a guidarti

Mal di testa

Il mal di testa è un altro sintomo correlato al linfoma, ma come abbiamo avuto modo di vedere in molti altri post, le cefalee sono disturbi correlati ad un numero enorme di patologie; per cui evita di presumere di avere un linfoma ogni volta che ti viene mal di testa, è il quadro generale a fare la differenza

Nausea

Anche in questo caso vale quanto detto nel paragrafo precedente, la nausea è uno di quei segnali che il nostro organismo ci lancia per farci capire che qualcosa non funziona più come dovrebbe, ma ciò avviene per una moltitudine di disturbi differenti, non solo per il linfoma

I sintomi del linfoma: conclusioni

Il linfoma è una patologia particolarmente grave e come per tutti i tumori la tempestività con cui viene diagnosticato può realmente fare la differenza in fatto di possibilità di guarigione; spesso le persone affette da linfoma si rendono conto della loro malattia quando ormai è troppo tardi e, in alcuni casi, dopo aver trascurato tutta una serie di sintomi che avrebbero permesso una diagnosi più veloce se tempestivamente riferiti al proprio medico di fiducia. Per questo motivo chi dovesse riconoscersi nei sintomi del linfoma che abbiamo illustrato in questo post farebbe meglio a non tentennare oltre e a contattare il prima possibile un medico; ovviamente alcuni di questi sintomi possono essere correlati a numerose altre patologie di gran lunga meno problematiche di un linfoma, un motivo in più per non farsi prendere dal panico e per contattare il medico.

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606