ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Legionella: come riconoscere i sintomi della legionellosi

sintomi legionellosi

I sintomi della legionella non sono particolarmente noti agli italiani, anche perché si tratta di una patologia che sta progressivamente scomparendo dalla nostra società; tuttavia è comunque importante che le persone sappiano riconoscere i sintomi della legionella di modo da ridurre il rischio che possano prendere sottogamba questi segnali. Prima di vedere più da vicino quali sono i sintomi di questa patologia tentiamo di capire insieme meglio in cosa consista e quali sono le cause più comuni della legionella.

Legionellosi: sintomi ed informazioni generali

Anche se tipicamente si chiama legionella, in realtà questo è il termine con cui si identifica il batterio che causa il disturbo e non il disturbo stesso; in altre parole sarebbe più opportuno parlare di legionellosi (la malattia) mentre con il termine legionella si identifica l’agente patogeno (il batterio) che ha causato questa malattia. Le infezioni polmonari provocate da legionella possono facilmente indurre l’insorgenza di una polmonite, posto in ogni caso che questo genere di infezioni non risulta trasmissibile da uomo a uomo ma richiede l’esposizione diretta al batterio attraverso inalazione dello stesso. Detto questo andiamo a vedere nei prossimi paragrafi quali sono i sintomi attraverso cui un’infezione da legionella si può manifestare.

I sintomi della legionellosi

Fin qui ci siamo soffermati a tentare di comprendere meglio cosa sia la leggionella, qual è la differenza tra i termini legionella e legionellosi, e quali sono le cause di questo disturbo; adesso è arrivato il momento di entrare nel vivo del nostro post e provare, insieme, a riconoscere i sintomi attraverso cui questa malattia si manifesta

Tosse

I sintomi della legionellosi potrebbero essere facilmente fraintesi con quelli di una normale influenza, tra questi appunto anche la tosse; un discorso molto simile lo abbiamo fatto per la broncopolmonite, anche la legionella, infatti, attacca le vie respiratorie per cui è comprensibile che, in prima istanza, si tendi a ridurre il tutto come un normale attacco influenzale

Febbre

Anche nel caso della febbre compare come la tossa in maniera del tutto simile a quanto accade durante un attacco influenzale; purtroppo distinguere la legionellosi da una normale influenza (per noi persone comuni) non è esattamente semplice, per questo è comunque e sempre importante non bypassare mai i medici, solo loro hanno le competenze e l’esperienza per poter distinguere questo genere di disturbi

Mal di testa

Ecco un altro sintomo che potrebbe facilmente farci confondere una legionellosi per un banale raffreddore; evitare di cadere in questo errore è importante perché questa patologia ha criticità nettamente superiori ai mali stagionali (incluse le influenze che tendiamo a considerare malattie banali ma che non lo sono affatto)

Inappetenza

L’inappetenza è uno di quei sintomi che può aiutarci a farci venire il sospetto che magari stiamo sottostimando il disturbo e che dovremmo invece rivolgerci a un medico; se la mancanza di appetito è correlabile anche a una normale sindrome influenzale questa tende a scomparire in pochi giorni, al contrario, se l’inappetenza si protrae troppo a lungo questo potrebbe essere un segnale decisivo e va immediatamente riferito al medico di fiducia

Astenia

Anche nel caso dell’astenia vale quanto detto nel paragrafo precedente, se infatti l’astenia (cioè la diminuzione delle energie fisiche e la stanchezza cronica) compare come sintomo correlato a numerosi disturbi (tra cui appunto anche l’influenza) nei casi di patologie più lievi questo sintomo scompare in pochi giorni, qualora invece dovesse protrarsi è probabilmente la spia di un disturbo più rilevante, come appunto è nel caso della legionellosi

Vomito e nausea

Se fin qui abbiamo descritto i sintomi tipici di un’infezione polmonare sintomi come il vomito e la nausea potrebbero esserci utili per distinguere tra un’influenza e una legionellosi se non fosse che spesso le sindromi influenzali si accompagnano a disturbi del tratto gastrointestinale per cui anche in questo caso si potrebbe facilmente cadere nell’errore di attribuire nausea e vomito a un semplice attacco influenzale

Diarrea

Infine la diarrea è un sintomo tipico della legionellosi ma, come accennato nel paragrafo precedente, anche in questo caso non è un sintomo che risulti particolarmente decisivo per le persone comuni per definire la necessità di rivolgersi al proprio medico. Purtroppo al giorno d’oggi è abbastanza comune che le persone bypassino i medici presumendo di riuscire a far fronte a una malattia (che reputano banale) da soli, ma come abbiamo visto in questo post non sempre quella che a noi sembra una normalissima influenza lo è davvero, può capitare infatti che i medesimi sintomi siano in realtà dovuti ad un disturbo più grave, per questo sarebbe sempre consigliabile rivolgersi al proprio medico di fiducia ed evitare le soluzioni fai da te

I sintomi della legionellosi: conclusioni

La legionellosi è un'infezione polmonare di origine batterica che prende il nome dal batterio della legionella; si tratta di un disturbo che sta progressivamente scomparendo dalla nostra società ma che colpisce comunque un certo numero di persone ogni anno. Riconoscere i sintomi della legionellosi, cioè della patologia causata dal batterio della legionella, è quindi ancora più importante proprio perchè, non essendo più abituati ad aver a che fare con questa patologia, potremmo facilmente finire col prenderne sotto gamba i sintomi. Chi dovesse riconoscersi nella sintomatolgia che abbiamo descritto in questo post dovrebbe quindi rivolgersi quanto prima al proprio medico di fiducia.

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606