ALIMENTAZIONE
FITNESS
SALUTE
WELLNESS
FOOD

Come riconoscere i sintomi di una prostatite

sintomi prostatite

I sintomi della prostatite sono estremamente facili da riconoscere, tuttavia molte persone (non essendo adeguatamente informate in proposito) tendono ad allarmarsi nel riscontrarli; a differenza di altri post quindi, in cui abbiamo scritto che è importante riconoscere i sintomi di certe patologie per permettere un intervento tempestivo da parte del medico, in questo caso l’intento è quello di evitare che le persone che dovessero riscontrare i sintomi di una prostatite si allarmino inutilmente. Attenzione, questo non vuol dire che potete evitare di contattare il vostro medico, tutt’altro, ma solo che è inutile allarmarsi per una condizione che non presenta alcun rischio per la nostra salute.

Prostatite: sintomi ed informazioni generali

Col termine prostatite si identificano i processi infiammatori a carico della prostata che sono normalmente causati da infezioni di carattere batterico; si tratta di un disturbo abbastanza comune dal momento che si stima che almeno il 10% degli uomini abbiano contratto nel corso della loro vita questo tipo di disturbo. Frequentemente le prostatiti tendono a guarire da sole (specie in giovane età) è comunque consigliabile contattare il proprio medico se si dovessero constatare i sintomi di una prostatite di modo che possa valutare se sia il caso o meno di procedere con un trattamento a base di farmaci antibiotici. Esistono anche delle forme di prostatite non batteriche, dovute quindi a processi infiammatori cronici della prostata, in questi casi il trattamento a base di antibiotici risulta inefficacie ed è richiesto l’intervento di uno specialista per valutare la terapia più opportuna per trattare questo disturbo. Detto questo non indugiamo oltre e andiamo subito a vedere quali sono i sintomi di una prostatite.

I sintomi della prostatite

La prostatite è un disturbo, come abbiamo avuto modo di accennare, abbastanza comune e che non dovrebbe suscitare particolare panico per le persone che ne sono affette; tuttavia, come stiamo per scoprire, alcuni dei sintomi della prostatite possono ragionevolmente suscitare persino un certo terrore per le persone che non abbiano quel minimo di strumenti culturali necessari a definire a cosa siano imputabili. Tentiamo quindi di superare questo limite e di capire insieme come riconoscere una prostatite dai sintomi attraverso i quali si manifesta

Dolore

Tra i sintomi della prostatite il dolore non è il più frequente, spesso infatti questo disturbo non origina sindromi dolorose particolarmente rilevanti o comunque tali da favorire un ricorso immediato al medico di fiducia; più tipicamente invece l’assenza di dolore porta le persone con problemi di prostatite a trascurare questo tipo di disturbo

Bruciore

Il bruciore, specie durante la minzione, è invece un classico sintomo della prostatite; tuttavia spesso si tende a sottostimare questo tipo di sintomo; nulla di particolarmente grave, del resto la maggior parte delle prostatiti regrediscono da sole, tuttavia sarebbe sempre opportuno sottoporre questo tipo di disturbi all’attenzione del proprio medico anche per evitare ogni tipo di complicazione

Alterazione nella minzione

Tra i sintomi della prostatite abbiamo anche una rilevante alterazione nella normale funzione della minzione; in particolare uno dei sintomi più allarmanti delle prostatiti è la possibilità (non rara per altro) che si possano constatare tracce di sangue nelle urine. In questi casi il ricorso al medico è piuttosto rapido anche perché si tende ad associare la presenza di sangue nei fluidi corporei (non solo nelle urine, ma nelle feci o nell’espettorato) a patologie decisamente gravi; non è questo il caso della prostatite per cui, posta comunque l’importanza di rivolgersi al medico se ci ritroviamo di fronte a questa tipologia di sintomi, dobbiamo anche ricordarci che non necessariamente la presenza di sangue nelle urine (o in qualunque altro fluido corporeo) è dovuta a malattie gravi (come ad esempio il cancro). Inutile quindi farsi prendere dal panico, meglio contattare il medico e aspettare che sia lui a dirci se è davvero il caso di preoccuparci oppure no

Febbre

Nei casi più importanti la prostatite può anche avere tra i suoi sintomi la febbre, non si tratta di una cosa molto frequente, ma può comunque capitare soprattutto nei casi in cui il disturbo sta peggiorando; in caso di febbre, quindi, non si può ulteriormente rimandare la visita col medico di fiducia, anche se spesso le prostatiti guariscono da sole non sempre è così e alle volte questo disturbo può anche dare origine a complicazioni di diversa entità tra cui, appunto, la febbre.

I sintomi della prostatite: conclusioni

La prostatite è un processo infiammatorio a carico della prostata, tale infiammazione è tipicamente dovuta a un'infezione di tipo batterico che, il più delle volte, tende a regredire da sola; tuttavia vi sono anche delle prostatite di origine non batterica in cui si manifestano processi cronici di infiammazione della prostata, in questi casi l'intervento del medico è fondamentale, per questo motivo (anche se il più delle volte la prostatite è un disturbo banale che regredisce da solo) è comunque e sempre opportuna la visita di un medico specialista. I sintomi della prostatite sono abbastanza semplici da riconoscere, in particolare la presenza di tracce di sangue nelle urine è un sintomo abbastanza caratteristico, per cui inutile farsi prendere dal panico in certe circostanze, si deve semplicemente contattare il medico affinchè possa constatare con ragionevole certezza che si tratta a tutti gli effetti dei sintomi di una banale prostatite.

Unadieta.It © 2016 Tutti i diritti riservati | PIva 02992130738 | REA TA184606